Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Sardegna: la terra dei Nuraghi

Da Sassari a Oristano, da Alghero a Cagliari, viaggiamo attraverso le terre dei Nuraghi sulle tracce di un'antica civiltà

Sardegna: la terra dei Nuraghi

Affascinanti e armonici tumuli di massi sovrapposti, piccoli quartier generali, castelli preistorici di villaggi in pietra che da millenni, da nord a sud, disegnano il metafisico paesaggio sardo, i nuraghi sono una delle più antiche testimonianze di civiltà umana in Italia nata e sviluppatasi in Sardegna a partire dal 1700 a.c, durante l'età del bronzo, fino al 200 a.c. in piena età romana.

Un nuraghe a corridoio: Santu Antine, Sassari

nuraghi - parola che deriva da "nura" che significa "mucchio" - si possono trovare in tutte le province sarde e sono considerati il simbolo che caratterizza maggiormente l'isola: se ne contano all'incirca 7000 solo tra quelli meglio conservati, suddivisi in due tipologie: a corridoio, in cui gli ambienti sono più complessi e molto stretti, e a tholos, strutturalmente  molto semplici, tanto da credere siano una forma più arcaica.

Il villaggio nuragico di Serra Orrios, Nuoro

Tutt'intorno al nuraghe vi era in genere un villaggio di capanne in pietra, insediamenti di cui ai giorni nostri ne restano in piedi circa 200, tra cui il villaggio di Palmavera - nei pressi di Alghero - in cui le abitazioni sono disposte in circolo, a Su Nuraxi-Barumini (Cagliari), dove sono disposte solo su un un versante e a Serra Orrios, Nuoro, in cui le troviamo posizionate in maniera classica, a schiera.

Il nostro viaggio inizia da Orroli (Cagliari), per visitare il nuraghe Arrubiu, uno tra i più grandi esistenti. E' l'unico pentalobbato, in quanto presenta un mastio centrale e 5 torri laterali integrate da un bastione di mura molto spesse ed è' circondato da due cinte di mura formate da alcune torri unite tra loro da un muraglione. All'esterno dell'ultima cinta vi sono i resti di un villaggio di capanne circolari.

Nuraghe Arrubiu oggi, Orroli (Cagliari)La ricostruzione di com'era il Nuraghe Arrubiu, Orroli (Cagliari)

Proseguiamo muovendoci Barumini - nella provincia del Medio Campidano (VS) - dove visitiamo Su Nuraxi, il più famoso villaggio nuragico al mondo e patrimonio mondiale Unesco.

L'incredibile reggia nuragica di Barumini, provincia del Medio Campidano in Sardegna

La sua importanza è data dalla complessità della sua struttura e dall'ottimo stato di conservazione: una piccola fortezza è costituita da diverse torri e tutt'attorno si trova un labirintico villaggio con viottoli strettissimi e case a corte, pozzi, cisterne e capanne per le riunioni.

Nuraghe Barumini all'interno, Medio Campidano

Ci spostiamo, quindi, 98 km più a nord per raggiungere Abbasanta - Oristano - dove ammirare ll nuraghe Losa, edificato con blocchi di basalto e costituito da un mastio e da un bastione t protetto da una doppia cinta muraria al cui interno vi sono resti di capanne circolari.

Nuraghe Losa (Oristano) circondato da due capanne dell'antico villaggio

Saliamo verso Sassari e a Torralba e incontriamo il nuraghe di Santu Antine caratterizzato all'interno da tre nicchie tra loro comunicanti attraverso un corridoio circolare, struttura molto rara, e dalla presenza di 2 pozzi di cui uno interno ed uno esterno.

Nuraghe di Santu Antine, Sassari

Il nostro itineriario termina ad Alghero, dove il nuraghe Palmavera, classificato come complesso in quanto formato da diversi torri unite tra loro al centro di un cerchio di mura formato da tre torri piccole ed una molto grande. Dall'ingresso principale si accede al cortile e la camera principale, coperta a tholos è tutt'ora intatta.

Un tour in terra sarda fatto di paesaggi di indescrivibile fascino, un viaggio indietro agli albori della civiltà umana, alla scoperta di architetture di incredibile bellezza, ancora oggi in grado di stupire e di raccontare la loro lunga storia.

Sardegna: la terra dei Nuraghi Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 6 voti.
Articolo pubblicato il
Sardegna: la terra dei Nuraghi
apri
Offerte di viaggio