Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Su e giù per l'Italia tra Re Magi e Befane

In giro per l'Italia alla scoperta degli eventi più caratteristici, nel giorno che chiude ufficialmente le feste natalizie: l'Epifania

Su e giù per l'Italia tra Re Magi e Befane

Si dice in giro che l'Epifania tutte le feste porta via. Intanto, però, le città, prima di riprendere la vita di tutti i giorni, si vestono, ancora e per l'ultima volta, di addobbi e luci, a dare il benvenuto ai “Re Magi” o alla "Befana". Questa simpatica vecchietta che vien di notte, con le scarpe tutte rotte, a bordo della sua scopa volante, porta con se tanti dolci e giocattoli per i bambini, e spesso lascia anche qualche scherzetto per quelli più monelli.

Ma questo giorno, ovvero il 6 gennaio, non è solo dedicato ai bambini.

Nelle piazze di tutta Italia si organizzano feste ed eventi per festeggiare l'ultima festività delle vacanze natalizie, tutti insieme, grandi e piccini.

Vediamo, lungo la nostra penisola, quali sono gli eventi più interessanti di questo ultimo week-end di festa, ovviamente dedicati alla Befana.

La consueta  e scenografica Cavalcata dei Re Magi in piazza della Signoria a Firenze

Il primo ad incuriosire prende luogo a Firenze, dove, ormai da qualche anno, è tradizione di festeggiare l’Epifania nel centro storico, rievocando la Cavalcata dei Magi. Il corteo storico sfila per tutta la città e raggiunge Piazza della Signoria dove viene accolto da sbandieratori, bancarelle e tantissime persone. Quale miglior occasione per non perdersi un assaggio di lampredotto, uno dei prodotti tipici di Firenze, ovvero una trippa servita con il semelle, pane tipico toscano.

Altro evento interessante è il Raduno Nazionale dei Befani e delle Befane che si tiene a Fornovo di Taro, in provincia di Parma. La giornata si svilupperà in diversi eventi, come le sfilate dei pretendenti al titolo di Miss Befana, visitare i mercati che aprono proprio per questa occasione . Tra i dolci imperdibili la Spongata di Busseto, sfoglia riempita di frutta candita, pinoli e marmellata, e le Scarpette di Sant’Ilario, biscotti di pasta frolla che si preparano nel parmense in occasione del 13 gennaio, festa del patrono di Parma.

Alcune delle Befane del Raduno nazionale dei Befani e Befane a Foronovo di Taro, Parma

Ma uno degli eventi più attesi e famosi è la Festa della Befana di Urbania. I questo piccolo comune nella provincia di Pesaro e Urbino, viene allestito un percorso in città per incontrare la vecchietta e partecipare alle tante iniziative in programma. Tra queste la consegna delle chiavi della città proprio alla Befana, l’esposizione della calza, da record, preparata tutto l’anno dalle tante “aiutanti” befane , e, ovviamente, la consegna dei doni ai bambini delle famiglie che ne hanno fatto richiesta. Imperdibili le bancarelle dove acquistare le caramelle, mentre nei ristoranti e nelle trattorie in città , è possibile assaggiare tutti i piatti più tipici

Invece a Roma, è d'obbligo trascorrere il 6 gennaio a Piazza Navona. Non esiste romano che non celebri qui l’Epifania, nella spelndida Piazza del Bernini e del Borromini che purtroppo quest'anno, per provvedimenti comunali, non avrà il suo scenografico consueto mercato circolare a cielo aperto. Non verrà però interrotta la magia dell'evento: nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, avrà lo stesso luogo l'attesa discesa delle Befane, che puntuali ogni anno distribuiscono caramelle ai presenti e sanciscono ufficialmente la fine delle feste di Natale.

u ‘pagghiaru, una sorta di albero della cuccagna organizzato per l'Epifania di Messina

La ricerca si conclude In una delle più belle isole d'Italia, la Sicilia con l'Epifania di Messina. Qui nel quartiere di Bordonaro, nella piazza principale, viene allestitou ‘pagghiaru, una pertica di nove metri circa e rivestita di rami di corbezzoli, agrumi, ciambelle di pane azzimo e cotone, sulla cui cima si trova una grande croce, abbellita con frutta, nastri, ciambelle e forme di pane, che rappresenta il premio per i 14 partecipanti, che si arrampicheranno per aggiudicarsela. I festeggiamenti folkloristici si concludono con una pantomima sull’eterna lotta tra l’uomo e le insidie della natura, rappresentazione che in dialetto siciliano si chiamaU’ cavadduzzu e l’omu sabbaggiu.

L'Italia è ricca di eventi e di feste dedicati a questa ricorrenza. E voi quale città sceglierete per chiudere con allegria in compagnia di Magi e Befane il magico periodo natalizio?

Su e giù per l'Italia tra Re Magi e Befane Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 1 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Ambra Venosa
Su e giù per l'Italia tra Re Magi e Befane
apri
Offerte di viaggio