Nonostante l’Italia non sia uno dei paesi più gay friendly del mondo, e le nostre città siano ancor lontane da quello spirito arcobaleno che caratterizza San Francisco o Amsterdam, il turismo e la movida gay sono diventati una fetta consistente del settore travel&intrattenimento anche nella nostra Penisola. Lo dimostra il gran numero (in crescita) di nostrani locali gay: Italia finalmente in evoluzione? Forse.

Discoteche, club privè, saune, bar, ce n’è per tutti i gusti nel Bel Paese: dai locali più tradizionali, aperti a tutti, vivaci e colorati, a quelli più trasgressivi, scanditi a ritmo di drag queen e fetish style. Ecco una piccola guida, da Trieste in giù, come direbbe Raffa nazionale, dei più cool locali gay in Italia! Buon divertimento!

Milano

  • Magazzini Generali – via Pietrasanta 16, Milano. Tra i tanti locali gay, Milano: Il sabato sera predilige i Magazzini Generali, una vera istituzione. Eventi musicali con artisti internazionali, feste a tema e tanto altro. Questo ex capannone in zona Porta Romana è perfetto per concludere la serata iniziata con un aperitivo in uno dei tanti locali gay della zona, considerata ormai il centro della gay life milanese.
  • Metrò Club – via Giovanni Schiaparelli 1, Milano. Storico circolo gay di Milano. Offre 3 piani di relax e divertimento. Facile da raggiungere in autonomia e con i mezzi pubblici è noto ai più per le sue saune, deliziosi buffet e eventi di ogni tipo… Da quest’anno è stato allestito anche uno spazio dedicato alle esposizioni fotografiche alle quali gli avventori posso partecipare in prima persona!

Brescia

  • Living Room – via E. Ferri 31, Brescia. Giovane, colorato, frizzante , dal 2008 è il centro della movida gay bresciana. Grazie ad Ago, il titolare, e a “La Sovrana”, la drag queen padrona di casa presente tutti i venerdì sera e a tutti gli eventi, vi sentirete avvolti in un clima carnevalesco ma familiare. Aperto 7 giorni su 7 è l’ideale per chi vuole uscire dalla solita routine e divertirsi tutta la notte!
  • Re Desiderio – Vicolo Lungo 11, Brescia: Cocktail bar gay friendly. Atmosfera riservata, accogliente, vagamente bohemienne. Vini raffinati e ottimi stuzzichini. Il locale si apre molto spesso ad eventi benefici come aste e raccolte fondi, mostre e performances di artisti emergenti.

Bologna

  • Red Club – via del Tipografo 2, Bologna. La più grande discoteca gay ed etero friendly di Bologna. Dagli arredi di metallo ed effetti di design,è l’ideale per chi vuole fare nuovi incontri e ama ballare tutta la notte. Dispone anche di una terrazza privè con due giardini, dancefloor esterno e piscina per accendere i bollenti spiriti. Il locale, inoltre, può essere prenotato per feste private infrasettimanali.
  • Kinki – Via Zamboni 1, Bologna. Uno dei club storici di Bologna, aperto dagli anni Settanta. Da quant’anni organizza eventi LGBT. Dj internazionali, musica di qualità, ambiente glamour  richiamano qui una clientela sia giovane che…con qualche anno in più! ucio Dalla, Jovanotti e i Depeche Mode hanno animato storiche serate di questo club.

Roma

  • Muccassassina – via di Portonaccio 212, Roma. Una vera istituzione, conosciuta come il simbolo dei locali gay in Italia. Ogni venerdì dedica la serata a spettacoli drag, ma con una forte presenza di pubblico etero che qui giunge per divertirsi e curiosare. Il locale, dislocato su tre piani, presenta al pian terreno una sala dedicata alla musica commerciale e revival. Durante queste serate, ospita anche un info-point del Circolo di Cultura Omosessuale “Mario Mieli”.
  • Coming Out – via San Giovanni in Laterano 8, Roma. Storico discopub, ritrovo della comunità omosessuale della Capitale, è situato nella ormai nota gay street romana. Con una veduta sul Colosseo, vive tutto il giorno, h.24. Il locale è aperto a tutti, dinamico e accogliente, è l’ideale per uno spuntino veloce o per una serata di musica live. Al piano di sopra potete trovarvi un comodo b&b, il 2nd Floor, ottimo per chi vuole andare direttamente a letto dopo una notte brava!

Bari

  • El Merendero – Strada Statale 100 Km 15, Casamassima (BA). Aperto dal 1973, è uno dei principali locali di tendenza della scena barese, nonché punto di riferimento per i locali gay in Italia. La serata gay più nota è il “Narciso”  a cui si sono aggiunte le “bearwop”, serate dedicate al pubblico “orso” con musica tecno, house, elettronica. Il locale si fa piccante nelle serate “Inside”, invece, dove l’erotico prevale sulla musica.
  • Novantagradi – c/o discoteca NAUTILUS, SS 16 uscita Cola Olidda, Giovinazzo (BA). Si ispira alla movida berlinese degli anni ’80 questo locale barese. L’attenzione al bello e alla qualità della ricerca musicale sono i tratti distintivi di questo locale che pone l’accento sull’eccentricità degli spettacoli drag e sulle collaborazioni con i più importanti dj internazionali. Una grande famiglia arcobaleno promotrice, tra l’altro, dell’evento Miss Drag Sud.

Napoli

  • Ghetto Crime Bar – via Giuseppe Ferrigni 21, Napoli. Nella centralissima zona dei baretti di via Chiaia, è uno dei centri della movida partenopea arcobaleno e non. Il Ghetto è aperto a chiunque voglia passare una piacevole serata in compagnia, fuori da ogni pregiudizio di sorta. Ambiente curato e ricercato, musica, ottimi drink e nuove conoscenze…per ogni gusto!
  • Depot – via della Veterinaria 72, Napoli. E’ un club privato associato a Key We, associazione nazionale a cui possono accedere solo i soci iscritti. Depot non è un club privè ma un locale unico nel suo genere, che nasce come locale leather dal forte impatto visivo. Tutto è volutamente scuro e grezzo:mattoni, ferro, pelle nera e acciaio. Il rispetto, recita il loro sito, è l’unica regola ferrea del club!

Ecco la nostra selezione dei migliori locali gay: Italia arcobaleno da Milano a Napoli, passando per la Capitale. Movida per tutti i gusti e tendenze, da quelle intellettuali e bohemienne a quelle più pazze e lascive. Conoscete altri locali gay in Italia? Segnalateceli!