Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Torino Jazz Festival 2015: la musica invade la città

Dal 28 al 2 giugno al via la 4^ edizione del Torino Jazz Festival, uno degli eventi musicali più attesi dell'anno

Torino Jazz Festival 2015: la musica invade la città

Bix Beiderbecke - celebre trombettista americano (Davenport, 1903 – New York, 1931) - parlava della musica jazz dicendo: “Una delle cose che mi piace del jazz, ragazzi, è che non so cosa sta per succedere dopo”.

Non serve aggiungere granché per descrivere questo travolgente, vibrante, agitato e nostalgico genere musicale che nasce in modo naturale, come musica di improvvisazione, tra gli schiavi di colore delle piantagioni sudamericane e si afferma nel tempo con le sue caratteristiche di improvvisazione ed imprevedibilità.

Questa musica che un tempo era considerata popolare oggi è "musica colta" che rapisce e travolge gli ascoltatori grazie alla strabiliante interazione tra i suoni degli strumenti più usati: il pianoforte, la chitarra, il sassofono, il clarinetto, il contrabbasso, il trombone, la batteria.

La simpatica locandina del Torino Jazz Festival 2015La settimana più attesa dagli amanti della musica jazz è dal 28 maggio al 2 giugno. In quei giorni, infatti, la città di Torino ospita il Torino Jazz Festival 2015, un evento unico nel quale troveranno spazio ed espressione le mille sfaccettature della musica jazz: lo swing, il bebop, il jazz afrocubano, il funk-jazz e tanto altro.

Il Torino Jazz Festival si intreccia quest'anno con una serie di altre iniziative, come Ars Captiva, un evento dedicato all'arte, e soprattutto il Torino Jazz Festival Fringe, un insieme di esibizioni musicali, danzanti e addirittura culinarie che animeranno le notti sulle rive del fiume e a Piazza Vittorio Veneto.

Sei giornate di concerti jazz, di artisti famosi, italiani e non, qui riassunti per immergerci in un viaggio virtuale tra i suoni, i colori e le atmosfere del mondo del jazz, in attesa che la fantasia diventi realtà.

  • Il 28 maggio, alle ore 18:00 Anthony Braxton aprirà l'evento al Museo Egizio, dirigendo il Sonic Genome, una performance musicale con 70 musicisti che si esibirannno per ben otto ore, dando vita ad un'esperienza di musica jazz unica e coinvolgente. L'esibizione è fruibile mostrando il braccialetto Open Ticket che dà accesso al Museo per più volte durante la giornata.

  • Il 29 maggio alle ore 18:00 l'Auditorium RAI ospiterà il grande pianista jazz Danilo Rea, che si esibirà in un tributo alla musica dell'ormai scomparso Billy Strayhorn, in occasione del centenario dalla sua nascita (il prezzo del biglietto è di 10,00 euro). Appena qualche ora dopo, protagonista della scena musicale sarà il sestetto di Hug Masekela, la cui musica risuonerà in Piazza San Carlo. L'evento è gratuito.

  • Il jazz comincerà a fluire impetuoso nell' aria torinese fin dal mattino nel terzo giorno del Torino Jazz Festival. Il 30 maggio alle ore 11:30 con Steve Lehman Octet “Abime”, l' Auditorium Grattacielo Intesa Sanpaolo vibrerà al suono di tromba, alto sax, tuba, vibrafono, contrabbasso, batteria, sax tenore in un'esibizione davvero interessante e gratuita.

Nel pomeriggio prenderà vita uno degli appuntamenti più attesi ed insoliti di questo evento jazz: la Passione secondo Matteo di James Newton. Nell'ambito della rassegna “Note per la Sindone”, James Newton proporrà in prima assoluta la propria visione originale ed impegnativa della passione di Cristo, attraverso i ritmi del Jazz classico novecentesco e contemporaneo e la vivacità ritmica del blues. Il biglietto costa 10,00 euro.
Di sera sarà invece di scena in Piazza San Carlo il Trumpet Night con Fabrizio Bosso Quartet “Il sorpasso” e Randy Brecker & Monday Orchestra. L'esibizione è aperta a tutti.

  • Si prosegie con l'esibizione mattutina del 31 maggio all' Auditorium Grattacielo Intesa Sanpaolo con l'affiatatissimo duo composto dal tedesco Nils Wogram e dal serbo Bojan Zulfikarpasic.

Alle ore 18:00 invece, al Teatro Colosseo, il contrabbasso del gigante del jazz Ron Carter, la chitarra di Russell Malone e il pianoforte di Donald Vega interagiranno in un dialogo musicale che darà prova della maestria dei tre artisti nel realizzare una musica jazz convenzionale ma capace di sorprendere il pubblico. Il ticket per lo spettacolo costa 10,00 euro.

Shibuza Shirazu, così si chiama il gruppo di 30 e più artisti di Tokyo che dalle ore 21:00 realizzeranno un vero e proprio carnevale nella principale piazza di Torino: un'orchestra di improvvisazione, ballerine, mimi di teatro, percussionisti e vocalist per uno spettacolo jazz in stile nipponico riprodotto per il Torino Jazz festival 2015 in esclusiva europea. La partecipazione è gratuita.

  • Il 1° giugno alle ore 18:00 David Murray in collaborazione con la Lydian Sound Orchestra realizzerà per l'evento jazz torinese un concerto davvero “prezioso”. In occasione del centenario diella nascita di Strayhorn Murray e la sua Orchestra riarrangeranno, in maniera del tutto inedita alcuni dei suoi lavori, insieme a quelli di Ellington. L'evento si terrà al Teatro Carignano e sarà fruibile al prezzo di 10,00 euro.

Alle ore 21:00 al via la vena esotica dell'Omar Sosa ed il Quarteto Afrocubano: Omar Sosa, Ernesto Simpson, Richard Bona e Gonzalo Rubalcaba, raccoglieranno i suoni delle loro differenti origini e li faranno vibrare insieme sul palco del Torino Jazz Festival 2015 a Piazza San Carlo: Danzòn, Cha-Cha-Cha e Bolero cubani, e le tradizioni africane di Santerìa, Abakua, Makuta e Palo Monte sconfineranno le une nelle altre, tra le tradizioni afrocubane, arrangiate con armonie contemporanee.

  • 2 giugno: Il Torino Jazz Festival chiude in bellezza offrendo il meglio: gli eventi musicali dell'ultimo giorno trasformeranno Piazza San Carlo, nella sede di un unico, grande concerto. Alle 16:00 le quattordici giovanissime musiciste della Girleqsue Street Band marceranno da Piazza Castello a Piazza San Carlo suonando e ballando pezzi latin-funk, con uno stile ispirato al Burlesque ma con un'energia tipica delle street band. La loro parata inviterà gli spettatori all'ascolto del Trio Bobo (Faso e Meyer, meglio noti come Elio e le storie tese e Alessio Menconi), che apriranno il concerto vero e proprio in Piazza San Carlo.

Alle ore 17:30 il vecchio e il nuovo si incontreranno: la Juillard Jazz Ensemble si esibirà insieme ai migliori allievi italiani ed americani della Juillard Jazz School e ad un ospite d'eccezione: Emanuele Cisi. Di seguito sarà la volta di John De Leo che presenterà al Torino Jazz Festival 2015 il suo nuovo singolo “Il grande abarasse”.

Alle ore 19:45 Francesco Bearzatti e il Tinissima 4et mescoleranno i temi del jazz alla forza dei più famosi pezzi rock dei Led Zeppelin, i Pink Floyd, Lou Reed, Police, Aerosmith, in un concerto in onore Thelonious Monk.

Tra gli ultimi ad esibirsi, l'inconfondibile voce di Nicky Nicolai, accompagnata dal sax di Stefano Battista e dagli artisti della Torino Jazz Orchestra, saliranno sul palco per far rivivere l'emozione dei grandi successi italiani degli anni '60 e '70, rivisitati in chiave swing.

L'attuale formazione dell'Original Blues Brothers Band che chiudera' il Torino Jazz Festival 2015A concludere l'evento la Original Blues Brothers Band, la stessa che un tempo ospitava nomi come John Belushi e Dan Aykroyd e che avrà l' onore di concludere la kermesse musicale con una raccolta dei pezzi resi celebri dal film “The Blues Brothers”.

Procurarsi i biglietti per gli eventi a pagamento del Torino Jazz Festival è possibile recandosi alla biglietteria ufficiale situata in via San Francesco da Paola 6, (info tel. 011.011.24777, oppure email. jftickets@comune.torino.it ) oppure presso Infopiemonte – Torinocultura, sito in Via Garibaldi (numero verde 800.329.329) o ancora tramite internet consultando il portale www.vivaticket.it.

Attendere il Torino Jazz Festival è un po' come ascoltare un pezzo jazz: lasciarsi trasportare dall'emozione e immaginare con inquietudine l'ignoto che verrà ma che di sicuro si rivelerà un'esperienza tra le più indimenticabili.

Torino Jazz Festival 2015: la musica invade la città Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
Torino Jazz Festival 2015: la musica invade la città
apri
Offerte di viaggio