Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Profumo di Francia: cosa vedere a Marsiglia

Vi raccontiamo il fascino di Marsiglia, capoluogo di una delle regioni più affascinanti d'Europa in cui vecchio e nuovo, mare e terra si mescolano

Profumo di Francia: cosa vedere a Marsiglia

Una terra ricca di profumi, la Provenza. Una regione baciata dal sole e da un’aria che la rende la più francese delle regioni francesi. Capoluogo di questo paradiso è Marsiglia, la celebre città del sapone e della lavanda che ha fatto sospirare i più grandi del mondo: il filosofo Arthur Schopenhauer la considerava “la città più bella di Francia”; lo scrittore Alexandre Dumas, invece, definì Marsiglia “il punto di incontro di tutto il mondo”. Scopriamo quindi cosa vedere a Marsiglia, dove sono i luoghi più caratteristici da visitare di questo angolo meraviglioso di Francia.

Il vecchio porto di Marsiglia. Sulla collina la Cattedrale di Notre Dame de la Garde

Una città dai mille contrasti e contraddizioni, fascinosa, in alcuni punti decadente, ma anche magica e misteriosa, spesso "dura" come tutte le città portuali, ma anche romantica e profumata come le città provenzali.

Assolutamente da vedere a Marsiglia è Il vecchio porto, stretto tra i forti Saint Jean e Saint Nicholas, senza dubbio uno dei luoghi più pittoreschi. Perdetevi nelle decine di caffetterie e ristoranti mentre osservate il dondolio delle barche a vela e vi lasciate trasportare dal verso dei gabbiani. Marsiglia è soprattutto il suo porto! Fulcro della sua vita di oggi e di ieri, è il nodo da cui si dipartono le arterie principali della città.

Da una parte il Panier, un labirinto di vicoli e stradine che ricorda l’atmosfera dei bazaar da mille e una notte. Dall’altra la Canebiere, l’arteria principale della città. Percorrendo a ritroso questo salotto cittadino si attraversa il quartiere degli studenti: dal vago sapore bohemienne, la Plaine è il ritrovo dei più giovani, degli artisti, pullula di locali, jam session improvvisate per strada e turisti. Il Bar des Maraichers, l’Espace Juien , l’Art Hachè sono solo alcuni dei locali ove immergersi e perdersi in un vortice colorato e allegro.

La Basilica di Notre Dame de La Garde domina Marsiglia dall'alto della sua collina

Da visitare a Marsiglia uno dei gioielli architettonici più celebri di Francia: la Basilica di Notre Dame de la Garde che svetta sui tetti della città. Situata sul punto più alto, è stata costruita nel 1864 in stile neobizantino. Candida come la neve e simbolo più noto del capolouogo provenzale è chiamata affettuosamente dai marsigliesi “la madre buona” per via della forma: la chiesa, infatti, ricorda la forma di un colosso a protezione della città stessa.

Gli amanti della natura possono immergersi, invece, nel Parc Montredon. Con i suoi 112 ettari di verde, il parco, proprietà privata fino al 1974, venne donato alla città dalla contessa Pastre. Prati, una fontana con cascata, stagni e laghetti vi porteranno in un’atmosfera rilassata e piacevole restando in città. Dalle sue colline, poi, potrete godere della splendida vista sul mare: inutile dirlo, qui il il tramonto è uno spettacolo senza eguali.

Ma oltre a sapere cosa vedere a Marsiglia dovete conoscere anche cosa mangiare in questa città di mare: Marsiglia è, infatti, la patria di uno dei piatti più famosi della cucina francese e internazionale?

La celebre bouillabaisse, uno dei piatti più gustosi e famosi della cucina di Marsiglia

La bouillabaisse! Si tratta di una zuppa di pesce dalla ricetta tradizionale e rigorosa, stufata a fuoco lento come se si trattasse di carne.

Le origini del piatto vengono fatte risalire ai Focesi primi fondatori di Marsiglia nel 600 a.C., che solevano preparare un piatto chiamato kakavia, a base di pesce stufato, realizzato con gli scarti della pesca. Potrete gustare questa prelibatezza in decide e decine di localini sparsi per la città.

Per chi intende trattenersi in città qualche giorno in più, Marsiglia può essere un ottimo punto di partenze per delle interessanti gite fuori porta.

Il famoso sapone di Marsiglia. Fra i suoi antenati ha il sapone di Aleppo

Da visitare a Marsiglia sono anche i cosiddetti calanchi, una delle bellezze naturali più affascinanti di questa zona: piccole insenature a picco sul mare che creano minuscoli paradisi protetti in questo arco di Mediterraneo. I calanchi provenzali si estendono tra Marsiglia e Cassis, cittadina a 20 km più ad est di Marsiglia.

Un barca è l’ideale per scoprire questi angoli pittoreschi: man mano che ci si avvicina a Cassis si possono scoprire le insenature più belle che potrete, a  vostra a scelta, scegliere di scoprire dall’alto (preferibilmente se siete escursionisti esperti) oppure dal mare.

Provenza solo sapone e lavanda? Ebbene no. Lasciatevi inebriare dai tanti profumi di Marsiglia, profumo di mare, di buon pesce cucinato ad arte e di cultura alla scoperta di una città tutta da vivere.

Profumo di Francia: cosa vedere a Marsiglia Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 4 voti.
Articolo pubblicato il
Profumo di Francia: cosa vedere a Marsiglia
apri
Offerte di viaggio