Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Vienna a portata di bus

Girare Vienna in autobus e a piedi per assaporare la vera essenza di una città d'altri tempi

Vienna a portata di bus
Vienna, la graziosa e accogliente capitale dell'Austria, città di grandi musicisti (Wolfgang Amadeus Mozart, Ludwig van Beethoven, Franz Schubert, gli Strauss, Johannes Brahms solo per citarne alcuni) merita di essere visitata in lungo e in largo per il suo grande fascino culturale, storico e architettonico. Città elegante e antica, è considerata una delle città più belle d'Europa. È così ricca di capolavori artistici e di attrazioni che sarebbe un vero peccato farsene scappare anche solo qualcuno.

Il modo più pratico e confortevole per esplorare Vienna, facendo sosta in quei luoghi che esemplificano in maniera eccelsa la sua vera essenza, è quello di girarla in autobus. Questa è una scelta pratica, ecologica ed economica, in quanto i mezzi pubblici a Vienna sono frequenti, coprono bene ogni zona, soprattutto quelle del centro, e sono puntuali.

I costi dei biglietti degli autobus del trasporto pubblico ammontano a circa 2 euro a tratta, di gran lunga inferiori a quelli di un qualsiasi bus turistico. Ancora più vantaggioso e semplice per chi voglia visitare questa splendida città in pochi giorni, sicuri di visitare tutti i luoghi più belli e significativi, è acquistare la pratica Vienna Card: oltre ad ingressi scontati per molte attrazioni, musei, palazzi storici e monumenti, consente l'uso di tutti i mezzi per ben 72 ore di seguito a soli 20 euro circa, mentre i bambini fino ai 15 anni viaggiano gratis.

Il nostro tour in autobus inizia dal primo distretto di Vienna. I bus numero 1A, 2A e 3A vi condurranno in prossimità dell'Innere Stadt, ricco di interessanti mete turistiche. Il suo cuore pulsante è Stephansplatz, in cui si erge fiero il Duomo di Santo Stefano (in tedesco: Stephansdom). L'edificio, fondato nel 1147, si presenta come una struttura complessa, le cui forme ricche di contrasti nascono dall'inconro di stili diversi: gotico, rinascimentale e barocco. Magnifico il Portale dei Giganti e le Torri dei Pagani, mentre visitando l'interno, che ospita frequenti concerti di musica classica - si resta ammaliati dal trionfale gioco di archi che confondono lo sguardo. Da non perdere un giro alle catacombe costruite nel '700 da Carlo VI, mentre  in una cripta sono custoditi i resti di alcuni membri della dinastia degli Asburgo.

Distante solo 700 metri a piedi, è possibile visitare il sontuoso complesso della Hofburg, il Palazzo Imperiale, per un viaggio indietro nel tempo durante il quale assaporare la fastosità della corte asburgica. Nelle sue 2.500 stanze sono state tirate le fila della storia dell'intera Europa. Magnifico il Museo di Sissi, la bellissima principessa viennese, diventata poi l'imperatrice Elisabetta di Baviera, che ispirò il personaggio protagonista della trilogia di celeberrimi film degli anni '50. 

Uno dei vestiti indossati dalla principessa Sissi - Museo di Sissi, HofburgVicino alla Hofburg, raggiungibile sempre con l'autobus 2A, sorge sulla Maria-Theresien-Platz il Kunsthistorisches Museum (Museo di storia dell'arte). Inaugurato nel 1857 con lo scopo di conservare i cimeli artistici dell'impero, oggi la Pinacoteca del Museo custodisce alcune tra le opere più preziose dell'arte occidentale tra cui due inestimabili dipinti: "Arte del Dipingere" di Vermeer e la "Madonna del Prato" di Raffaello oltre a altri capolavori del primo Velazquez, Rubens, di Rembrandt, Dürer, Tiziano e Tintoretto.

A circa un km di cammino, in Seilerstätte 30, amanti ed esperti di musica, invece, rimarranno ammaliati alla vista della Haus der Musik, Casa della Musica, il primo museo del suono e della musica al cui successo hanno contribuito musicisti, musicologi, artisti multimediali e tecnici. L'attuale sede del museo è il palazzo dell'arciduca Carlo.

Il temperamento estetico di Vienna si rispecchia nettamente negli edifici ma anche nei teatri di cui le strade pullulano. Assolutamente da visitare il Burghtheater (indirizzo: Universitätsring, a 1,3 km di cammino dalla Casa della Musica) risalente al 1888 e progettato da Gottfried Semper e Carl Hasenauer. Immensi sono gli affreschi di Gustav Klimt che adornano gli interni del teatro, il cui valore è legato principalmente al fatto di aver ospitato le prime opere di Mozart e la prima Sinfonia di Beethoven.

La Grosse Galerie all'interno del Castello di SchonbrunnRimanendo nel caratteristico Innere Stadt, centro storico di Vienna, non potrà sfuggirvi la casa-museo di Mozart (Domgasse, 5) dove il grande musicista compose "le Nozze di Figaro", mentre a poco più di un km, a piedi si raggiunge la casa-museo di Beethoven, detta "Pasqualati” (Beethoven Pasqualatihaus) in Mölkerbastei 8, dove egli ha concepito le più celebri sinfonie, tra cui la Quarta.

Da qui, prendendo l'autobus S1 (circa un'ora di tragitto), nella periferia ad ovest di Vienna, a Hietzing (una volta aperta campagna oggi inglobata nella città), si raggiunge il maestoso il Castello di Schönbrunn. Casa degli Asburgo dal 1730 al 1918, deve il suo ineguagliabile splendore soprattutto a Maria Teresa d'Austria, sovrana illuminata.

Prima di risalire sul vostro autobus per il viaggio di ritorno, tra una perla e l'altra dell'Innere Stadt, potrete anche concedervi un po' di shopping nei più famosi negozi della città. Occhio ai prezzi però...
Vienna a portata di bus Valutazione: 4.86 su 5 Basato su 7 voti.
Articolo pubblicato il
Vienna a portata di bus
apri
Offerte di viaggio