Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Pericolo junk food

Il cibo spazzatura è uno dei mali del nostro tempo. Soprattutto quando si viaggia è importante mantenere una corretta alimentazione

Pericolo junk food


Uno dei problemi che ci si trova ad affrontare durante un viaggio è quello del cibo. Le motivazioni alla base delle nostre scelte possono essere diverse. A volte si preferisce mangiare qualcosa di veloce, alla svelta, per non perdere tempo e dedicare quei minuti preziosi alla visita magari di un museo o di qualche altra struttura. Altre volte lo si sceglie semplicemente per il costo, relativamente basso. Fatto sta che, soprattutto durante le vacanze, il pericolo Junk Food è sempre in agguato.

Il termine fu coniato da Michael F. Jacobson - che già nel 1972 ne aveva compreso la dannosità – e significa semplicemente cibo spazzatura. Economico, colorato, sempre a portata di mano, il junk food è la cattiva tentazione della nostra era.

Quando ci si trova in un Paese straniero non si sa mai cosa mangiare. Assaggiare la cucina locale? E se poi non mi piace? Meglio optare per quel fast food, mangiare un hamburger con patatine fritte e bere una bella bibita gassata. In questo modo, però, facciamo del male al nostro corpo, incapace – a lungo andare - di resistere alla presenza di tante sostanze nocive.  

Il pericolo junk food non è celato solo dietro al pasto appena citato. Anche un gelato industriale può rappresentare un azzardo, meglio optare per quello artigianale. Attenzione anche alle patatine confezionate e ai pop corn: dietro – o meglio dentro – questi snack invitanti si nasconde la presenza di sostanze chimiche dannose per il nostro organismo. Stessa cosa vale per gli insaccati e per il mitico wurstel (tanto consumato nei Paesi del centro Europa) dentro i quali si trovano sostanze che, a lungo andare, possono portare anche a gravi problemi di salute.

Attenzione, però, nessun allarmismo. Non si devono “bandire” questi alimenti dalla dieta, non ci si deve privare del piacere di consumarli, soprattutto in situazioni particolari come durante un viaggio. L’importante è farlo con consapevolezza e, soprattutto, con moderazione. Come dicevano gli antichi filosofi “in medio stat virtus”. Certo, assaggiare la cucina del posto rappresenta – anche a livello culturale - un ulteriore modo di conoscere la terra che si sta visitando. Quindi, optate sempre per piatti tipici e, se proprio non ce la fate, alternateli con l'agognato hamburger, patatine e litri di salse. 

Pericolo junk food Valutazione: 4.00 su 5 Basato su 1 voti.
Articolo pubblicato il
Pericolo junk food
apri
Offerte di viaggio