Poche sono le cose che ci fanno bene in questa vita frenetica che tutti noi viviamo. La meditazione è sicuramente una di queste. Ma cosa si intende realmente per meditazione? La parola deriva dal latino meditatio, che vuol dire riflessione. Praticare la meditazione vuol dire quindi entrare in un profondo stato di riflessione, addentrandosi nella parte più profonda di se stessi, dimenticandosi per un momento di tutto quello che ci circonda, che ci affanna e che ci fa stare male. È una pratica che con il tempo regala numerosi benefici, e non solo psicologici. A quanto pare meditare in vacanza fa ancora più bene poiché riduce al minimo lo stress!

La ricerca

Secondo una ricerca americana condotta dall’università della California insieme alla Icahn School of Medicine di New York e alla Harvard Medical School di Boston, chi trascorre le vacanze praticando meditazione riscontra maggiori benefici. In particolare è stato analizzato il Dna di 94 donne di età compresa fra i 30 e i 60 anni che avevano trascorso un periodo in un resort californiano, metà delle quali si era dedicata alla meditazione.

Vacanze e meditazione

È risaputo che essere in vacanza e prendersi un periodo di relax faccia bene alla salute. Anche dalle analisi del sangue di chi ha praticato la meditazione sono stati riscontrati sostanziali cambiamenti. In particolar modo sia nei geni collegati allo stress, sia in quelli

legati alle risposte immunitarie. Queste ultime infatti, sembrano reagire meglio agli attacchi esterni. Le donne hanno inoltre rilevato una notevole diminuzione di stress, perfino nel mese successivo alla vacanza e hanno dichiarato di sentirsi nettamente meglio anche fisicamente.

Se dunque siete in procinto di scegliere una nuova destinazione, optate per una dove avrete la possibilità di praticare qualche forma di meditazione. In questo modo la vacanza vi porterà sicuramente un doppio beneficio: meno stress e più salute!