Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Triskell: Trieste festeggia la cultura celtica

Triskell: Trieste dal 19 giugno dà il via alla 15esima edizione del festival dedicato alle tradizioni e alle usanze degli antichi Celti

Triskell: Trieste festeggia la cultura celtica

Trieste è una città che ha subito nel corso della sua storia l’influenza celtica, intorno al 400 a.C. le tribù dei Galli vi si stabilirono a lungo.

Si dice, infatti, che il suo nome derivi dal termine celtico Terges, che vuol dire mercato, e non a caso il popolo celtico era noto per avere numerosi commerci in tutti i paesi confinanti.

Inoltre nella zona delle fonti del Timavo si trova la grotta del Dio Mitra, una cavità naturale in cui si praticava il culto del dio Mitra. Il tempio Mitreo di Duino è l’unico ad essere situato in una grotta ed è uno dei più antichi mai scoperti.

Non poteva, dunque, esserci migliore location per il Triskell: Trieste con le sue antiche origini celtiche.

Un gruppo di musicisti in abiti celtici si esibisce sul palco del Triskell FestivalIl Triskell, in programma nel Boschetto del Ferdinandeo dal 19 al 28 giugno 2015, è un festival nato nel 2000 come evento culturale musicale, dall’ associazione Uther Pendragon, allo scopo di fare conoscere e promuovere la musica e la cultura celtica.

Con gli anni si è arricchito di attività culturali, conferenze, workshop, dimostrazioni, danza e teatro.

Quest’anno è arrivato alla 15ma edizione e attira un numero sempre maggiore di curiosi ed appassionati non solo in Italia ma anche dall’Austria, Slovenia e Croazia, attratti dalla voglia di immergersi nell’atmosfera magica che si crea nella città.


Il programma

La manifestazione aprirà i battenti venerdì 19 giugno con due concerti: i Micro Irish Band gruppo veneto ed i Selfish Murphy una band rumena, a conclusione uno spettacolo di focogiocoleria.

Seguiranno nei giorni seguenti le performance di: Paddy and the Rats (gruppo ungherese celtic-folk), Siobhan Owen (cantante e arpista gallese), i Noreia (band di musica irlandese), i Drunken Sailors (apprezzata band triestina), Patrick Walker Trio che proporranno ballate e musiche del folk britannico, i tedeschi Fabula Aetatis vestiti da guerrieri con cornamusa e tamburo, Denise Cannas e le Uttern, band femminile che propone musica tribal- celtic.

Scena da un matrimonio celtico al Triskell Trieste del 2012. Foto http://www.triesteallnews.itOltre ai concerti serali c’è un ricco calendario di conferenze con esperti giornalisti e scrittori. Un viaggio nel mondo celtico a 360° vi aspetta con i tantissimi workshop dedicati ad adulti e bambini: potrete cimentarvi con l’arte della spada, scatenarvi con le danze bretoni, scozzesi ed irlandesi, tirare con l’arco e il giavellotto, duellare con la spada, imparare ad usare la lancia o lo sgalancio (antico gioco simile al frisbee). Potrete, inoltre, divertirvi a lavorare l'argilla, il cuoio e smaltare un gioiello con l’antica tecnica al forno.

Per arricchire ancora di più la manifestazione saranno allestite tende storiche, accampamenti, divinazioni, rievocazioni di antichi rituali come il Solstizio d’estate o il rito dei fuochi di San Giovanni e saranno celebrati matrimoni con rito celtico. Nelle tante aree dedicate al ristoro avrete la possibilità di gustare la leggendaria cucina celtica e l’ottima birra irlandese.

Non mancherà anche quest’anno la “Lotteria Celtica” che mette in palio: un viaggio in Irlanda di 7 giorni per due persone, un week-end a Dublino, bottiglie di idromele, il cd autografato dei Fabula e dei Paddy Murphy e le t-shirt della manifestazione. Con due euro si avrà l’opportunità di vincere, di sostenere e finanziare la manifestazione.

L’iscrizione ai laboratori ha un costo che varia dai 5 ai 15 euro, tutte le informazioni ed il programma dettagliato le troverete sul sito dell’ Associazione Culturale Uther Pendragon.



Curiosità

Trieste è una città ricca di misteri e leggende che hanno come protagoniste le popolazioni celtiche. La famosa “Dolina Celtica” , ad esempio, è un anfiteatro che si trova a Basovizza nel cuore del Carso. Su di una pietra del sito è stata trovata un’incisione che raffigurerebbe un guerriero celtico. La teoria è che lì fosse situato un tempio celtico dedicato al dio Cernunnos (dio della natura).

Difficile non farsi affascinare, il Triskell, Trieste e la sua atmosfera d'altri tempi vi aspettano per trascinarvi nel magico e leggendario mondo del misterioso popolo celtico.

Triskell: Trieste festeggia la cultura celtica Valutazione: 4.80 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
Triskell: Trieste festeggia la cultura celtica
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio