Una storia millenaria alle spalle, cattedrali maestose che si stagliano verso il cielo, spiagge incontaminate che si aprono sul mare dai riflessi turchesi e i siiti Unesco da ammirare il tutto il loro antico splendore. Ecco, questa è Malta! Cosa vedere della più fulgida delle Isole Calipsee, potrebbe, però, non essere un’impresa facile, data l’incredibile quantità di monumenti e attrazioni di cui l’antica Melita, o Malitah per gli arabi, è pregna.

Considerata il regno del Barocco più splendente, preziosa perla del Mediterraneo, situata tra Sicilia, Libia e Tunisia, Malta incarna tutto ciò che un turista chiede alla propria vacanza. Ovunque si sposti lo sguardo, infatti, l’attenzione è rapita da scenari mozzafiato, da architetture eleganti e sontuose realizzate in una calda tonalità di giallo ocra e dall’incredibile ricchezza paesaggistica che pervade l’isola.

Cosa vedere a Malta

La Valletta

Tra le più belle città affacciate sul mar Mediterraneo, La Valletta – moderna capitale di Malta – è stata dichiarata interamente Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Antico villaggio fortificato costruito su di una penisola, la storia e lo sviluppo di La Valletta sono intimamente connessi alle vicende dell’ordine religioso di San Giovanni di Gerusalemme. Costruita intorno al 1565 dal francese Jean de la Valette, da cui prende il nome, La Valletta conta oltre 300 monumenti d’inestimabile valore storico, disseminati su di una superficie particolarmente ridotta. Tra le attrazioni principali, Palazzo del Gran Maestro, Casa Rocca Piccola e il Forte Sant’Elmo, location del film “Fuga di mezzanotte”.

Malta 4
Ghar Dalam, sito archeologico di Malta.

Ghar Dalam

A poca distanza da Birzebbugia, troviamo la famosa Caverna Oscura. Considerata uno dei luoghi più importanti dal punto di vista archeologico per la quantità di reperti trovati al suo interno, la Caverna Oscura rappresenta il primo insediamento umano sulle isole Calipsee, risalente a circa 7500 anni fa.

Mdina

In un viaggio a Malta, cosa vedere di più emozionante se non la sua antica capitale? Definita anche la Città Silenziosa, Mdina si presenta come un piccolo borgo fortificato, protetto dalle mura, impreziosito da vicoletti lastricati, botteghe artigiane e localini tipici. Caratterizzata, anche, dalle costruzioni in classica pietra maltese, Mdina è arricchita da balconi fioriti e da piccole lanterne e lucernai che, se possibile, le conferiscono un fascino ancora più emozionante. Da non perdere la Cattedrale di San Paolo, il Convento dei Carmelitani e il belvedere che, dal punto più alto della città, consente una vista a 360°.

Malta
Passeggia tra le caratteristiche strade della capitale, Mdina.

Ipogeo di Hal Saflieni

Dirigendosi in direzione sud, verso Paola, troviamo uno dei luoghi più emblematici dell’isola.  Questo ipogeo sotterraneo, completamente scavato nella roccia e sviluppato su ben tre livelli, databile tra il 3600 a.C. e il 2500 a.C., utilizzato come santuario prima e come necropoli poi, è considerato l’unico tempio preistorico di tipo sotterraneo. Scoperto solo nel 1902, l’Ipogeo di Hal Saflieni è uno dei migliori esempi per ammirare la lavorazione e la scultura della pietra in età preistorica.

Rotonda di Mosta

Quando si pianifica cosa vedere a Malta, la Rotonda di Mosta è uno di quei monumenti che davvero non possono mancare nel nostro elenco. Nel cuore di Malta, infatti, sorge la Chiesa dell’Assunzione, altrimenti detta Rotonda di Santa Maria Assunta, conosciuta nel mondo intero per l’importanza della sua cupola, la terza non supportata più grande al mondo. Costruita tra il 1833 e il 1871, in base ai progetti di Grognet de Vasse, ispirati al Pantheon di Roma, la Chiesa fu pesantemente danneggiata da una bomba della Luftwaffe durante la Seconda Guerra Mondiale ma, miracolosamente, la Cupola non riportò nemmeno un danno.

Il villaggio dei pescatori a Marsaxlokk

Spettacolare e imperdibile, Marsaxlokk è il villaggio di pescatori più famoso di Malta. Situato lungo la costa sudorientale dell’isola, ogni domenica ospita un variopinto mercato, in cui è possibile acquistare non solo pesce, ma anche piante, verdura, frutta e souvenir. Ciò che davvero rende impressionante il villaggio è la profusione di barche colorate che affollano il porticciolo e l’emozionante statua della Madonna che svetta sopra la chiesa del villaggio.

Malta 2
Marsa Scirocco o Marsaxlokk è la cittadina più pittoresca di Malta.

Blue Grotto

Tra le attrazioni più note e frequentate di Malta, la Blue Grotto è l’emblema dell’isola stessa. Situata nei pressi di Wied Iz-Zurrieq, la formazione rocciosa conosciuta come Grotta Azzurra, incarna uno degli spettacoli più intensi al mondo. Persino più grande dell’omonima grotta caprese, quella di Malta è da visitare, preferibilmente, nelle prime ore della mattinata, quando il turchese intenso dei fondali, si sposa con quello azzurro intenso del mare. Per chi volesse vivere un’esperienza davvero unica, si consiglia un’escursione in barca per penetrare a fondo nella cavità e in quelle adiacenti.

Museo Nazionale di Archeologia

Situato all’interno di un maestoso edificio barocco nel cuore di La Valletta, il Museo Archeologico offre interessanti spunti di visita. Ricco di reperti risalenti al periodo neolitico, all’età del bronzo e a quella fenicia, il museo ospita la Venere di Malta, la signora dormiente, diversi monili, monete, gioielli antichi di pregevole fattura, statuine in oro, sarcofagi decorati e un sorprendente pugnale dal manico in osso.

Forte S. Angelo

Situato di fronte La Valletta, al centro del Grand Harbour, il maestoso Forte è dedicato a San Paolo che, con la sua missione di evangelizzazione, convertì Malta al cristianesimo. Concepito in epoca medievale e chiamato Castello del Mare, il Forte, come lo vediamo ancora oggi, fu ricostruito e ampliato dai Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni, ricoprendo un ruolo di spicco durante il Grande Assedio di Malta del 1565.

Le spiagge

E per concludere il viaggio a Malta, cosa vedere che possa restare per sempre nel nostro cuore? Ma, ovviamente, le sue magnifiche spiagge. Solitarie, pure, incontaminate, sferzate dal vento, di soffice sabbia bianca o punteggiate da sassi e scogliere, le spiagge di Malta accontentano i gusti di tutti i turisti. Se avete voglia di divertirvi e conoscere nuove persone, non c’è niente di meglio delle spiagge di Ghadira Bay, Armier Bay e Paradise Bay. Se, invece, cercate pace e tranquillità, il luogo adatto a voi è Ghajn Tuffieha. Certo, i 180 gradini che la separano dal mare, potrebbero scoraggiare i più pigri ma, una volta arrivati, lo spettacolo sarà grandioso!

Non solo Malta: cosa vedere nelle altre isole Calipsee?

Malta 3
La maestosa Finestra Azzurra di Gozo, seconda isola dell’arcipelago delle Isole Calipsee.

Ovviamente, però, tra le isole Calipsee, non possiamo certo dimenticare Gozo e Comino. Teatro dell’amore tra la bella ninfa Calipso e il valoroso Ulisse, Gozo è caratterizzata da scenari mozzafiato, immersi nella natura. Conosciuta nel mondo intero per la trasparenza dei suoi fondali, a Gozo è imperdibile una visita alla Baia di Ramla e ai Templi di Ġgantija, patrimonio dell’Umanità per l’Unesco. Comino, invece, è la più tranquilla delle isole maltesi, ideale per una vacanza alla riscoperta della natura e della spiritualità. Tra le principali attrazioni di Comino, spicca Bejn il-kmiemen, la Laguna Blu dell’isola, chiamata così per il particolare tono di blu che assumono le sue acque, rendendola il luogo perfetto per le immersioni subacquee alla ricerca della variopinta fauna che popola i fondali.

Vita notturna e divertimento

Ecco, adesso che sapete cosa vedere a Malta, qualche consiglio utile per vivere al meglio la vita notturna delle isole Calipsee. Sliema, St. Julian e Paceville, affacciate sul mare e poco più a nord de La Valletta, si offrono divertimenti menti senza fine, grazie alla presenza massiccia di ristoranti, bar e locali presi d’assalto, soprattutto dai giovani. Tra i luoghi più gettonati? I club Marrakech, Phoenix, Rooftop, Molecule, e Groove Gardens, per una notte senza limiti, all’insegna di feste non stop e party esclusivi.

Ovviamente, questi sono solo alcuni spunti di visita da cui partire per assaporare al meglio la suggestiva e ipnotica magia di Malta: cosa vedere, a questo punto, dovete deciderlo solo voi!

Photo credit:

Foto 1: by Jeremy SutcliffeGhar Dalam – CC BY 2.0

Foto 4: by Berit WatkinMalta: Gozo, Azure Window – CC BY 2.0