Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Valli Cupe: alla scoperta del canyon italiano

L'Italia ospita uno dei più grandi Canyon d'Europa, pieno di luoghi incantevoli e misteriosi. Scopriamolo insieme

Valli Cupe: alla scoperta del canyon italiano

Chi dice che per andare in vacanza in cerca di benessere e relax bisogna raggiungere luoghi d'oltreoceano?

La nostra penisola ospita uno dei più grandi canyon d'Europa, ovvero le Valli Cupe di Sersale.

Situato nella provincia di Catanzaro, in Calabria, all'interno del Parco Nazionale della Sila, questo canyon consta di ben cento cascate e raggiunge la lunghezza di dieci chilometri.

Un magnifico esemplare di rara salamandrina dagli occhiali

Un vero paradiso tutto italiano, il posto ideale per lasciarsi andare alla tranquilità donata dalla natura circostante. I luoghi che esso ci offre sono resi ancor più incantevoli e suggestivi dalla vegetazione, di incredibile bellezza, che ricopre le pareti del canyon; e dalla presenza di animali di assoluta raritá come la salamandrina dagli occhiali, il nibbio, il gufo reale e l'avvoltoio egiziano.

Lo si raggiunge agevolmente percorrendo il cosiddetto "Sentiero delle Cascate", lungo il quale  è possibile ammirare i vari canyon come il Barbaro, l'Inferno e le Timpe Rosse, e le suggestive Gole del Crocchio.

Particolare attenzione meritano queste ultime che prendono il nome dal fiume che le attraversa: il Crocchio. Oggetto anche di molte opere di antichi letterari latini, nasce dalle pendici del Monte Felicita e scorre abbondante tra due alte pareti rocciose prima di precipitare vertiginosamente, a valle, tra le profonde gole, con un lamento che si ode sino alla pianura lontana.

Alcuni turisti attraversano il canyon delle Valli Cupe a valle

Altrettanto interesse suscitano le Cascate, tra le quali meritano di essere menzionate quelle lungo il fiume Campanaro. Basta pensare che in soli due chilometri forma ben undici cascate di altezza compresa tra gli quindici ed i quaranta metri.
Quella più conosciuta e visitata è la Cascata di Campanaro. Alta ventidue metri, è situata in una delle zone più incontaminate della regione, in uno scenario mozzafiato, reso tale dal particolare colore delle rocce che vi fanno da sfondo e dalla presenza di rare felci tropicali: la Felcetta lanosa e la Pteride di Creta.

Splendida la Cascata di Campanaro

Ma le Valli Cupe sembrano affascinare i viaggiatori anche per i molti misteri e le leggende che il posto cela, come quelli che si nascondono dietro il già citato fiume Crocchio o Arocha. Il letterario latino Francesco Grano ci narra che esso fosse in origine una bellissima ninfa, Arocha la quale, dopo aver subito violenza da un pastore, fu trasformata nel limpidissimo fiume dal sole, commosso per la sua sventura; mentre il pastore fu lapidato dalle altre ninfe da cosí tante pietre che quel luogo venne poi chiamato "Petraia".

Un altro mistero si cela dietro le rovine di Barbaro, città misteriosamente sorta e scomparsa. Si narra che dopo essere caduta sotto il dominio dei saraceni, Carlo Magno inviò Orlando insieme ad altri valorosi paladini per liberarla. Per mano dell'incantesimo di una strega, però, questi morirono tutti, ad eccezione di Orlando che, con il suo valore e coraggio, riuscì nel suo compito.

Per chi fosse interessato a prolungare il benessere di una vacanza nelle Valli Cupe, è possibile soggiornare nei diversi hotel ed alberghi che si trovano vicini al Parco Nazionale della Sila molti dei quali dotati di Spa.
Esempi ne sono il Grand Hotel della Sila che, situato nella Sila Piccola nei pressi del Lago Passante a soli 70 km dall'aeroporto internazionale di Lamezia Terme, oltre a stanze dotate del massimo comfort offre sauna, idromassaggio, bagno turco, percorso doccia ed una piccola palestra e l'Hotel Park 108, a Lorica, distante circa cinquanta minuti d'auto dal canyon, che assicura un soggiorno davvero confortevole grazie ai servizi modernissimi ed ai trattamenti dell'annesso centro benessere "Narciso".

Cosa aspettate ad inoltrarvi nel Sentiero delle Cascate del Canyon alla scoperta delle sue rilassanti bellezze e degli affascinanti misteri che lo avvolgono?

Valli Cupe: alla scoperta del canyon italiano Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Ambra Venosa
Valli Cupe: alla scoperta del canyon italiano
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio