Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Rumbo Mediterraneo: in viaggio per salvare il mare

Il viaggio di Sergi Rodríguez Basoli in giro col suo kayak per sensibilizzare la popolazione per preservare il Mar Mediterraneo

Rumbo Mediterraneo: in viaggio per salvare il mare

Photos: www.rumbo-mediterraneo.com

Un kayak giallo, un cane trovato per caso in Sardegna e poche altre cose accompagnano il giovane Sergi Rodríguez Basoli, in arte Rumbo Mediterraneo, giovanissimo ingegnere meccanico specializzato nel settore delle energie sostenibili, che in un bel giorno di luglio di 2 anni fa ha deciso di partire dalla sua amata Barcellona senza una meta, di costa in costa, nel Mar Mediterraneo..

Un viaggio lungo, faticoso e senza un termine definito, che finora l’ha portato a toccare le coste di mezzo bacino mediterraneo con lo scopo di diffondere la convinzione che ciascuno di noi, nel suo piccolo, può fare la sua parte per preservare il delicato equilibrio ecologico e paesaggistico delle coste mediterranee, minacciato dall’avanzare dell’inquinamento.

 

Il viaggio

Orgogliosamente catalano, Sergi ha deciso di intraprendere questo viaggio ponendosi come obiettivo personale quello di toccare le coste di tutti i 23 Stati che si affacciano sul bacino.

È partito da Barcellona il 22 luglio del 2013 e ha risalito le coste spagnole fino ad arrivare in Francia. È arrivato in Italia dopo oltre due mesi di navigazione e dalla Liguria ha viaggiato fino alla Toscana dove si è fermato per l’inverno, giusto qualche settimana prima di saltare il mare per arrivare in Corsica, circumnavigare la Sardegna e trascorrere sull’isola quasi un anno alla scoperta di un territorio per certi versi tanto simile alla sua amata Catalogna.

Essenziale ma completo l'equipaggiamento della canoa di Rumbo Mediterraneo

È tornato in territorio corso e dopo aver fatto tappa sull’isola di Capraia è sbarcato all’Elba e da lì, di nuovo, sulla penisola, per continuare il viaggio che l’ha portato a toccare le principali località di mare del Lazio e della Campania, isole comprese.

Sergi, durante questi due anni di viaggio, ha fatto un solo tatuaggio sul suo corpo: Sardegna 2014. Il motivo? L’isola gli ha regalato la sua inseparabile compagna di avventure, una cagnetta meticcia che il ragazzo ha trovato ad Alghero e con cui è stato amore a prima vista.

L’ha chiamata Nirvana, le ha insegnato la vita di mare e da allora è diventata la sua ombra, la mascotte di un viaggio esemplare.

Rumbo e Nirvana pronti per partire per una nuova avventura per salvare il Mediterraneo

In ogni tappa del suo viaggio, Sergi incontra nuovi amici, persone pronte a prendersi cura di lui e di Nirvana, a offrire loro un letto per riposare, un piatto caldo per scaldarsi e a fornirgli aiuto per la manutenzione della canoa e dei suoi strumenti di viaggio.

La voce dell’arrivo del ragazzo in kayak si sparge velocemente di porto in porto. Il più delle volte, ancor prima dello sbarco, gruppi di persone si riuniscono per attendere questo ragazzone spagnolo dal sorriso luminoso, accogliendolo con calore e affetto, ma soprattutto gratitudine, per il lavoro che sta realizzando.

 

L’impegno sociale

Al termine delle lunghe giornate trascorse a pagaiare sotto costa, percorrendo mediamente 20 miglia quotidiane, Sergi Rodríguez Basoli viene accolto negli uffici amministrativi e governativi di tantissime delle città che visita, dove lascia la sua testimonianza e le sue richieste alle amministrazioni ricevendo in cambio onorificenze e premi per il suo impegno.

L’amore di Sergi per il mare si sposa con la sua grandissima passione per lo studio delle energie rinnovabili e per l’ecologia, che secondo lui saranno la chiave per un futuro sostenibile. Il Mar Mediterraneo e le sue coste sono un patrimonio di biodiversità, che l’uomo e la natura hanno contribuito a costruire nel corso dei secoli.

 

Seguire il viaggio di Sergi sui social

Ben consapevole che i messaggi sociali trovano la loro massima diffusione attraverso i social network, Rumbo Mediterraneo aggiorna quasi quotidianamente i suoi profili, seguitissimi. Fotografie e racconti del viaggio in cui i soggetti sono i paesaggi mozzafiato delle coste mediterranee, spesso arricchite dalla presenza della piccola Nirvana. TwitterInstagram, Facebook e un blog personale sono i canali preferiti da Sergi per informare sui suoi spostamenti e per esultare per gli obiettivi raggiunti, siano questi la consegna di una lettera alle autorità o l’approdo in un nuovo porto.

Rumbo in arrivo a Gaeta, LazioRumbo contempla lo splendore del paesaggio attorno costa all'isola di Ischia

Sergi e Nirvana vengono spesso avvistati nei paesi in cui sbarcano mentre passeggiano al tramonto, persi nella pianificazione della nuova avventura. Inseparabili e complici in un rapporto simbiotico che raramente si ha la fortuna di trovare. Chissà quale sarà la prossima meta del loro viaggio, chissà quante persone incontreranno ancora nel loro cammino. Buon viaggio Sergi, buon viaggio Nirvana!

Chissà, probabilmente qualcuno di voi un giorno avrà la fortuna di avvistare all’orizzonte un kayak giallo con questo strano equipaggio a bordo, o magari l’ha già incontrato...

Rumbo Mediterraneo: in viaggio per salvare il mare Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
Rumbo Mediterraneo: in viaggio per salvare il mare
apri
Offerte di viaggio