Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Putignano: il Carnevale più antico d'Europa

Il Carnevale di Putignano 2016 le date da non perdere,24/30 Gennaio e 7/9 Febbraio, il tema della 622° edizione è: La Maschera e la diversità

Putignano: il Carnevale più antico d'Europa

photo credit: carnevalediputignano.it

Il Carnevale di Putignano ha origine, secondo la tradizione, il 26 dicembre 1394. Si narra che i Cavalieri di Malta, visti i continui attacchi dei Saraceni, abbiano spostato le reliquie di Santo Stefano Martire dal castello di Monopoli al più sicuro paese dell'entroterra, Putignano; dove, ancora oggi, sono custodite nella chiesa di S. Maria la Greca.

I contadini, all'arrivo della processione, si unirono ad essa con canti e balli e divertendosi a recitare in vernacolo versi e satire. Questo episodio dà vita alle Propaggini, evento principale del Carnevale di Putignano, che nel corso dei secoli, in particolar modo con l'avvento del fascismo, perde il suo carattere religioso e contadino ed acquisisce una forma più borghese e cittadina. È inoltre, in questo preciso periodo storico, che si assiste alla nascita della cosiddetta "Parata dei carri allegorici". Tra le tante storie, si racconta, che per lo scheletro del primo carro sia stata utilizzata la rete di un pollaio.


>> PUTIGNANO O ALTROVE, FESTEGGIA IL CARNEVALE CON LE NOSTRE OFFERTE DI VIAGGIO <<

Se il 26 Dicembre, con le Propaggini, comincia ufficialmente il Carnevale di Putignano, il 17 Gennaio, festa di Sant Antonio Abate, si dà inizio ad una serie di eventi che si susseguono fino al Martedì grasso, giorno dell' ultima sfilata dei carri allegorici.

Tra questi, importanti sono i Giovedì del Carnevale, che rendono protagonista con irriverenza ed una sana ironia uno specifico gruppo sociale:
I. I monsignori;
II. i preti;
III. le monache
IV. le vedove
V. i pazzi (i giovani non ammogliati)
VI. le donne
VII. i cornuti (gli uomini sposati).

Di quest'ultimo, si occupa l'Accademia delle corna ed è caratterizzato dal " Richiamo dei cornuti" che avviene intorno alle 6:30 del mattino, con un corteo che ha il compito di portare caffè e cappuccino a casa del "cornuto" (corneo) prescelto per l'anno, la manifestazione si conclude con il divertentissimo "taglio delle corna".

I Gran Cornuti del Carnevale di Putignano edizione 2014photo credit: putignanonelmondo.it

Per i Giovedì del Carnevale di Putignano 2016 segnatevi queste date:
- 21 gennaio – Giovedì dei pazzi (o dei giovani)
- 28 gennaio – Giovedì delle donne sposate
- 4 febbraio – Giovedì dei cornuti (o degli uomini sposati).

Inoltre, il Carnevale di Putignano è scandito da 3 Riti assolutamente da non perdere:

1. La festa dell'Orso che ricorre il 2 Febbraio, giorno della candelora. Uno spettacolo itinerante per le strade del paese che ha come protagonista l'Orso, animale dalle capacità magico-divinatorie, che pare possa prevedere l'andamento climatico dell'anno.

2. L'estrema unzione del Carnevale, caratterizzato da un corteo di finti preti e suore che avviene alla vigilia del Martedì grasso e annuncia il periodo di astinenza e penitenza della Quaresima;

3. Il Funerale di Carnevale che si tiene il Martedì grasso e segna la fine delle feste e l'inizio del digiuno Quaresimale. Protagonista è la "Campana dei Maccheroni" costruita in cartapesta ed i cui 365 rintocchi accompagnano gli ultimi istanti del Carnevale. Vengono offerti maccheroni al sugo di pomodoro con salsiccia e si balla durante i sessanta minuti che precedono la mezzanotte, dopodiché, i due "officianti" cospargono il capo dei presenti con un pizzico di cenere, e comincia così il periodo di Quaresima. Un maiale di cartapesta, simbolo degli eccessi carnevaleschi, viene bruciato.

video credit: putignanonelmirino  

Protagonisti indiscussi del Carnevale di Putignano, sono le maschere e gli spettacolari carri allegorici, che riproducono in maniera ironica fatti e temi legati all'attualità, sia essa politica, sociale o culturale. E se in passato venivano utilizzate leve mosse dagli uomini per dar loro movimento, oggi grazie alla tecnologia, tutto è computerizzato ed è solo grazie ai mesi di lavoro della "scuola putignanese" e dei Mastri Cartapestai, custodi della tecnica da generazioni, che ogni anno possiamo assistere a delle vere e proprie opere d'Arte di cartapesta.

La maschera simbolo del Carnevale di Putignano è Farinella, che indossa un costume con i simboli della città, il suo nome deriva dal piatto tipico putignanese che è la Farina di legumi.

Il Carnevale di Putignano 2016 è un evento da non perdere, date sfogo al bambino che è dentro ognuno di voi, armatevi di fantasia e voglia di divertirvi, perchè come recita un detto latino: "Semet in anno licet insanire", ovvero,"Una volta all'anno è consentito esagerare".

Buon Carnevale!

Putignano: il Carnevale più antico d'Europa Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Nadia Scafaro
Putignano: il Carnevale più antico d'Europa
apri
Offerte di viaggio