Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Saragozza: cosa vedere in città?

Da antica colonia romana a fiore all'occhiello dell'arte mudejar. Scopriamo insieme a Saragozza cosa vedere, 10 tappe tra monumenti, chiese e tapas bar

Saragozza: cosa vedere in città?

La più nobile, leale, eroica e immortale. Questi sono i termini con cui fu definita Saragozza al tempo della strenua difesa contro le truppe napoleoniche durante la Guerra di Indipendenza Spagnola.

Adagiata lungo le sponde del fiume Ebro e capoluogo dell’Aragona, Saragozza è la quinta città spagnola per numero di abitanti. Situata nella zona nord orientale della Spagna, a circa 300 km da Madrid, Barcellona, Valencia e Tolosa; è punto nevralgico per i traffici commerciali nonché, importante via di comunicazione dell’Europa occidentale.

Saragozza vanta origini antichissime, risalenti al 25 a.C. Conquistata dai Visigoti prima e dagli Arabi poi, questa città ha subito le influenze di tutte le popolazioni che, nel corso dei secoli, si sono susseguite sul territorio, pur mantenendo intatto il proprio carattere indipendente e volitivo. 

Ecco un breve guida su cosa vedere a Saragozza, antica capitale del regno musulmano in Spagna, una città affascinante e viva, che vanta stili architettonici differenti, che spaziano dal gotico al barocco, passando per il rinascimentale.

 

La magnifica Basilica Nuestra Señora del Pilar  e il Puente de Piedra, due simboli di Saragoza

1. Basilica Nuestra Señora del Pilar  

La Basilica del Pilar è una delle due cattedrali di Saragozza. Costruita nel 1681, in pieno stile barocco, la Basilica è uno dei luoghi di culto più importanti della Spagna.

Circondata da 4 torri e 11 cupole, l’interno vanta 3 navate, arricchite dai dipinti di Goya e Bayeau.  La chiesa - secondo la leggenda - deve il suo nome al pilar, il pilastro, su cui la Vergine Maria apparve a San Giacomo. Il pilastro – esposto al pubblico – è luogo di pellegrinaggio giornaliero.

 

2. Puente de Piedra

Posto sull’Ebro, congiunge le due sponde del fiume, e chiamato anche Ponte dei Leoni, grazie alla presenza dei quattro leoni – simboli della città – collocati alle quattro estremità del ponte. Distrutto nell’alluvione del 1643, è stato ricostruito e ampliato nel 1659.

 

3. Castillo de la Aljafería 

L'imponente Castillo de la Aljafería con la Torre del Trovador a Saragozza

Nell'elenco di cosa vedere a Saragozza, non può mancare il Castillo de la Aljafería, la grande Fortezza di Saragozza - inserita nel 1986 nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco – è, insieme alla Mezquita di Cordoba e all'Alhambra di Granada, una delle più importanti opere d’architettura musulmana in Spagna. Dell’imponente palazzo costruito nell’XI secolo restano le mura e la torre del Trovador.

Il Castillo è - attualmente - sede dalla Cortes de Aragon, il Parlamento regionale della comunità autonoma d'Aragona.

 

4. Torre del Trovador

La parte più antica del Castillo de la Aljafería, risalente al IX secolo, nacque a scopi difensivi per volere dell’emiro Muhammad Alanqar. Sotto il regno di Fernando II d’Aragona e Isabella di Castiglia, la torre del Trovador diventò il carcere dell’Inquisizione spagnola. Nonostante l’opera di restauro del Castillo, la torre conserva, ancora oggi, l’aspetto originario.

 

Lo spettacolare soffitto della Lonjia di Saragozza

5. La Lonja

La Lonja, nata dall’idea di un membro della famiglia reale spagnola, costituiva l’antica Borsa del Mercato, luogo in cui i mercanti potevano svolgere i propri traffici commerciali.

Esempio di arte rinascimentale italiana, decorata con vetri colorati alle finestre, oggi è una sala espositiva, costituita da un unico salone con le navate separate da colonne.

 

6. Iglesia de san Pablo

Nata per sostituire l’antico santuario in stile romanico dedicato a San Biagio, la chiesa – in pieno stile mudejar – è costituita da tre navate, ospita opere sacre di pregevole fattura ed è affiancata da un’alta torre arabeggiante che ricorda i minareti delle moschee arabe.

 

L'edificio più moderno di Saragozza: la Torre del Agua costruita per Expo2008

7. Torre del Agua

Costruito in occasione dell’Expo2008, quest’edificio realizzato completamente in cristallo, è alto 76 metri e ricorda una goccia d’acqua che piove dal cielo.

In base alla prospettiva da cui si guarda, l’opera assume una forma differente. La Torre ospita in modo permanente la mostra Agua para la vida, incentrata sull'acqua come bene primario.



8. Museo del Foro di Caesaraugusta
 

Sotto la pavimentazione di piazza de la Seo, un gioiello d’architettura di epoca romana.

Il Museo del Foro, infatti, ospita oggi, gli antichi resti di un mercato, delle fognature e delle cloache risalenti all’età di Augusto e di Tiberio.

 

9. Catedral de El Salvador de la Seo

Gettate le basi per la costruzione già nell’undicesimo secolo, la Cattedrale vede la realizzazione definitiva nel 1550. In un'alternanza di stili diversi, gotico, barocco e mudejar – uno stile architettonico di derivazione araba – la Cattedrale è costituita da cinque ampie navate e da una cappella gotica sovrastata da una cupola mudejar.

Il suo interno, inoltre, ospita il Museo Capitolare e degli Arazzi, rendendola uno dei luoghi più visitati di Saragozza.

 

10. Barrio El Tubo

Il quartiere più suggestivo di Saragozza. Con le sue botteghe, le sue strade piccole e strette, fiancheggiate da monumenti storici e, soprattutto, i suoi tipici tapas bar, rappresenta il luogo più caratteristico della città. 

Ma allora, ancora indecisi su cosa vedere a Saragozza? Questa è solo la nostra top ten degli imperdibili di Saragozza: cosa vedere, adesso, dipende dai vostri interessi. I nostri suggerimenti costituiscono un semplice punto di partenza per visitare una città moderna e funzionale, ancorata alle radici storiche del passato e protesa verso il futuro.

Saragozza: cosa vedere in città? Valutazione: 4.89 su 5 Basato su 19 voti.
Articolo pubblicato il
Saragozza: cosa vedere in città?
apri
Offerte di viaggio