Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Piramidi: Sudan vs Piramidi Egizie, misteri del Medio Oriente

Se pensate che le piramidi siano solo in Egitto vi sbagliate di grosso, in Sudan, infatti, vi sono necropoli dove esistono quasi il doppio delle piramidi egizie

Marco Minei
Piramidi: Sudan vs Piramidi Egizie, misteri del Medio Oriente

Foto: „Sudan Meroe Pyramids 30sep2005 2“ di Fabrizio Demartis/ da Flikr. CC BY-SA 2.0 via Commons.

Chi di noi non si è mai fermato un attimo a pensare a quell’impotente quanto controverso mistero che sono le piramidi? Dopo 2000 anni di storia tutti noi siamo ancora lì a cercare di comprendere come siano state costruite, cosa racchiudano e che cosa possa suscitare in noi l’entrata o solo la vista di un così incredibile monumento.

Quando si parla di queste imponenti costruzioni è naturale che il nostro primo pensiero vada alle piramidi egizie, a Cheope, a Giza...

Cheope: il fascino senza tempo delle piramidi egizie

E invece sempre in un Regno dei Faraoni, ma quelli Neri, molto più a meridione dell'Egitto vi sono altre straordinarie piramidi, in Sudan.

E' questo il più esteso stato africano, il cui nome deriva dall'arabo e significa Paese dei Neri.

Qui, nel deserto nubiano, nell’ansa formata tra la quinta e la sesta cateratta del Nilo, vi è la necropoli reale di Meroe, una delle più importanti e antiche città dell’Africa sahariana, che fu prima capitale del regno di Kush tra l’800 e il 350 a.C., e poi del regno omonimo, esteso dall’Etiopia all’Egitto, fino al 300 d.C..

Viaggia attraverso la storia con Travelweare!

Sono costruzioni sopravvissute nel mistero per oltre tremila anni, anche perché quasi del tutto ignorate dai turisti. Le piramidi del Sudan ed il conseguente sito archeologico di Meroe sono state dichiarate nel 2011 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e rappresentano una delle maggiori attrazioni turistiche del Sudan.

Purtroppo il paese, in seguito alla guerra del Darfur e alle conseguenti sanzioni economiche di alcuni paesi occidentali, non ha quasi più alcun afflusso di visitatori. Secondo alcuni rapporti, attualmente il Sudan accoglie meno di 15.000 turisti ogni anno, rispetto ai 150.000 del periodo precedente al conflitto e quindi è davvero complicato visitarle. Fortunatamente un drone di un gruppo di ricerca della National Geographic Society ha sorvolato le misteriose e pressoché inesplorate piramidi offrendo per la prima volta una visione d'insieme di questo complesso.

La necropoli attiva per 600 anni, conta 255 di piramidi: questa è la maggiore concentrazione al mondo di questo tipo di monumento funerario (le piramidi egizie arrivano in tutto a 120), parecchie decine ancora in buono o discreto stato di conservazione, nonostante le depredazioni subite da parte di cercatori di tesori. Bisogna subito dire che le piramidi del Sudan sono molto diverse dalle più celebri consorelle egizie: di gran lunga più recenti, molto più piccole (alte non più di 10-20 metri) ma anche più aguzze e svettanti, hanno pareti inclinate di 70° (contro i 40°-50° delle egiziane), ed erano ancora in costruzione quando quelle egizie erano già in rovina. Le piramidi del Sudan poi non contengono al loro interno la camera funeraria, perché faraoni, regine (le potenti Candaci) e principi venivano sepolti al di sotto con i loro ricchi corredi e, a volte, in compagnia di concubine, dignitari, schiavi e animali. Sul davanti invece, presentano un tempietto quadrato con le pareti istoriate da bassorilievi narranti le gesta del defunto.

Tra le più importanti piramidi del Sudan di questo sito ancora misterioso ai più possiamo oggi fare una sorta di breve elenco che comprende tre zone principali:


1. Piramidi di el Kurru

Piramidi Sudan, le prime che furono costruite sono a El KurruFoto: "Al-Kurru,main pyramid" by Bertramz - Own work. Licensed under CC BY 3.0 via Commons.

Le prime piramidi nubiane sono state costruite a el Kurru, 13 km a sud del tempio di Ammone al Jebel Barkal. Il sito di el Kurru contiene le tombe di Kashta e di suo figlio Piye, dei successori Shabaka, Shabatko e Tanutamun e di 14 principesse. Taharqa (c.690-664 aC) invece costruì la sua piramide nel nuovo sito di Nuri, ma poi il suo successore Tanutamun (c.664-656 a.C.) ritornò a el Kurru.


2. Piramidi di Nuri

A A Nuri, in Sudan, vi sono le tombe di 21 re e 52 fra regine e principiFoto: "Sudan Nuri Pyramids 2012a" by Mark Fischer - Nuri Pyramids. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Commons.

Si trovano nell'altro lato del fiume rispetto al Jebel Barkal. Nuri contiene le tombe di 21 re e 52 fra regine e principi. Taharqa è stato il primo re a costruire la sua tomba a Nuri e la sua piramide è sempre stata la più alta. Le piramidi di Nuri sono più larghe di quelle precedenti ad el Kurru e sono alte dai 20 ai 30 metri. Dopo il 308 a.C, fu Meroe, più a sud, fra la quinta e la sesta cateratta, a diventare il nuovo cimitero reale.


3. Piramidi di Meroe

Una straordinaria veduta aerea delle piramidi di Meroe in Sudan, cimitero per 600 anniFoto: "Sudan Meroe Pyramids 2001" by Photographer: B N Chagny - CC BY-SA 1.0 via Commons.

Meroe, come detto, fu cimitero reale per 600 anni. Per i materiali usati e la tecnica di costruzione le piramidi si sono preservate fino ad oggi. Tutte le tombe di Meroe sono state saccheggiate, soprattutto dal cacciatore di tesori Giuseppe Ferlini che nel 1834 mandò in frantumi le cime di 40 piramidi, trovando solo un nascondiglio di oggetti d'oro oggi esposti a Berlino e Monaco.

Perdute tra le sabbie, le piramidi del Sudan, forse ancor più delle più conosciute piramide egizie, sono un giacimento culturale dal valore inestimabile, una reliquia del passato che racconta la Nubia e testimonia un percorso lungo più di quattromila anni, dagli albori della civiltà kushita fino ai giorni nostri. Case che sono come un libro, dove la storia è impressa sui muri, sui pavimenti decorati, sui portali scolpiti. Un libro vivente fatto di uomini, di colori e di passioni. Tutto da scoprire.

Piramidi: Sudan vs Piramidi Egizie, misteri del Medio Oriente Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 4 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Marco Minei
Piramidi: Sudan vs Piramidi Egizie, misteri del Medio Oriente
apri
Offerte di viaggio