Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Tapas: il gusto della cucina spagnola

Ecco le origini del momento più socievole della giornata che potrete vivere durante un vostro viaggio in Spagna

Tapas: il gusto della cucina spagnola

Nel momento in cui deciderete di fare un viaggio in Spagna, sicuramente inizierete a raccogliere decine e decine di informazioni sulla storia e sui luoghi da visitare… e la vostra giornata sarà certamente ricca e intensa!

A questo punto, dunque, non dimenticate di inserire anche un piacevole momento di sosta, che vi consentirà di riprendere fiato, ma anche di vivere un momento tipico spagnolo, assaporando uno dei piatti caratteristici della nazione, ovvero le tapas.

Le tapas sono dei piccoli assaggi di vario genere che vengono serviti come aperitivo al ristorante o nei bar per accompagnare bevande per lo più alcoliche, come vino o birra.

Insieme alla paella, le tortillas e il prosciutto crudo, rappresentano il cuore della cucina della Spagna.

Il termine tapa deriva dal verbo tapar, che vuol dire “coprire” e che da vita a diverse interpretazioni circa le loro origini.

Alcuni affermano che siano nate per coprire il sapore di un vino non proprio pregiato, altri dicono che furono create a causa di malattia del re spagnolo Alfonso X El Sabio, costretto a mangiare a tutte le ore del giorno; ma la leggenda più comune vuole che le tapas siano nate in Andalusia, per coprire le bottiglie di cherry dagli insetti e dalla sabbia.

Ad ogni modo, non esiste una vera e propria ricetta, ma possiamo dire che sono piccoli piatti a base di carne, pesce e verdure che costano mediamente intorno ai 2 euro e che si gustano in piedi, dalle 20.00 alle 22.00 nei locali più graziosi della Spagna.

Se vi trovate a Madrid, le migliori tapas si possono gustare alla Casa Ciriaco, lungo la Calle Mayor, oppure alla Casa del Labra, nei pressi della Puerta del Sol.

Se invece state passeggiando per Barcellona, non potrete fare a meno di fermarvi alla Cerveceria Catalana, proprio nel centro della città.

In piena estate, poi, approfittatene per ordinare un bicchiere ghiacciato di Tinto de Verano, famoso vino rosso servito con limonata o aranciata gassata.

E a fine serata, contate gli stuzzicadenti (o pintxos, in lingua originale) rimasti nel piatto: serviranno per conteggiare tutte le tapas che siete riusciti a mangiare!

Tapas: il gusto della cucina spagnola Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 4 voti.
Articolo pubblicato il
Tapas: il gusto della cucina spagnola
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio