Voglia di sole tutto l’anno, spiagge di sabbia bianchissima e mari cristallini, di mete esotiche e paradisiache dove l’inverno non arriva mai? Una di queste potrebbe essere Bali, magnifica isola indonesiana che attira ogni anno, in qualsiasi stagione, o quasi, turisti da tutto il mondo, alla ricerca di relax e piacevoli giornate da trascorrere a tu per tu con una natura che incanta.

Sebbene sia un luogo meraviglioso sempre a Bali quando andare? Qual’è il periodo più consigliato per trovare le temperature migliori?

Ecco quindi di seguito una serie di suggerimenti per godervi al meglio una vacanza a pochi gradi a sud dell’equatore. È, infatti, esattamente qui che si trova Bali: clima tropicale, caldo e acquazzoni rendono questo angolo di mondo un’oasi dove la temperature raramente scendono sotto i 23 gradi o salgono sopra i 30.  A chiarirvi le idee contribuirà la tabella qui di seguito.


 
STAGIONE TEMPERATURE MEDIE (C°) CARATTERISTICHE
Stagione Umida
(da ottobre ad aprile)
Min. 23/ Max. 31 Umidità e piogge fino a 350 mm nel mese di gennaio.
Possibilità di cicloni tropicali nei mesi
di febbario e marzo.
Stagione Secca
(da maggio a settembre)
Min. 22/ Max. 30 Caldo Secco e brezza.
Poche precipitazioni nella forma
di brevi temporali.

 


Stagione secca vs Stagione umida

L’anno climatico qui si divide in due principali stagioni: una stagione umida (da ottobre ad aprile) ed una secca (da maggio a settembre); tenete bene a mente questa info principale perché indispensabile per scegliere quando andare a Bali. La stagione umida prevede una fascia, che va da novembre a marzo, che coincide con la cosiddetta stagione delle piogge: le precipitazioni in questa parte dell’anno raggiungono i 350 mm. Le piogge tropicali, tuttavia, assumono la forma di rovesci e temporali per cui non è insolito, in questi mesi, che gli acquazzoni lascino spazio a continui sprazzi di sole.

Bali, Palazzo sull'acqua
Una delle tante meraviglie di Bali, Palazzo sull’Acqua di Ujung

Le temperature

La discriminante stagione secca/umida è quella che provoca le principali variazioni di temperatura: da ottobre a marzo la media giornaliera è intorno ai 27 gradi, leggermente più bassa di un paio gradi il resto dell’anno. Questo non vuol dire che siano insolite giornate caldissime: durante tutto l’anno (tranne che nel mese di gennaio, l’apice della stagione delle piogge) si possono toccare anche punte di 40 gradi. L’unico inconveniente è l’umidità: è questo aspetto che rende il clima di Bali poco piacevole durante le piogge.

Bali: quando andare?

Non fatevi spaventare dal clima tropicale di Bali: basta informarsi al meglio per godere di questo posto da favola. Il periodo migliore è senza dubbio la stagione secca: da aprile a settembre il caldo e l’umida sono più sopportabili e le precipitazioni sono occasionali. Tenete anche d’occhio la zona in cui intendete soggiornare: le zone più piovose sono quelle interne, dove vi sono le principali alture. Ricordate poi che il versante settentrionale è maggiormente piovoso di quello meridionale (dove sono situati i principali centri balneari): se invece decidete di optare per escursioni ad alta quota , ricordate che nella stagione secca potrete incontrare un clima piuttosto rigido sopra i 2000 metri, perciò attrezzatevi. Bali sarebbe da evitare tra gennaio e marzo, quando l’isola può diventare teatro di cicloni tropicali che pur non colpendo Bali direttamente provocano un aumento a dismisura di piogge e vento.

Vi abbiamo dato tutte le indicazioni per il clima di Bali: quando andare lo decidete voi! Ma ricordate…ombrello e kway sempre con voi!