Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Pesci strani: la top 10 degli abissi

Mostruosi, con denti aguzzi e fosforescenti: che pesci strani! Scopriamo insieme i pesci degli abissi, le creature più misteriose e temibili dei nostri mari

Pesci strani: la top 10 degli abissi

Avete presente il simpatico Nemo, il pesce pagliaccio, protagonista delle avventure della Disney e il buffo Flounder, l’amico inseparabile della dolce sirenetta Ariel? Ebbene, metteteli da parte, perché oggi vi portiamo alla scoperta dei pesci strani degli abissi.

Le profondità del mare – al di sotto dei 200 metri – si originano tra la fine della scarpata continentale e l’inizio della piana abissale e costituiscono un ambiente unico e inospitale, dove non arriva più la luce, la temperatura diventa sempre più fredda e la popolazione diventa sempre più scarsa.

Ecco perché l’ecosistema abitato dai pesci degli abissi ci consegna uno scenario meraviglioso, caratterizzato da creature e pesci strani, dai tratti buffi o dalle caratteristiche spaventose.  Quindi, dopo le piante e gli animali più strani del mondo, scopriamo le meraviglie degli abissi.  


1. Diavolo Nero

Bruttino e viscido ma pur sempre una creatura degli abissi! E' il Diavolo Nero

Appartenente alla famiglia delle Melanocetidae, il melanoceto o, per l’appunto, diavolo nero, è uno dei pesci strani dall’aspetto più terrificante. Diffuso in tutti gli oceani tropicali e temperati, il diavolo nero vive a una profondità di 4500 metri. Mentre le femmine della specie hanno un corpo molliccio e dalla forma tondeggiante, con denti aguzzi ed enormi mandibole, con una particolare antenna luminosa posta sulla fronte, i maschi hanno un corpo tozzo, tondo, con pinne piccole e denti acuminati.


2. Cryptopsaras couesii

Cryptopsaras couesii: simile alla rana pescatrice è uno dei pesci strani dei nostri abissiFoto: Masaki Miya et al. [CC BY 2.0], via Wikimedia Commons

Tra i pesci degli abissi, questo, ricorda molto la rana pescatrice. Grandi mascelle, lunghi denti e un’esca luminescente sulla fronte, sono le principali caratteristiche di quest’abitante degli oceani subtropicali. Vive a 3000 metri di profondità. I maschi, di dimensioni più piccole rispetto alle femmine, sono nani e vivono da parassiti, attaccati al ventre delle compagne.


3. Anoplogaster

Dente di fango il nome comune di questo inquietante esemplare di AnoplogasterFoto: "Anoplogaster cornuta 2012" by © Citron / . Licensed under CC BY-SA 3.0 via Commons

Dall’aspetto mostruosamente inquietante, questo pesce è conosciuto anche con il nome di fangtooth. Vive sia in acque calde che fredde, tra i 200 e i 2000 metri di profondità. Pur raggiungendo la lunghezza massima di 18 cm, il pesce è caratterizzato da mascelle e denti enormi, eccessivamente grandi rispetto al resto del corpo? Ciò che lo include nel novero dei pesci strani? Oltre all’aspetto terrificante, l’Anoplogaster è l’unico tra i pesci degli abissi a non poter chiudere mai completamente la bocca.


4. Blobfish

Il Blobfish è senza alcun dubbio il pesce più strano del mondo e forse anche il più brutto!Foto by James Joel

Questo pesce stranissimo vive al largo delle coste dell’Oceania e della Tasmania. Vivendo tra i 600 e 1200 metri, questo strano essere non ha vesciche natatorie: dal colore grigio rosato, con bocca bianco-rosa, il blobfish è totalmente privo di muscoli, ha una consistenza gelatinosa, meno densa dell’acqua, che gli consente di galleggiare senza sprecare energia. A causa dell’habitat inaccessibile in cui vive, il blobfish raramente è stato osservato da vicino. Per il suo aspetto ripugnante, tra tutti i pesci strani, il blobfish è considerato il pesce più brutto del mondo.


5. Pesce Fantasma Binoculare

Un pesce o un fanstasma? E' il Pesce Fantasma Binoculare, tipico di Oceano Atlantico e Oceania

Abitante dell’Oceano Atlantico e della Nuova Zelanda, questo curioso pesce, ha un aspetto davvero singolare. Dal corpo sinuoso e allungato, vive a una profondità di 1200 m, ha il muso appuntito e grandi occhi tubolari riversi verso l’alto. Definito pesce fantasma per la trasparenza dei suoi colori, può raggiungere i 24 cm di lunghezza.


6. Macropinna microstoma

Il più affascinate pesce degli abissi? Il Macropinna microstoma!

Uno dei pesci degli abissi più particolari, il Macropinna ha delle caratteristiche peculiari che lo rendono unico al mondo.  A differenza degli altri pesci strani di cui ci stiamo occupando, il Macropinna è quello che vive a una profondità minore – si trova tra i 20 e 1100 metri – vive nell’oceano Pacifico e nelle regioni subartiche ed è dotato di occhi tubolari rivolti verso l’alto e di una pinna di tessuto adiposo sulla schiena. Ma ciò che lo caratterizza è, senza dubbio, la capsula semisferica incolore che protegge solo gli occhi, rendendo la parte anteriore del pesce praticamente trasparente.


7. Ceratias holboelli

Fra i pesci più strani degli abissi ecco il Ceratias holboelliFoto: Andrew Butko [GFDL 1.3 or CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Abitante dei mari tropicali, questo strano pesce vive a circa 1100 metri di profondità ed è caratterizzato da dimorfismo sessuale. Gli esemplari maschi, infatti, di ridottissime dimensioni, poco più di 20 mm, vivono come parassiti sulla cute delle femmine. Ben più grandi, queste ultime, possono arrivare fino a 100 cm di lunghezza per un peso complessivo di 7 kg.


8. Pesce accetta

Davvero particolare il Pesce accettaFoto: "Carnegiella strigata" by Dawson. Da en.wikipedia licenza CC BY-SA 2.5 tramite Wikimedia Commons.

Tra i pesci strani, il pesce accetta è quello dalle caratteristiche più incredibili in natura. Diffuso nel Mar Mediterraneo e nell’Oceano Atlantico, il pesce accetta vive a 3000 m di profondità. Come la maggior parte dei pesci degli abissi, anche quest’ultimo ha una sagoma inconfondibile. Mentre la parte posteriore è bassa, schiacciata e sottile, quella anteriore è a forma di trapezio, con occhi grandi rivolti verso l’alto, con una bocca molto larga. Di colore argenteo, il pesce riesce a distinguersi da lontano, grazie alla luminosità prodotta dai fotofori, gli organi che irradiano luce.


9. Squalo goblin

Ora sappiamo a quale creatura si ispirà l'inventore del film Alien: lo Squalo goblin!Foto: "Mistukurina owstoni museum victoria - head detail" by Dianne Bray / Museum Victoria. Licensed under CC BY 3.0 au via Commons.

Tra i pesci strani più spaventosi, troviamo lo squalo goblin, unico membro della famiglia dei Mitsukurinidi. Ciò che lo annovera di diritto nell’elenco dei pesci degli abissi più strani e particolari in assoluto, è di sicuro la forma della testa: simile a un grosso becco, infatti, essa si traduce in una bocca larga, dalle grandi mascelle. Di colore rosa, lo squalo goblin vive negli abissi oceanici dell’Australia, del Golfo del Messico, dell’Atlantico e delle acque al largo del Giappone.


10. Malacosteus niger

Davvero mostruoso il Malacosteus niger, sottile ma con una bocca e degli occhi che fanno paura!

Chiudiamo la rassegna dei pesci strani abitanti degli abissi con il pesce mandibola. Già dal nome, intuiamo subito quale sia la caratteristica peculiare di questo pesce. Pur essendo di piccole dimensioni, il pesce è caratterizzato da una mandibola enorme, senza articolazioni, completamente unita alla lingua e al tronco, ma non al cranio. Privo di scaglie, il pesce mandibola – spesso – si ciba di prede grandi anche la metà del suo stesso corpo.

Caratteristici, mostruosi o dalle fattezze buffe, i pesci degli abissi sono creature affascinanti e misteriose: difficili da incontrare, a causa delle profondità in cui vivono, questi pesci strani hanno il merito di aver saputo sfidare le leggi di natura e lottare per la sopravvivenza. 

Pesci strani: la top 10 degli abissi Valutazione: 4.64 su 5 Basato su 33 voti.
Articolo pubblicato il
Pesci strani: la top 10 degli abissi
apri
Offerte di viaggio