Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Vilnius, cosa vedere nella città lituana

Una passeggiata a Vilnius, capitale della Lituania, tra il centro storico barocco meglio conservato d'Europa

Vilnius, cosa vedere nella città lituana

A Vilnius, cosa vedere durante un soggiorno in città è soprattutto una questione di priorità: dare la precedenza agli splendidi edifici religiosi e civili oppure dedicarsi alle passeggiate nel cuore dell’antico borgo barocco? Il meteo può essere un grande alleato in una città solitamente fredda ma, generalmente, poco piovosa.

La capitale della Lituania è una città dalle mille facce, non supera i 600mila abitanti e può approfittare delle nuove possibilità economiche di sviluppo grazie all’ingresso nell’Euro dal 1 Gennaio 2015.

È una meta turistica in continua ascesa soprattutto tra le nuove generazioni, che qui trovano il clima europeo forse più autentico. Tra le prime cose da vedere a Vilnius sicuramente c'è il caratteristico quartiere Uzupis, una “repubblica” autonoma con tanto di Presidente.

Il cartello d'ingresso al quartiere-repubblica di Uzupis di Vilnius, Lituania

Fino a pochi anni fa, questa zona non godeva di ottima fama ma il deprezzamento delle abitazioni ha fatto arrivare giovani artisti squattrinati, che in breve tempo l’hanno animata. Ha un suo inno e una sua costituzione, che si può leggere all’ingresso della principale via d’accesso, Via Paupio. Oggi, questa zona di Vilnius è ricca di monumenti, sculture e opere d’arte, si realizzano incontri ed esposizioni degli artisti più disparatim, diventando il quartiere più chic e ambito della città, autoironico e alternativo.

Considerata da molti come la “nuova Berlino”, tra le cose da vedere a Vilnius vi è il suo splendido centro storico, un gioiello barocco protetto dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità.

La Torre di Gedimino è l’elemento architettonico che attrae immediatamente l’attenzione del viaggiatore: è un edificio realizzato sull’omonimo colle dove un tempo sorgeva il maestoso Castello di Vilnius, del quale oggi resta poco più che qualche maceria.

È un edificio risalente al IX secolo che non ha avuto un destino favorevole, ma a cui gli abitanti sono molto legati.

Salendo sulla torre, dove sventola orgogliosa la bandiera nazionale, si gode di un panorama mozzafiato su Vilnius e sui territori circostanti.

Una delle tipiche abitazioni della repubblica di Uzupis, quartiere-stato nella città di Vilnius, capitale della LituaniaVi si arriva percorrendo la via Pilies, una deliziosa strada ricca di ristoranti con tavolini all’aperto, realizzati negli edifici più antichi della città.

Addentrandosi per le vie del centro tra i quasi 80 quartieri che lo compongono, si resta incantati dall’alternanza di stili che convivono perfettamente nella capitale lituana: si passa dal pomposo barocco al più austero neoclassico, con qualche elemento gotico e rinascimentale. La cattedrale neoclassica di Vilnius, dedicata ai santi Stanislao e Ladislao si trova nell’omonima piazza ed è uno dei simboli della capitale, benché i luoghi di culto delle diverse religioni si avvicendino armoniosamente.

Un altro luogo di grande suggestione da vedere a Vilnius è la Collina delle Tre Croci, legato a un’antica leggenda che parla di martiri e di persecuzioni cattoliche. Le croci non sono più quelle originali del 1400 ma sono state rifatte nel 1989, dopo la caduta del Muro di Berlino.

Il panorama da quassù non è paragonabile a quello che si gode dalla Torre di Gedimino, ma è l’atmosfera a essere particolare: è un luogo di culto secolare, che per tutta la Lituania ha un grande valore di libertà dopo gli anni vissuti sotto l’egemonia comunista. Prima di affrontare la salita, però, è meglio controllare il meteo, perché con neve o ghiaccio potrebbe essere difficoltoso arrivare in cima.

La suggestiva collina delle tre croci a Vilnius, Lituania

Il comunismo è stato solo uno dei passaggi a ostacoli che ha dovuto superare questa città, che ha subito l’invasione tedesca durante la Seconda guerra mondiale. Era il 1941 e i nazisti entrarono in quella che era considerata la Gerusalemme d’Europa: 40mila ebrei vivevano e lavoravano a Vilnius, quando furono ghettizzati e, in larga parte, sterminati in un bosco poco lontano.

Nel 1945 rimasero poche centinaia di esponenti della comunità in città e il Quartiere Ebraico di Vilnius custodisce le testimonianze di quei terribili anni di violenze.

Una capitale stimolante e ricca di possibilità. I suggerimenti su cosa vedere a Vilnius non sono poi così importanti, perché qualsiasi aspetto di questa città ha una sua storia da raccontare e basta metter piede qui per essere travolti dall’orgoglio del suo popolo e dalla sua bellezza austera ma accogliente.

Vilnius, cosa vedere nella città lituana Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 4 voti.
Articolo pubblicato il
Vilnius, cosa vedere nella città lituana
apri
Offerte di viaggio