Ma chi lo ha detto che solo l’Italia è il paese del gusto? Copenhagen negli ultimi anni, infatti, si è trasformata in una piccola Mecca del gusto, guadagnandosi il titolo di capitale gourmet della Scandinavia.

Crocevia di etnie, la Danimarca, ha aperto una finestra culinaria sull’intero mondo: il Copenhagen Street Food.

Una vera fiera permanente del cibo da strada, nata dall’intuizione del ristoratore Jesper Møller che ha saputo conciliare alimentazione e interculturalità, con atmosfere da mercatino vintage. Copenhagen Street Food si trova sulla piccola isola di Papiroen (sede di antiche fabbriche di carta) a pochi passi dall’ Opera House e facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.

>> SCOPRI LA NOSTRA OFFERTA PER COPENHAGEN <<

Dalla sua apertura, avvenuta il 2 maggio 2014, più di mezzo milione di persone hanno visitato questo bazar dei sapori e milioni sono stati i piatti serviti: cous cous marocchino, pizza italiana, succulente banane fritte colombiane, bulagagi coreano, noodles cinesi, sono solo alcune fra le prelibatezze provenienti da tutto il mondo che si possono gustare passeggiando su e giù per il mercato.

In quasi un anno e mezzo di attività, il Copenhagen Street Food oltre a trasformarsi in un piccolo salotto cittadino in cui soddisfare il palato, è diventato anche un posto à la page dove tenere eventi pubblici, piccole cerimonie, feste private e eventi culturali.  

Momento di relax al Copenhagem Street FoodCopenhagen Street Food by Roman Boed. This work is licensed under a Creative Commons Attribution 2.0 Generic License

Per i bambini sono previsti spazi dedicati con giochi e animatori e, ovviamente, ghiottonerie create apposta per loro (perché diciamolo pure, le banane fritte o il curry poco si adattano ai loro pancini).

Ma Copenhagen Street Food è anche sperimentazione, cibo vegano o dietetico, accompagnato da ottimo vino, birra artigianale e sidro di mele prodotto in loco.

In questo piccolo food expo ante litteram la qualità va di pari passo con il prezzo: l’obiettivo di questa kermesse, infatti, è quello di trovare piatti gustosi a non più di 7/8 euro (equivalenti a 50 corone danesi) affinché il cibo diventi non solo un mezzo per soddisfare un’esigenza primaria ma anche strumento di condivisione e benessere collettivo. E’ stata perfino creata una moneta fittizia da utilizzare nell’area del mercato: la cowcash, che vale 45 corone, permette di sostituire il comune contante. Può essere acquistata e poi spesa con comodo, quando si vuole.

Cous Cous servito al Copenhagen Street Food
Il sito è diventato, ormai, una delle attrazioni più gettonate della capitale danese, sosta d’obbligo per i turisti amanti degli itinerari gastronomici. Tuttavia, il futuro del Copenhagen Street Food pare incerto: il mercato resterà in piedi solo fino al 2018, anno in cui terminerà il progetto. Perché non approfittare delle vacanze natalizie per una puntatina golosa nella città della sirenetta?