Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Viaggio in Sudafrica: cosa sapere prima di partire

Tutto quello che c'è da sapere prima di partire per un viaggio in Sudafrica, da cosa mettere in valigia, alla corsia da mantenere quando si guida!

Viaggio in Sudafrica: cosa sapere prima di partire

Finalmente è tutto pronto: voli confermati, alberghi prenotati e la lista delle cose da mettere in valigia è stata compilata… il grande viaggio per il Sudafrica sta per iniziare e il sogno della vostra vita sta per realizzarsi!

Ma siete davvero convinti di avere tutte le informazioni necessarie, prima di partire per un paese così lontao?

Un viaggio in Sudafrica può essere sicuramente affascinante, variegato e avventuroso, ma è necessario conoscere alcune informazioni importanti, che possono rendere più tranquillo e piacevole il vostro soggiorno.

  • DOCUMENTI

La prima cosa da sapere, è senza dubbio quali sono i documenti per andare in Sudafrica. Ai cittadini italiani è consentito entrare in Sudafrica senza visto, purché la motivazione del viaggio sia di carattere turistica e la permanenza non superi i 90 giorni. È necessario soltanto essere in possesso di un passaporto, con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro e due pagine bianche contigue, per poter apporre i visti che si ottengono gratuitamente alla frontiera o all’aeroporto.

Tuttavia, essendo la sicurezza una materia di profondo interesse internazionale, le procedure possono subire costanti variazioni, per cui vi consigliamo, prima di partire, di informarvi presso il commissariato di polizia più vicino o di consultare il sito viaggiare sicuri.

  • VACCINAZIONI OBBLIGATORIE

Per i cittadini provenienti dall’Unione Europea, non vi è alcuna vaccinazione obbligatoria. Qualora però,  anche se cittadini europei, proveniste da una delle nazioni elencate tra quelle in cui la febbre gialla è endemica, occorre effettuare la vaccinazione contro la febbre gialla, anche solo per il semplice transito in Sudafrica.

Inoltre, se la meta del vostro viaggioin Sudafrica è uno dei fantastici parchi nazionali, è importante sapere che per alcuni di essi, come il Kruger Park, è consigliata la profilassi antimalarica, soprattutto durante la stagione più umida. Bollino verde, invece, per l’Addo Elephant National Park, zona considerata Malaria Free  tutto l’anno.

  • CLIMA E FUSO ORARIO

Trovandosi nell’emisfero australe, il Sudafrica presenta stagioni invertite rispetto all’Europa, per cui il periodo migliore per effettuare un viaggio risulta essere tra ottobre e aprile, quando le temperature sono più alte e le piogge minori. Tuttavia, bisogna ricordare che all’interno della nazione sono presenti diversi microclimi, e pertanto è bene informarsi specificamente in base alla regione prescelta. Inoltre, soprattutto la costa meridionale, è spesso lambita da un forte vento, quindi per il vostro viaggio in Sudafrica appuntate di mettere in valigia una giacca a vento in qualsiasi periodo dell’anno!

Per quanto riguarda il fuso orario, pur essendo il Paese nell’emisfero opposto e a circa 12 ore di volo, il Sudafrica ha solo un’ora in più rispetto all’Italia (il cui fuso orario è UTC+1) durante l’ora solare e lo stesso orario durante l’ora legale.

  • MONETA E LINGUA UFFICIALE

La moneta di Stato sudafricana è il Rand, ZAR; ad oggi (gennaio 2015), indicativamente, a 1€ corrispondono 13.45 ZAR. I tagli locali sono rappresentati per lo più da banconote, mentre la moneta è utilizzata soltanto per i centesimi: basti pensare che la prima banconota è quella da 10 ZAR, l’equivalente di € 0.75 circa. Ma nel vostro viaggio in Sudafrica non dovreste avere problemi sulle modalità di pagamento dato che la maggior parte dei servizi, hotel, ristoranti e negozi, accettano in ogni caso pagamenti con carta di credito o bancomat. Ricordate, soltanto, di aggiungere una percentuale di mancia al conto – soprattutto al ristorante – poiché non preventivamente calcolata.

Per quanto riguarda la lingua, invece, esistono circa undici idiomi ufficiali, di cui il più diffuso è senza dubbio l’inglese, seguito dall’afrikaans, parlato soprattutto nelle zone meno turistiche.


Infine, vi suggeriamo di dotarvi di un adattatore per la corrente elettrica (difficile da reperire in Europa prima di partire Europa, tutt'altra storia in Sudafrica), di munirvi di patente internazionale, necessaria per guidare in Sudafrica, soprattutto per chi volesse effettuare un avventuroso fly&drive (attenzione: la guida è a sinistra!) e di non spaventarvi se nel menù del ristorante più famoso vi presentano carne di coccodrillo o di facocero… sono semplicemente prelibatezze della fauna locale!

Prendete appunti e…shosholoza!*

*parola zulu che significa “andare avanti”.

Viaggio in Sudafrica: cosa sapere prima di partire Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
Viaggio in Sudafrica: cosa sapere prima di partire
apri
Offerte di viaggio