Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Warm Showers: sharing economy su due ruote

Amanti della bicicletta? Approfittate di Warm Showers per ottenere ospitalità gratis, come? Scopritelo con noi!

Warm Showers: sharing economy su due ruote

Nel panorama della sharing economy non poteva mancare Warm Showers, una proposta per i tanti ciclisti e cicloamatori che amano viaggiare per il mondo sulle due ruote, offrendo e ricevendo ospitalità gratis dagli altri membri della community, una sorta di couchsurfing ma in salsa bike.

La filosofia di viaggio ecosostenibile è naturalmente votata a soluzioni di alloggio economiche e vantaggiose e la sharing economy offre strumenti straordinari come questo a chi non vuol rinunciare alla sua passione, conoscendo nuove persone e intessendo nuovi rapporti.

 

Warm Showers: cos’è e come funziona

Letteralmente significa docce calde, e forse è proprio qui il senso di questa community che si propone di ospitare e dare alloggio gratuito ai viaggiatori sulle due ruote, che al termine di una tappa desiderano rinfrescarsi dopo una lunga pedalata e trovare un letto in cui riposarsi la notte prima di partire.

Warm Showers è una community internazionale, con membri iscritti in tutto il mondo che in cambio dell’ospitalità non chiedono latro che la condivisione delle esperienze di viaggio, delle avventure e dei consigli per effettuare una pedalata in un prossimo futuro.

La condivisione è alla base del progetto ed è la parola che più frequentemente si sente pronunciare da chi decide di abbracciare questo modo di viaggiare low cost: basta un racconto, una tazza di the caldo e un racconto fantastico per instaurare un legame, stringere un rapporto e trovare amici in tutto il mondo.

La home page del sito della community di Warm Showers, un nuovo modo di condividere l'esperienza di viaggio

L’iscrizione a Warm Showers è gratuita per tutti, senza limitazioni: durante la pianificazione del viaggio si individua il percorso e si cercano ospiti a cui proporre la propria presenza grazie alla mappa navigabile presente nel sito. Non c’è niente di più facile: una volta trovato l’accordo con l’ospite non si deve far altro che inforcare la bicicletta e partire alla scoperta di nuovi luoghi, non importa se vicini o lontani.

L’ospitalità può essere offerta in una stanza libera, su un divano, ma anche in uno spazio libero in cui campeggiare, sulla base della propria disponibilità.

 

L’alba della sharing economy

Per molti potrebbe sembrare una soluzione innovativa e decisamente moderna, in realtà il progetto è ben più vecchio di tante nuove attività che stanno prosperando in questi anni, perché la prima idea di Warm Showers risale addirittura al 1993, quando ancora non era diffusa la concezione di sharing economy e  la condivisione era un concetto molto più pratico rispetto a ora.

L’idea di far incontrare persone con le stesse passioni e con un percorso di vita, almeno in parte, simile, è il cuore di questa grande avventura che dopo 22 anni ancora rappresenta un esempio per molti.

 

La condivisione dei valori, delle avventure e delle esperienze rende il Warm Showers un’esperienza immancabile per chi ama esplorare il mondo in sella ad una bicicletta, affidandosi esclusivamente alle proprie gambe e alla forza di volontà per raggiungere gli obiettivi della giornata. Esiste forse un modo più sostenibile ed economico per viaggiare?

Warm Showers: sharing economy su due ruote Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 1 voti.
Articolo pubblicato il
Warm Showers: sharing economy su due ruote
apri
Offerte di viaggio