Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Turismo termale: il panorama delle terme in Italia

Tra scenari mozzafiato nella natura e strutture all'avanguardia, ecco le migliori terme in Italia, il fiore all'occhiello del turismo termale nella Penisola

Turismo termale: il panorama delle terme in Italia

"Terme di Saturnia - Cascate del Mulino-0496" by © Raimond Spekking / CC BY-SA 3.0 (via Wikimedia Commons). Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons - 

Vapori profumati, acque dagli effluvi benefici, fanghi curativi, massaggi, stufe di vapore e bagni terapeutici. Per rigenerare il corpo e distendere lo spirito, cosa c’è di meglio se non lasciarsi trasportare dalle acque delle sorgenti termali?

Grazie alle proprietà delle acque sulfuree, agli impianti termali a cielo aperto e al sempre crescente numero di spa e centri wellness, l’Italia, da sempre, è considerata una nazione leader nel turismo termale.

Un tempo riservato alle persone anziane, o a chi richiedeva particolari cure per patologie specifiche, questo tipo di turismo, oggi, ha subito un netto balzo in avanti, conquistando un numero consistente di persone, incentivate dai numerosi trattamenti per la cura del corpo, accaparrandosi una buona fetta del settore turistico.

Se all’estero il turismo termale è un fenomeno relativamente recente, le terme in Italia sono conosciute e sfruttate sin dal tempo degli antichi romani, i quali, non di rado discutevano di politica e della res publica, cullati da acque calde e profumate, cosparsi di oli e massaggiati da mani sapienti.  

Il turismo termale, oltre a svolgere una funzione curativa e rilassante, ha anche il pregio di puntare l’attenzione su quei luoghi in cui il rapporto ambiente-salute-relax è più sentito che altrove.

Non a caso, gli impianti termali in Italia, in Europa e all’estero, sorgono in particolari contesti ambientali – basti pensare ai famosi Onsen in Giappone - improntati alla salvaguardia della natura e della biodiversità. Il tutto, per un pieno di benessere con lo sfondo di panorami mozzafiato.

Oltre alle Terme di Sirmione, tra le più importanti terme in Italia, troviamo:


Tra i fiori all'occhiello del turismo termale in Italia ritroviamo le Terme Euganee di Abano e MontegrottoTerme Euganee di Abano e Montegrotto

Di origini antichissime, le acque termali hanno una temperatura di circa 80° e vantano una composizione salsobromoiodica. Particolarmente indicate per le affezioni dell'apparato muscolo-scheletrico, otorinolaringoiatrico, delle vie respiratorie, ginecologiche e reumatiche, le acque sono somministrate attraverso bagni, fanghi, grotte, sedute di fisioterapia e massoterapia, aerosol e riabilitazione motoria.




 
Foto by: http://www.gist.it

Terme di Salsomaggiore e di Tabiano

Tra le più ricche di sali minerali in natura - circa 150 grammi per litro – le acque di Salsomaggiore sono salsobromoiodiche ipertoniche fredde, estratte dai pozzi a una temperatura di 16°-17°C, contengono la più alta percentuale di iodio, di bromo e sali ferrosi.  Conosciute sin dall’antichità, esse esplicano un’azione antinfiammatoria, analgesica; antisettica, disinfettante e rigenerativa dei sistemi cutanei e cicatriziali. Tra le terme a maggior contenuto di solfati e gas sulfurei, le acque di Tabiano sono utilizzate per prevenire e curare le affezioni delle vie respiratorie, per curare otiti e riniti allergiche.     


Terme di Saturnia

Tra tutte le terme in Italia, quelle di Saturnia sono sicuramente tra le più famoseNel cuore della rigogliosa Maremma, le acque delle Terme di Saturnia sgorgano da un antico cratere al ritmo di 800 litri il secondo e hanno una temperatura costante di 37°. Di origine sulfurea, composte d’idrogeno solforato, sali minerali e anidride carbonica, le acque di Saturnia sono indicate non solo per la vasodilatazione delle vene e delle arterie, per aumentare l’attività cardiaca, ma anche per la cura della pelle e per eliminare tossine e liquidi in eccesso. Immerse in uno scenario da favola, sono tra le terme in Italia più conosciute al mondo e quelle più spettacolari nel quadro del turismo termale dello Stivale.

"Terme di Saturnia - Cascate del Mulino-0490" by © Raimond Spekking / CC BY-SA 3.0 (via Wikimedia Commons). Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons -      

Terme di Montecatini

In provincia di Pistoia, le Terme di Montecatini hanno proprietà saline e alcaline, particolarmente indicate per i problemi intestinali, per favorire la diuresi, per curare la stipsi e la gotta. Assunte anche per reintegrare i sali minerali persi dall’organismo, le acque sono utilizzate anche per combattere le affezioni alle vie respiratorie, cardiovascolari e reumatiche.  Negli stabilimenti termali si possono fare cure idropiniche – consistenti nell’assunzione di acqua termale per un periodo di tempo variabile a seconda del trattamento – attraverso inalazioni, ventilazioni, insufflazioni, bagni, idromassaggi, massaggi, fanghi e saune.


Terme di Chianciano

Tra le più apprezzate terme in Italia, il complesso di Chianciano Terme è uno dei leader nel turismo termale del Belpaese. Tra campi di girasoli e un ambiente naturale incontaminato, questo stabilimento può vantare numerose frecce al proprio arco. Le acque sgorgano da ben cinque sorgenti e sono utilizzate in maniere differenti.  L’Acquasanta – con una temperatura alla sorgente di 33° - è bevuta la mattina a digiuno ed è specifica per le patologie del fegato e delle vie biliari; 

lUno dei centri termali più attrezzati in Italia è sicuramente quello di ChianchianoAcqua Minerale Fucoli, fredda, è bevuta durante il processo digestivo, per curare le patologie gastro-enteriche e biliari. L’Acqua Santissima viene utilizzata per la cura di malattie delle vie respiratorie, attraverso inalazioni e aerosol, lavaggi nasali e insufflazioni. L’Acqua Sillene viene utilizzata nella preparazione dei fanghi per la cura di disturbi cardiovascolari e per la riattivazione della circolazione. Dalla sorgente Sant’Elena, infine, sgorga un’acqua particolarmente diuretica, indicata per l’eliminazione dei calcoli renali e per le infiammazioni alle vie urinarie in genere. 

Foto by: www.grand-hotel-terme-chianciano.com

Terme di Fiuggi

Specializzata nella cura della calcolosi renale, l’acqua di Fiuggi è accreditata presso il Servizio Sanitario Nazionale ed è famosa nel mondo per i benefici apportati al sistema digerente e a quello urinario. Il modo migliore per ottenere i benefici delle acque di Fiuggi è bere direttamente alla fonte, per un pieno di benessere. Chi, invece, preferisce un soggiorno all’interno delle terme, può contare su di un sano riposo, un efficace regime alimentare e uno stile di vita equilibrato, nell’incantevole cornice delle campagne laziali.


Terme di Ischia

Un tempo meta apprezzatissima dai tedeschi, oggi Ischia occupa ancora un posizione di spicco tra le principali località termali del PaeseRegine del turismo termale oggi, ma conosciute sin dall’antichità, le Terme di Ischia, dalle acque di origine vulcanica, si originano da 4 diverse sorgenti, differenti sia per la composizione minerale sia per la temperatura. Sull’isola troviamo 29 bacini termali, 67 fumarole e ben 103 sorgenti, con l’acqua che va dai 28° ai 70°. Tra i trattamenti più richiesti, fanghi, bagni, saune, sabbiature, inalazioni e irrigazioni, indicati soprattutto per i disturbi reumatici, gastrointestinali, per le affezioni delle vie respiratorie e nei trattamenti riabilitativi post traumatici. Affatto trascurabili i trattamenti estetici: peeling, scrub, fanghi e massaggi anticellulite, quelli più richiesti.                                                                                                                     Foto by: www.giardiniposeidonterme.com


Lo sappiamo: mancano all’appello non pochi centri termali ma, elencarli tutti, sarebbe veramente impossibile. Abbiamo preferito puntare sulle strutture più affascinanti, più famose e frequentate, quelle terme in Italia che, più di altre, tengono alta la bandiera del turismo termale nel Belpaese.

Turismo termale: il panorama delle terme in Italia Valutazione: 4.96 su 5 Basato su 25 voti.
Articolo pubblicato il
Turismo termale: il panorama delle terme in Italia
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio