Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Soho: Londra e i suoi locali gay

Il quartiere di Soho: Londra nella sua veste più trasgressiva! Un mini tour dei principali locali gay a Londra, meta ideale per la comunità LGBT!

Soho: Londra e i suoi locali gay

Da sempre crocevia di etnie e culture, Londra è una delle città più aperte del mondo e d'Europa. Questo vale anche per il mondo gay a cui dedica locali, iniziative, mostre, concerti e una buona fetta del proprio patrimonio culturale. Cuore della movida e della cultura gay della capitale inglese è il quartiere di Soho: Londra qui mescola l’atmosfera british con attrazioni tipicamente turistiche. Una perenne atmosfera di festa anima Old Compton Street, la sua arteria principale. È proprio lungo questa strada arcobaleno e nelle sue viuzze laterali che si trovano i principali locali gay  di Londra, pronti a stupirvi e a divertirvi.

Alcuni dei principali locali gay di Londra che abbiamo selezionato sono:


G-A-Y bar, 30 Old Compton Street

Aperto dalle 12.00 alle 24.00, è uno dei club gay più grandi al mondo. Sua appendice è il G-A-Y late, in 5 Yard Goslett: aperto dalle 11.00 alle 03.00 permette di divertirsi tutto il giorno a prezzi modici: non a caso è il più gettonato dagli studenti universitari londinesi. Un tempo costituivano due locali in uno ma il celebre G-A-Y, nato nel locale Astoria, ha dovuto cedere il passo alla costruzione della nuova arteria della metropolitana nel quartiere di Soho. Londra, infatti, tra queste strade, si mostra più caotica e trafficata che mai.

 

The Edge, 11 Soho Square

Attira visitatori di ogni tipo, ma si rivolge principalmente ad una clientela gay. Esteso su quattro piani, ha una doppia anima: di giorno è un ristorante giovane e chic, di notte invece è un night club che registra sempre il tutto esaurito. È fra i più grandi locali gay di Londra ed è sempre affollatissimo in tarda serata. Il The Edge ospita serate a tema, feste private e anche eventi su maxischermo come i mondiali di calcio o le gare delle olimpiadi. Abbastanza severi i buttafuori all'esterno, estremamente rigorosi su prenotazioni e dress code.

 

Heaven,  stazione metro di Charing Cross

Ecco la chicca di Soho: Londra, infatti, ospita qui il più famoso nightclub gay del mondo. Impossibile entrarci il sabato sera per via della folla che lo prende d'assalto. Nel week end apre a mezzanotte per chiudere all’alba. Non è un club economico per studenti o turisti che vogliono divertirsi a basso costo. Molto severe le regole per entrarci: ad esempio sono proibiti i tacchi alti e accessori potenzialmente pericolosi. Inoltre, il personale del locale si riserva il diritto di vietarvi l'ingresso se non riconosciuti come clienti abituali o come soci G-A-Y. 

 

Village Soho, Tottenham Court Road

Riservato ai soli avventori maggiorenni si sviluppa su tre piani ed è stato è il primo locale del suo genere ad aprire a Soho. Popolare per molti anni ha avuto una rapida discesa all'alba del nuovo decennio. Ora è di proprietà del gruppo Soho Bar che lo ha riportato al suo antico splendore. Il piano terra bar-caffetteria serve cibo durante il giorno. Il piano inferiore è underground, con un arredamento elegante e una cabina dove si possono ascoltare dj del calibro di Dusty O (star delle drag queen di Londra, famosa dj e attrice) mentre Il Boudoir, al piano superiore, offre chaise longue e vista su Old Compton Street .

 

Ku Bar, Compton Street/ fermata della metropolitana di Leicester Square

Il personale è simpatico e cordiale, ma i prezzi sono abbastanza alti. Sconsigliato sostare nel club che si trova al piano più basso: ha la fama di bettola sporca e fumosa. Da non perdere le serate kitsch style del mercoledì o le notti in musica "dirette" dalla drag queen DJ Dusty O il venerdì sera. 

 

Per essere informati in tempo e costantemente aggiornati sugli eventi gay, sulle iniziative della comunità LGBT e sulle aperture dei locali gay a Londra è una buona idea procurarsi  QX e Pink Paper, piccole guide gratuite che vengono distribuite nei bar e nei caffè. Piccola raccomandazione su Soho: Londra, come tutte le metropoli, non  è esente da episodi di violenza, tantomeno questo quartiere. Con gli anni si sono moltiplicati gli episodi spiacevoli contro gli omosessuali tanto che la Metropolitan Police è stata addestrata negli ultimi tempi a trattare gli episodi di omofobia. In Gran Bretagna questo reato, infatti, è stato equiparato ai crimini razziali: in caso di pericolo non esitate a rivolgervi ai celebri bobbies londinesi.


Per il resto… buttatevi nella mischia!

Soho: Londra e i suoi locali gay Valutazione: 4.57 su 5 Basato su 23 voti.
Articolo pubblicato il
Soho: Londra e i suoi locali gay
apri
Offerte di viaggio