Milioni di persone in tutto il mondo usano due dei mezzi di trasporto più comuni per spostarsi da un luogo all’altro: stiamo parlando del treno e dell’aereo.

Sia che li si usi per motivi professionali, per viaggi sporadici o spostamenti definitivi, ad ognuno di noi, questo è più che sicuro, piace viaggiare comodi e senza stress particolari.

E allora come fare per viaggiare comodi in treno o in aereo?

Alcuni accorgimenti ci sono, provate a dare un’occhiata a questo elenco di 10 cose per viaggiare comodi e senza stress:

1. Vestiti comodi: a meno che non vi aspetti un incontro di lavoro al volo appena scesi dal treno o dall’aereo che sia, è inutile fare i fighi e mettersi vestiti che vi farebbero contorcere sui sedili! o addirittura indossare scarpe nuove che alla fine del viaggio farebbero venir voglia di urlare scalzi e liberi per tutte le strade! La cosa giusta è indossare qualcosa di pratico e non troppo stretto che non costringa la vostra circolazione sanguigna a soffocare per l’immobilità forzata a cui questi mezzi di trasporto vi costringono. La parola magica è “praticità”!

2. Zaino portatutto: è inutile che storcete il naso: uno zaino serve sempre! Pensate alla comodità di portare tutte le vostre cose pratiche senza neanche dovere usare le mani! Lo appoggiate lì, sulle spalle e quando vi ricordate che vi serve questa o quella cosa, et voilà, la avrete subito a portata di mano! Dentro ci va proprio di tutto: macchina fotografica, caricabatterie, bottiglietta d’acqua, qualche snack per la fame improvvisa, portafogli, documenti, fazzolettini, medicinali, addirittura anche qualche ricambio di vestiti! Allora, volete dire che non è comodo da portare con voi in treno o in aereo?

3. Poggiatesta: spesso si arriva a destinazione con dolori articolari perché si è stati tesi durante tutto il viaggio. Un poggiatesta, magari di quelli che non prendono molto spazio nello zaino e che si gonfia all’ultimo minuto, sarebbe l’ideale per ovviare a questo fastidioso problema. Mica volete rovinarvi l’arrivo cominciando a lamentarvi che il viaggio era stressante?

4. Mascherina per dormire: siete quelli a cui piace rilassarsi talmente tanto in viaggio da dormire tutto il tempo arrivando freschi come una rosa a destinazione? Allora la mascherina vi aiuterà nel vostro intento eliminando le fastidiose luci e i movimenti degli altri passeggeri che potrebbero rovinarvi l’incontro con Morfeo. Per comlpetare la missione riposo però, non possono mancare… i tappi per le orecchie.

5. Tappi per le orecchie: perché viaggiare in treno o in aereo e dover subire le urla, a volte agghiaccianti, di bambini isterici o di gruppi che per conversare fra loro sembra abbiano un megafono? Chi ha inventato i tappi per le orecchie dovrebbe avere un premio Oscar: contributo al riposo mondiale sempre, ovunque e comunque! Unico inconveniente: non si sentiranno gli annunci delle hostess o del Capitano in caso di emergenza.

Tra la lettura ed un po' di......musica, l'importante è sapere come impiegare il tempo

6. Libro: stare seduti, a volte per ore ed ore, può essere veramente annoiante! Un buon libro potrebbe aiutare a distrarvi e a non stare lì a fissare continuamente il sedile davanti o a far diventare interessante anche il minimo movimento di chiunque sia in treno o in aereo con voi.

7. Musica: in alernativa al la lettura o quando si è semplicemente stanchi di leggere, ci si può rilassare comodamente con un paio di cuffiette e della buona musica. Organizzate una bella playlist prima di partire.

8. Foulard: sembra strano eh? Per niente! Provate a stare in aereo o in treno con l’aria condizionata a manetta per ore e vedrete come dareste l’anima per averne uno! Certo, in aereo, per i viaggi lunghi, le hostess vi forniranno anche di copertine. Ma cosa penserebbe il vostro vicino di posto nel girarsi e vedere solo un paio di occhi che fuoriescono da una montagna di pile? Sarebbe più elegante farli uscire da un foulard…

9. Fazzolettini umidificati: vi sarà capitato di sporcarvi le mani toccando qualcosa e di non poter alzarvi per raggiungere una toilette? Magari in aereo siete in fase di decollo e ve lo impediscono? I fazzoletti umidificati servono proprio ad aiutarvi con questi piccoli problemi. Inoltre, li potrete usare per rinfrescarvi velocemente o, se avete bambini, saranno la manna che esce dallo zainetto e che vi salverà da tutte le volte che si sporcheranno con cibo o altre cose.

10. Snack antifame: chi viaggia sa che, ad un certo punto, arriverà l’ora in cui avrà fame e non potrà soddisfarla subito perché i tempi del nostro stomaco non sono i tempi di distribuzione di snack delle hostess di volo o del passaggio del venditore di panini sul treno, per cui aggiungiamo qualche snack di nostro gusto nello zaino per non spaventare i nostri vicini di posto con rumori alieni che partono dal nostro stomaco! Evitate patatine o cose rumorose e con forti odori come segno di galanteria per gli altri viaggiatori!


Beh, dopo questa breve carrellata, non ci resta che…  augurarvi un “comodo” viaggio!