Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Viaggi gay: Città del Capo

In tema di viaggi gay in giro per il mondo, scopriamo l'esuberante Città del Capo: bar, ristoranti, saune e discoteche per un soggiorno indimenticabile

Viaggi gay: Città del Capo

Accarezzata dall’Oceano Atlantico, viva, grintosa, immersa in scenari da favola che spaziano dalla Table Mountain ai faraglioni dei Dodici ApostoliCittà del Capo è una delle metropoli più belle al mondo, nonchè un'interessante destinazione per i viaggi gay.

Qui, l’omosessualità in sé, non ha mai destato alcun interesse dal punto di vista legislativo, se non nel 2006 quando il Parlamento ha varato una legge per la regolamentazione e registrazione delle unioni civili anche tra persone dello stesso sesso.

La metropoli ospita, ogni anno, il grande Cape Town Pride – la manifestazione dell’orgoglio gay – e l’Out in Africal’interessante rassegna cinematografica della comunità gay e lgbt, due eventi che richiamano in città un gran numero di turisti.

Come tutte le metropoli del nuovo millennio, Città del Capo è costantemente animata da mattina a sera. A prima mattina, tutti sdraiati al sole, in compagnia di stentorei corpi dorati sulla spiaggia finissima di Sandy Bay, frequentata soprattutto da gay e lesbiche provenienti da ogni angolo di mondo.  E, al tramonto, tutti gli sguardi fissi all'orizzonte per ammirare lo spettacolo del sole che si spegne nel mare sulla romantica spiaggia bianca di Camp Bay.

La sera, spazio, quindi, a una cena in riva al mare e ai colorati drink dei locali di De Waterkant, il quartiere gay più frequentato di Città del Capo.
 

Il nostro viaggio a Città del Capo, dunque, va alla ricerca dei migliori bar, ristoranti e ritrovi omosessuali, simbolo della spumeggiante gay life capetoniana.  

Tutto il mondo omosessuale si concentra in questo rilassante lounge bar. Situato su due livelli, l’Amsterdam Action Bar offre ai suoi avventori un’atmosfera intima e rilassata. Al piano terra, c’è lo spazio ludico, per giocare a biliardo e freccette; al secondo piano, per chi è in cerca di un’intimità più profonda, le luci diventano soffuse, gli spazi si restringono per ospitare sale video e zone priveé. Per un piacere profondo e discreto.

  • Un fast food molto particolare il Beefcakes di Citta' del CapoBarcode - 18 Cobern Street - De Waterkant

Un locale accessibile solo agli uomini. Questo, è il popolarissimo Barcode. Non è solo un semplice locale gay, ma un vero paradiso per la trasgressione. Uomini vestiti con accessori di cuoio e pelle, dark rooms e feste private a tema, fanno del Barcode un locale di tendenza, ma alternativo. Per chi ama mettere alla prova i propri limiti, in giochi sadomaso e feste spericolate.
 

Meta di molti viaggi gay a Città del Capo questo locale è Ispirato ai fast-food americani, ma con un pizzico di follia tutta made in Sudafrica. In un ambiente stile anni 50, a servire panini gustosi, tortillas, specialità sudafricane e birre spumeggiati, non ci sono semplici camerieri ma giovani fascinosi e dal fisico prestante, rigorosamente a torso nudo. Perché, si sa, l’appetito vien mangiando…e non solo a tavola!

Completamente rinnovato, il Crew incarna l’essenza della vita notturna gay a Città del Capo. Con una pista da ballo di ampie dimensioni – almeno secondo gli standard del Sudafrica – questo locale unisce gli interni ricchi e di design a un’atmosfera giovane e trasgressiva che lo rende uno dei club più frequentati dell’intera città.
 

Il Crew gay bar tappa obbligata nella notte di Città del CapoSe siete alla ricerca di un divertimento all night long, questo è il luogo adatto per voi. Inizialmente, questo gay bar trendy e ricercato era noto quasi esclusivamente all’ambiente lesbo. In realtà, il Beulah Bar – nel cuore di Green Point e in riva all’Oceano – ha molto da offrire. Feste private, serate a tema e incontri ravvicinati, ne fanno un vero e proprio must a Città del Capo. La domenica e il lunedì il Beulah è dedicato alle feste private, mentre tutti gli altri giorni è aperto fino a notte fonda.


Ma la gay life di Città del Capo, non comprende solo bar e discoteche. Dopo un divertimento sfrenato, c’è bisogno di rigenerarsi. E allora...sauna!


Tutti i viaggi gay a Città del Capo finiscono per includere una tappa nella sauna The Hothouse

The Hothouse - 18 Jarvis Street - Green Point

Rappresenta la sauna gay per eccellenza di Città del Capo.

Con il solarium affacciato sull’intera città, questo rinomato club offre due vasche idromassaggio, due sale video, un bagno turco e cabine private a disposizione degli ospiti. Per un benessere fisico completo, ad alto tasso erotico.


Glen Boutique Hotel & Sauna - 3 The Glen Road - Sea Point

Metti un’ampia sauna spaziosa, massaggi personalizzati anche in camera e un hotel rigorosamente gayfriendly. Questa è l'offerta del Glen Hotel, luogo cult di Città del Capo. Un bagno turco profumato, mani sapienti che massaggiano ogni centimetro del corpo, una sottile tensione erotica per un relax completo e soddisfacente.

Una festa nella famosa sauna gay di Città del Capo: la Glen Boutique Sauna

Città del Capo dimostra di essere una realtà eterogenea, al passo con i tempi. Con un'attenzione particolare alle esigenze del popolo gay e lgbt, pronta a soddisfarne ogni voglia e desiderio, è da considerare il nuovo paradiso dei viaggi gay. 

Viaggi gay: Città del Capo Valutazione: 4.77 su 5 Basato su 13 voti.
Articolo pubblicato il
Viaggi gay: Città del Capo
apri
Offerte di viaggio