Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Settimana santa: Taranto e le tradizioni pasquali in Italia

Una miniguida alle tradizioni pasquali in Italia nella settimana santa: Taranto in prima linea con i suoi antichi riti ereditati alla città di Siviglia

Settimana santa: Taranto e le tradizioni pasquali in Italia

Come in tutte le nazioni di cultura cristiana la Pasqua è una delle festività più sentite in Italia: da nord a sud la nostra penisola si prepara in questi giorni attraverso rituali vecchi di secoli che, ogni anno, coinvolgono cittadini e turisti, credenti e non. Seguite perciò il nostro mini tour in cui vi porteremo alla scoperta della tradizioni pasquali in Italia legate alla settimana santa: Taranto è fra le città italiane che meglio conserva questi riti ancestrali; un misto di sacro e profano ereditato dagli omologhi riti pasquali della fascinosa Siviglia: i riti della Settimana Santa tarantina, infatti, risalgono all'epoca della dominazione spagnola nell'Italia meridionale.


Vercelli - PiemonteL'affascinante processione serale delle Macchine a VercelliPartiamo dal nord della penisola: a Vercelli il venerdì santo ha luogo la cosiddetta "Processione serale delle Macchine". Si tratta di grandi gruppi lignei del 1600 montati su cassoni di grandi dimensioni, che rappresentano le varie fasi della Passione. Alle venti del venerdì santo le "macchine" vengono portate attraverso le strade della città in un corteo seguito dai membri delle confraternite e dal grande crocifisso, sorretto dai volontari.


Mantova - LombardiaL'emozionante processione dei Sacri Vasi il Venerdi Santo a MantovaIn quel di Mantova, invece, scopriamo che la sera del venerdì santo si svolge nelle vie del centro cittadino la "Processione dei Sacri Vasi". I Vasi Sacri avrebbero contenuto il sangue di Cristo raccolto dal legionario Longino, che poi le avrebbe portate fin qui. Per tradizione, ogni anno nel pomeriggio del Venerdì Santo si svolga la cerimonia per l’apertura dei forzieri che custodiscono i due preziosi reliquari posti ai piedi del Cristo crocefisso nell'abside della Cattedrale.


Sulmona - AbruzzoIl divertente rito della Pasqua di Sulmona: la Madonna che ScappaSpostandoci al centro Italia, a Sulmona per la Pasqua si rinnova il rito di origine medievale della Madonna che scappa che si svolge tra l’acquedotto romano e il Monte Marrone; un corteo festoso percorre le vie della città accompagnato dal suono delle campane e dai fuochi d’artificio nel quale la statua della Vergine incede, sorretta da portatori che corrono.


Firenze - ToscanaIl grande spettacolo dello Scoppio del Carro per la Pasqua di FirenzeLa colomba è invece protagonista dello Scoppio del Carro a Firenze, nota come una della più antiche tradizioni pasquali in Italia, risalente ai tempi della prima crociata. Un carro viene trasportato da buoi bianchi dal Piazzale del Prato fino al Duomo di Firenze e una colomba, ovvero un razzo dalle sembianze di un bianco piccione, incendia i fuochi d'artificio contenuti nel carro. La tradizione vuol che se lo scoppio risulta perfetto, per Firenze si preannuncia un anno positivo.


Matera - BasilicataMater Sacra: una delle più coinvolgenti tradizioni pasquali in Italia è a MateraVenendo a sud, giungiamo a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019. La Pasqua qui è caratterizzata dalla processione del venerdì santo durante la quale la statua della Madonna Addolorata e quella del Gesù Crocifisso attraversano le vie del centro storico. Il corteo parte e si conclude nella centralissima chiesa di San Rocco e consiste in una rievocazione della passione e della morte di Gesù; questa processione è organizzata e gestita dalla confraternita del Gesù Flagellato che si occupa anche del trasporto delle statue: agli uomini spetta quella del Cristo, alle donne quella della Madonna Addolorata. Da alcuni anni la Pasqua a Matera è diventata anche Mater Sacra, ovvero un susseguirsi di luci, suoni e narrazioni nello scenario della Gravina.


Taranto - PugliaI perdune incappucciati, protagonisti dei suggestivi riti della Settimana Santa di TarantoMa arriviamo alla preannunciata tradizione tarantina in occasione della settimana santa: Taranto da il "la" alle celebrazioni il giovedì santo quando, a mezzanotte, la statua della Madonna Addolorata viene portata in processione lungo i vicoli della città vecchia.

La statua della Madonna del Carmine, la Madonna Addolorata della Settimana Santa di Taranto

Ma questa città è nota fra le tradizioni pasquali in Italia soprattutto per la processione dei sacri misteri che, invece, prende il via il pomeriggio del venerdì santo e si conclude la mattina del sabato: protagonisti sono i “perdune”, penitenti scalzi e incappucciati che sorreggono le statue che sfilano per le strade del borgo.

Il percorso che i penitenti dovranno percorrere è in realtà breve (consiste nell’uscita e successivo rientro nella Chiesa della Madonna del Carmine), tuttavia la processione prosegue per più di 12 ore per via della tipica andatura delle coppie di penitenti, la cosiddetta “nazzecata”. Quest’ultima è caratterizzata da una lentezza estenuante nella quale ogni penitente si dondola sul proprio compagno.

La quaresima si conclude quando il troccolante, il perdune capofila che reca in mano un antico strumento detto “troccola”, bussa alle porte della Chiesa della Madonna del Carmine in un silenzio assordante urlando “aprite, tutto si è concluso!”. La porta si apre e la folla, come ogni anno dal quel 1603, esplode in applauso liberatorio.

Siamo così giunti alla fine del nostro viaggio tra le tradizioni pasquali in Italia legate alla settimana santa: Taranto sembra essere una delle più suggestive. Tuttavia, l'intera penisola italiana sembra avere un legame particolare con questo momento dell'anno: una rinascita che appartiene a tutti, in qualsiasi fede si creda.

Settimana santa: Taranto e le tradizioni pasquali in Italia Valutazione: 4.75 su 5 Basato su 8 voti.
Articolo pubblicato il
Settimana santa: Taranto e le tradizioni pasquali in Italia
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio