Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Vaccinazioni internazionali: viaggiare sicuri e in salute

Tutto quello che c'è da sapere sulla vaccinazioni internazionali, per viaggiare sicuri nel mondo evitando spiacevoli inconvenienti

Vaccinazioni internazionali: viaggiare sicuri e in salute

La salute in viaggio viene prima di tutto: star bene ed evitare di ammalarsi sono regole d’oro per godersi a pieno una vacanza, soprattutto se vi state recando in paradisi esotici.

Oltre alle normali regole di buon senso, sane norme igieniche e comportamentali (ovvero, non girate in costume se fuori ci sono miliardi di zanzare!) sono numerose le vaccinazioni internazionali che possono coadiuvare le nostre buone pratiche: attenzione però a non cedere a inutili allarmismi o ad ingurgitare farmaci inutili. 

Ed è per contribuire a farvi viaggiare sicuri che vi proponiamo questo semplice vademecum!


Come e dove reperire le info sulle vaccinazioni internazionali

Una volta decisa la vostra destinazione potrete facile accedere alle informazioni circa la profilassi presso:

-il vostro medico di base 
-la vostra ASL (Azienda Sanitaria Locale) di riferimento;
-l'USMAF: trattasi dell'Ufficio di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera ; attraverso l'apposita mappa potete trovare quello più vicino a voi;

Non dimenticate, inoltre, di tener d’occhio il siti internet ministeriali dove potete accedere in tempo reale alle principali notizie relative al paese che volete visitare, anche da un punto di vita sanitario:

Malattie, vaccini internazionali e profilassi

Ecco di seguito un elenco delle principali malattie che si possono contrarre in viaggio in alcune parti del mondo e la profilassi per affrontare l'emergenza nel migliore dei modi ovunque siamo:

Febbre gialla: è una malattia infettiva acuta che si trasmette attraverso la puntura della zanzara Aedes. E’ endemica in Africa, nel sud e centro America. Il suo periodo di incubazione va da 3 a 6 giorni e si manifesta con febbre alta, nausea, ittero e delle volte, coma. Il vaccino viene va effettuato almeno 10 giorni prima della partenza ed in un’unica somministrazione. Diventa efficace nei  7-10 giorni successivi;

Malaria: è provocata dalla zanzara Anopheles. E’ diffusa in Asia, Africa, Sud America, ma ogni anno si registrano numerosi casi anche negli Usa. La sintomatologia prevede febbre alta, tachicardia, delirio. Per la malaria è prevista una chemioprofilassi con diverse modalità di somministrazione che possono prevedere un’unica dose settimanale o dosi giornaliere. L’antimalarico più comune è il Malarone, farmaco a somministrazione giornaliera, che va assunto da 1/2 giorni prima della partenza sino ad una settimana dal rientro; 

Colera: diffuso in Sud America Africa e Asia (in particolar modo India e Bangladesh). Si manifesta con febbre, diarrea: l’infezione è veicolata attraverso cibo e acqua infette. Oggi è disponibile una nuova formula di vaccino da somministrare per via orale (e non più come un tempo, attraverso iniezione): è costituito da due dosi che vengono somministrate ad una settimana una dall’altra;

Dengue: la malattia infettiva, che recentemente ha colpito il marò Salvatore Girone in India, è trasmessa anch’essa dalla zanzare Aedes. Si manifesta con febbre, cefalea e dolori articolari, unitamente ad un caratteristico esantema. E’ diffusa soprattutto in Sud America, Africa centromeridionale e Sud Est Asiatico. Al momento non esiste un vaccino specifico, bensì si combatte esclusivamente con norme comportamentali volte a distruggere gli insetti vettore (insetticidi) e a prevenire le punture di quest’ultimi (abiti a maniche lunghe, unguenti protettivi, zanzariere).

La mappa della febbre gialla in Africa: ecco dove sono obbligatorie le vaccinazioni internazionali

Vaccinazioni internazionali: dove sono obbligatorie

Qui sotto sono elencate le nazioni ove le vaccinazioni internazionali sono obbligatorie: senza un'opportuna attestazione comprovante la profilassi, infatti, non è possibile entrare nel paese.

Febbre gialla: Benin, Burkina Faso, Camerun, Repubblica Centrafricana, Ciad, Congo, Costa D'Avorio, Gabon, Ghana, Liberia, Mali, Niger, Congo, Ruanda, S. Tomè, Principe Togo;

Malaria: nessun paese riporta la vaccinazione antimalarica come condizione necessaria per l’ingresso al suo interno; tuttavia la vaccinazione viene fortemente consigliata per tutti coloro i quali si recano nelle zone endemiche: la tipologia di vaccinazione verrà scelta in base alla zona specifica, alle statistiche epidemiologiche dell’area e ai vari fattori di rischio;

Colera: idem come per la malaria.

Il mondo delle vaccinazioni internazionali, tuttavia, è in continua evoluzione e la situazione epidemiologica di una zona può mutare nel giro di poche settimane. Anche tempi e modi di somministrazione dei vaccini possono mutare grazie ai continui passi avanti della ricerca medica.

Il modo migliore per viaggiare sicuri è tenersi sempre informati sui siti indicati e sulle vaccinazioni internazionali obbligatorie per evitare di vedersi vietato l'ingresso in alcuni paesi, facendosi consigliare sempre dagli addetti ai lavori. Per cui niente paura, bastano poche semplici regole e qualche farmaco per godervi al meglio fascinosi luoghi lontani!


Vaccinazioni internazionali: viaggiare sicuri e in salute Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 7 voti.
Articolo pubblicato il
Vaccinazioni internazionali: viaggiare sicuri e in salute
apri
Offerte di viaggio