Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Un bel massaggio per rilassarsi. Sì, ma quale?

Ayurvedico, hawaiano, berbero, thailandese, e così via... Le tecniche di massaggio sono tantissime ma il risultato è uno solo: il rilassamento psico-fisico

Un bel massaggio per rilassarsi. Sì, ma quale?

Tutti abbiamo sperimentato la sensazione di dolore in seguito ad un piccolo trauma o l'indolenzimento muscolare per affaticamento eccessivo  e qual'è stato il gesto più immediato e istintivo? Quello di massaggiare con energia la zona interessata. Infatti, il massaggio è la più antica modalità di intervento fisico a valenza terapeutica. Praticato in tutte le civiltà e secondo vari criteri, è sempre finalizzato all'alleviamento del dolore e alla decontrazione muscolare.


Le tecniche di massaggio non si limitano, tuttavia, al solo beneficio fisico ma influiscono anche sulla sfera psicologica regalando un gradevolissimo senso di rilassamento.   
Il massaggio viene attualmente utilizzato nell'ambito degli interventi fisioterapici, dell'allenamneo sportivo, della medicina alternativa  e anche nei trattamenti estetici. 

Sicuramente il termine "massaggio rilassante" richiama subito alla mente la suggestiva atmosfera thailandese.  In realtà il massaggio thai ha un'origine religiosa in quanto è stato inventato e tramandato dai monaci buddisti. In esso convergono i criteri dell'agopuntura cinese ed elementi di stretching ad ispirazione yoga. Il risultato è uno stato di benessere psico-fisico e spirituale.
Anche lo shiatsu, terapia manuale nata in Giappone nel secolo scorso, utilizza criteri della medicina cinese; la disciplina si basa, infatti, sulla digitopressione sugli stessi punti del corpo dove vengono applicati gli aghi. Ispirato al bilanciamento tra energie contrapposte, yin e yang, lo shiatsu ha un notevole effetto riequilibrante generale sull'individuo visto nella prospettiva olistica di corrispondenza mente-corpo. 

Il Watsu ne rappresenta la versione, diciamo così, acquatica perchè praticato in piscina; la parola deriva dalla fusione dei termini "water" e "shiatsu" ed esso coniuga i vantaggi di entrambe le discipline.

Massaggio ShiatsuOli essenziali per massaggio ayurvedico











Terapia dolce finalizzata a recuperare il benessere psico-fisico e la serenità mentale con effetto secondario di potenziamento delle difese immunitarie, il massaggio ayurvedico si serve di olii essenziali a base di erbe mediche la cui applicazione viene diversificata in relazione alla costituzione fisica del soggetto che si sottopone al trattamento. Particolarmente indicato negli stati d'ansia e di stress e nelle affezioni muscolo-scheletriche. 

Originato in America l'hot stones massage utilizza le pietre laviche per la loro capacità di conservare il calore e per l'interno sulle vibrazioni di energia negativa. Le pietre vengono scaldate in acqua a circa 70° e collocate sui chakra (punti energetici del corpo) critici; successivamente si procede al massaggio con olio. Tra gli effetti: decongestione dei depositi linfatici, miglioramento della circolazione, riduzione del dolore reumatico e levigamento della pelle.

Degno di nota è il massaggio berbero derivato da un antico rituale praticato dalle spose prima del matrimonio per purificare e rendere morbida la pelle.
Il massaggio viene attuato in 3 fasi:
  1. scrub con olio di argan e successiva detersione con una sostanza vegetale ottenuta a partenza dalle olive e chiamata "sapone nero";
  2. applicazione di una maschera realizzata con una polvere argillosa ricca di minerali e acqua di rose;
  3. rilassamento per circa 20 minuti in ambiente tranquillo e sottofondo musicale seguito da una doccia caldissima per rimuovere i residui dei prodotti.                                                                                             
Tra le tecniche più suggestive troviamo il massaggio Shirodhara e il massaggio Kayasekam, entrambi origine indiana. Il primo prevede un iniziale massaggio alla testa e la colata sulla fronte di olio essenziale caldo per preparare il rilassamento, seguito dal trattamento globale. Nel secondo l'olio viene applicato su tutto il corpo e viene eseguito da due operatrici che lavorano in simultanea. Va menzionato anche l'antichissimo massaggio Kalari molto diffuso tra i praticanti di arti marziali che viene effettuato esclusivamente con i piedi. Non possiamo dimenticare  la nota tecnica della reflessologia plantare che si basa sulla stimolazione di specifici recettori sulla pianta del piede corrispondenti alle varie zone del corpo e il massaggio con i pennelli, un trattamento delicato e piacevole che agisce stimolando la superficie epiteliale e il sistema pilifero.

Massaggio KalariMassaggio con pennelli











In chiusura, un breve cenno al lomi lomi o massaggio hawaiano: una tecnica molto intensa dove si ritrova la sensualità della danza tradizionale e l'energia delle arti marziali. Ha un effetto rilassante e, allo stesso tempo tonificante.

Insomma, quale che sia la tecnica, vale la pena di concedersi, di tanto in tanto, un trattamento di massaggio; ne trarrà beneficio il corpo e lo spirito e poi...non c'è che l'imbarazzo della scelta!
Un bel massaggio per rilassarsi. Sì, ma quale? Valutazione: 4.60 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
Un bel massaggio per rilassarsi. Sì, ma quale?
apri
Offerte di viaggio