Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Vacanze gay friendly in Asia

Nonostante le numerose restrizioni legislative anche in Asia il turismo gay è possibile. Vediamo insieme le principali mete gay friendly del continente

Marco Minei
Vacanze gay friendly in Asia

Il continente asiatico ha visto da sempre, data la sua grandezza, una ricca sfaccettatura di pensieri e riflessioni a volte molto differenti tra loro; tra i tanti temi anche la questione sui diritti degli omosessuali è entrata di fatto nell’attualità di questi paesi, anche se i risultati dei dibattiti molto spesso arrivano a situazioni estreme.

L’omosessualità in Asia è punita per legge (spesso anche con la pena di morte)  in 70 stati tra cui l’Arabia Saudita, il Bangladesh, l’Iran e la Birmania. Nonostante ciò altri stati invece praticano una politica molto più tollerante verso la comunità LGBT ed è sicuramente in questi ultimi che si è sviluppato un turismo gay asiatico.

Uno spettacolo di drag queen al famoso gay bar Taboo di Singapore, Indonesia

Un esempio è Singapore - la capitale dell'Indonesia - dove, nonostante vi sia ancora una legge che punisca orientamenti diversi dall'eterosessualità con 2 anni di reclusione, le cose stanno sicuramente cambiando. La vecchia legge sta per essere destituita ed il turismo gay sta cominciando a prendere piede.

L’ultima festa nazionale del paese (tenutasi come ogni anno a Luglio) è stata descritta come un turbinio di colori e di gioia dove le effusioni pubbliche tra omosessuali sono state viste di buon occhio praticamente da tutti. In più, molti visitatori descrivono le strade di Singapore come la più grande cruising area (ovvero zone all’aperto dove vi è la possibilità di incontri omosessuali) dell'Asia e l’ultimo raduno gay ha attirato quasi 21.000 persone.

In Indonesia, Bali, detta anche l’Isola degli Dei, è una perla incastonata nel blu dell’Oceano Indiano, un perfetto mix di natura, cultura e modernità. Meta romantica, spirituale, dove sorgono magici templi e selvagge spiagge, l’isola è decisamente una zona gay friendly. La zona di Semiyak è la più moderna del luogo e qui si concentra il fulcro del turismo gay con bar, locali, discoteche e serate a tema.

Un’altra nazione dove è forte la tolleranza verso gli omosessuali è  la Cambogia la quale si è ormai affermata come destinazione per il turismo gay specialmente nella capitale Phnom Penh, dove la scena gay è molto vivace. Siem Reap offre una gamma di servizi per una clientela gay: alberghi, clubs, bar e centri benessere gay per turisti e residenti del posto. Battambang è meno cosmopolita ma ha una reputazione tollerante e i locali sono molto alla mano.

Il paese asiatico più tollerante è sicuramente la Thailandia: qui la sessualità viene considerata come questione privata, nella cultura del paese si respira una tolleranza che discende dl Buddismo, una dottrina che percepisce l’omosessualità e la transessualità come destino che nessuno ha il potere di cambiare.

Piccante gay sexy show in un locali di Bangkok, Thailandia

È in assoluto uno degli stati al mondo con la più grande percentuale di gay: circa una persona su tre e quindi in tutto il paese si trovano hotel, locali, discoteche, coffee shop, bar e saune gay friendly. Per quanto riguarda la vita notturna tra le principali mete turistiche vi è sicuramente Bangkok: la zona di Patpong, quella adiacente di Silom road e soprattutto Silom Soy 4 annoverano molti dei locali gay più trandy della città. Inoltre vi è il quartiere trasgressivo di Patong Beach a Phuket e quello di Chaweng a Koh Samui dove si trovano anche i cosiddetti "go-go bars" (bar in cui si pratica la lap-dance maschile).

Nonostante le forti restrizioni (soprattutto nei paesi mediorientali) scegliere l'Asia come meta dei propri viaggi è possibile ed infatti negli ultimi anni molte agenzie di viaggio internazionali hanno cominciato a dedicare le loro attenzioni a queste zone organizzando crociere ed itinerari gay friendly riscuotendo ad ogni offerta turistica un numero sempre maggiore di iscritti.

Vacanze gay friendly in Asia Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 2 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Marco Minei
Vacanze gay friendly in Asia
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio