Gay Travel è un portale turistico americano nato nel 1999 che fornisce informazioni ai viaggiatori della comunità LGBT su destinazioni, hotel, crociere, tour, eventi, intrattenimento, locali e ristoranti in tutto il mondo, garantendo loro una piacevole e confortevole soggiorno.

Nel 2016 i creatori del sito hanno deciso di premiare le migliori strutture gay-friendly di tutto il mondo inventando i “Gay Travel Awards”. L’obiettivo che ha portato alla nascita di questi premi è stato incoraggiare tutte le imprese che fanno turismo a creare offerte e servizi per i viaggiatori LGBT. Sperando che i vincitori possano diventare un esempio da seguire, per dare un taglio netto all’ancora alto tasso di discriminazione.

Tra tutti i vincitori citiamo come esempio Las Vegas che è stata scelta come “destinazione dell’anno”, una città dove c’è sempre qualcosa da fare ad ogni ora del giorno e della notte. Locali notturni da urlo, lussuose spa, ristoranti esclusivi, spettacoli, eventi, matrimoni…in poche parole il paese dei balocchi per i gay di tutto il mondo.

Oltre la città californiana, sono stati assegnati numerosi premi in svariate categorie che di seguito elenchiamo.

Gay Travel Awards 2016: Le categorie

  • Hotel, Hotel di lusso, Hotel da matrimonio e Bed & Breakfast dell’anno: strutture in cui l’ospite ha la certezza che il personale avrà un comportamento rispettoso e mai si troverà in situazioni imbarazzanti, vivendo la propria vacanza in piena libertà.
  • Spa dell’anno: strutture dove il cliente gay può passare del tempo per rilassarsi al meglio dedicandosi al proprio corpo, qui l’ambiente è altamente selezionato e l’attenzione al cliente e la privacy sono importantissime.
  • Tour operator dell’anno: un punto di riferimento dove i clienti si trovano a loro agio; ricevono consulenza sulle principali mete turistiche e strutture Gay Friendly, sugli eventi internazionali e sulle nuove tendenze.
  • Compagnia aerea dell’anno: compagnie che offrono servizi creati ad hoc, promuovono destinazioni gay-friendly, dedicano ai gay sconti speciali ed organizzano eventi in volo.
  • Spiaggia dell’anno: dei veri e propri paradisi terrestri incontaminati e riservati dove divertirsi, rilassarsi ed essere liberi di esprimersi come si vuole.
  • Destinazione dell’anno: luoghi in cui alla tolleranza nei confronti della comunità gay vanno ad aggiungersi eventi, musei, locali, ristoranti ed itinerari dedicati.
  • Evento estivo ed evento invernale dell’anno: manifestazioni, serate, feste dove divertirsi in libertà e trovare sempre una organizzazione impeccabile.
  • Gay bar dell’anno: punti di aggregazione dove incontrare vecchi amici o conoscerne di nuovi in tutta tranquillità ascoltando buona musica e sorseggiando ottimi drink.
  • Gay pride dell’anno: fulcro della cultura gay è l’evento dove potersi esprimere liberamente e lanciare messaggi positivi ma decisi riguardanti il proprio orientamento sessuale.
  • Nave da crociera dell’anno: compagnie che offrono una vacanza davvero esclusiva e dedicata al pubblico LGBT. Per trascorrere meravigliose giornate all’insegna di emozioni e relax tra cene, balli, spa e piscine.

In un mondo dove ancora oggi il pregiudizio e l’intolleranza la fanno da padroni, dove sono ancora in troppi a subire discriminazioni, maltrattamenti e vessazioni solo per via del loro orientamento sessuale, i Gay Travel Awards sono una piccola ma importante leva sulla quale puntare e sperare affinché qualcosa inizi a cambiare.

Photo credit

Foto copertina: gaytravel.com