Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Sacher Torte: l'emblema della pasticceria austriaca

Un viaggio tra i sapori e profumi della finissima pasticceria austriaca. Oggi vi portiamo alla scoperta della Sacher Torte, il fiore all'occhiello di Vienna

Sacher Torte: l'emblema della pasticceria austriaca

Raffinata, profumata, elegante, luculliana, conosciuta in tutto il mondo ma, soprattutto, inimitabile: ecco il ritratto della Sacher torte, il simbolo dolciario viennese per eccellenza.

La tradizione della pasticceria austriaca è antica e frutto di contaminazioni e gusti differenti tra loro, retaggio d’influenze e dominazioni che si sono susseguite sul territorio nel corso dei secoli. Nocciole, cioccolato, mele, ricotta, marmellata, panna, frutta secca, zenzero, vaniglia e cannella, sono solo alcuni degli ingredienti e delle spezie alla base dei gustosi e calorici dolci austriaci.

Ma tra i vari Krapfen, la succulenta Linzertorte e i gustosi Vanillekipferl – i biscotti natalizi a base di mandorle e aromatizzati alla vaniglia – tra i dolci austriaci, la menzione d’onore spetta proprio alla Sacher torte.

La ricetta della Sacher torte, che appare un dolce piuttosto semplice da realizzare, consiste in una torta al cioccolato farcita con marmellata di albicocche e ricoperta da una lucida glassa di cioccolato fondente. Tutto qui. Accompagnata da panna montata non dolce, servita insieme a the o caffè perché, parere dei viennesi, la torta appare troppo secca per essere mangiata assoluta, il segreto della Sacher sembra essere nella glassa, realizzata con tre tipi di cioccolato diversi prodotti in Belgio e in Germania.

Storia

Nata nel periodo della Restaurazione, la leggenda narra di una cena del principe Klemens von Metternich e di un giovane apprendista pasticciere di appena 16 anni che, dovendo sostituire il cuoco ufficiale, propose agli ospiti un nuovo e delizioso dolce di sua invenzione. Era il 9 luglio 1832 e il ragazzo si chiamava Franz Sacher, da cui la torta ha successivamente preso il nome.  Grazie ai commenti estasiati dei commensali, la torta fu subito un successo.

Qualche anno più tardi, nel 1876, Eduard Sacher, figlio di Franz, fondò nel cuore di Vienna un piccolo hotel privo di servizio ristorazione, per divenire poi, alla sua morte, uno dei più prestigiosi alberghi della capitale, famoso nel mondo intero per aver ospitato diplomatici e membri dell’alta aristocrazia.


La disputa

La Sachertorte, però, è oggetto anche di una curiosa disputa, durata per quasi un decennio. Quando Eduard Sacher, dopo aver fondato l’omonima maison meublé, si trasferì al notevole Caffè Demel, portò con sé la segreta ricetta per preparare la torta.

Il bancone dell'elegante Caffè Demel, dove assaggiare una delle Sachertorte più buona di Vienna

Per ben sette anni le pasticcerie dell’Hotel Sacher e del Demel si sono contese l’originalità della Sacher. Dopo una guerra senza esclusione di colpi, l’ha avuta vinta l’Hotel Sacher, l’unico a potersi fregiare – nel mondo intero - della dicitura Torta Originale Sacher. Diventata un vanto nazionale,  la pasticceria dell’Hotel Sacher arriva a sfornare anche circa 360.000 pezzi di torta l’anno.  

Oggi la prelibatezza viennese è venduta, oltre che nell’Hotel di Vienna, in quello omonimo di Salisburgo, nei Cafe’ Sacher di Innsbruck e Graz, nel duty free dell’aeroporto di Vienna e la si può ordinare on line sul sito del famoso Hotel. Fuori dall’Austria, c’è solo il Sacher shop di Bolzano, dove si possono comprare non solo torte di tutte le dimensioni, ma anche eleganti confezioni di cioccolatini, liquori, tazze e piatti recanti il marchio Original Sacher Torte.


Dove mangiare la Sacher torte

Una fetta di Sachertorte servita nel café dell'Hotel Sacher a ViennaFoto: "Sachertorte DSC03027 retouched". Licensed under CC BY-SA 3.0 via Commons.

Nonostante Vienna – e l’Austria intera, è appena il caso di sottolinearlo – siano piene di hotel, caffetterie e pasticcerie specializzate nella produzione della Sacher torte, oltre alla succitata pasticceria Demel, il luogo migliore per assaggiare la torta a base di cioccolato, resta proprio l’Hotel Sacher.

Tra arredi sontuosi, lusso ed eleganza, negli ambienti che hanno ospitato personalità internazionali del calibro di Indira Gandhi, la Regina Elisabetta II, John F. Kennedy, Leonard Bernstein, Herbert von Karajan, Romy Schneider, Jane Fonda, Bruce Willis, Ricky Martin e Valentino, mangiare la Sacher torte sarà un vero piacere, un viaggio all'insegna del sapore e della dolcezza.

Il famoso Café dell'Hotel Sacher di Vienna, un'istituzione per chi vuole provare l'originale Sachertorte

Ancora oggi, migliaia di pasticcieri nel mondo si chiedono quale sia l’ingrediente segreto che renda la torta del Sacher Hotel così profondamente diversa dalle altre. Sarà forse la differente concentrazione di uova? O forse lo strato di confettura che, mentre qualcuno pone immediatamente sotto la glassa, qualcun altro la utilizza come farcitura tra i due dischi di cioccolato?

Quale che sia l’ingrediente magico che rende la Sacher torte così unica e inimitabile, nessuno lo sa. Ma, cercare di scoprirlo mangiando, non è affatto una cattiva idea. Anzi, è un ottimo punto di partenza per deliziare il vostro palato con un’armonia di gustoso cioccolato e raffinata confettura. Quindi, non resta altro che augurarvi buon appetito e buona Sacher torte a tutti!

Sacher Torte: l'emblema della pasticceria austriaca Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
Sacher Torte: l'emblema della pasticceria austriaca
apri
Offerte di viaggio