Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

No trespassing: i luoghi più inaccessibili al mondo

Vi sono luoghi dove la natura o l'uomo hanno detto "stop": qui dovrete fermare la vostra sete di scoperta. Un piccolo tour alla scoperta dei luoghi più inaccessibili al mondo

No trespassing: i luoghi più inaccessibili al mondo

Cari viaggiatori, quante volte vi è capitato, nel vostro peregrinare per il Pianeta, un momento in cui avete dovuto fermare i vostri passi, la vostra auto o qualsiasi altro mezzo e…desistere? Ogni viaggio è una sfida, è un superare un limite, ma delle volte la volontà proprio non basta: ci sarà sempre una valle, un fiume, una strada, un pendio che non potrete valicare per arrivare alla tanto agoniata meta. Ed è per celebrare il vostro coraggio, ma anche la resa, che vi portiamo alla scoperta dei luoghi più inaccessibili al mondo: qui, dove la natura o l’uomo hanno deciso che “non passerete oltre”.


Area 51 - Nevada

E’ il luogo del mistero per eccellenza: che si tratti di esperimenti scientifici, di attività militari o di alieni l’Area 51, nel Nevada, è il luogo misterioso ed inaccessibile per eccellenza. Consiste in una vasta zona militare operativa di 26.000 km quadrati, situata vicino al villaggio di Rachel, a circa 150 km da Las Vegas. Gli elevati livelli di segretezza che circondano la base e il fatto che la sua esistenza sia solo vagamente accennata dal governo americano ha reso questo luogo il set di tutte le teorie del complotto. Evitate di intestardirvi: come diceva quella famosa canzone “è inutile bussare qui non aprirà nessuno…”.


Arcipelago di Socotra - Yemen

Uno dei giardini dell'Eden dell'inaccesibile arcipelago di Socotra

Che ne dite invece di spostarci in Yemen? L’arcipelago di Socotra, nell'Oceano Indiano è composto da quattro piccole isole che si trovano a circa 300 km dalla costa somala. Per circa quattro mesi all’anno le isole sono irraggiungibili a causa delle tempeste monsoniche: la mancanza di approdi sicuri, inoltre, rende questo territorio poco ospitale anche negli altri mesi. Tuttavia l'arcipelago, che conta circa 45.000 abitanti, è unico dal punto di vista naturalistico: il 37% delle 825 specie di piante presenti sulle isole sono uniche al mondo e lo stesso discorso vale per i rettili e uccelli che popolano l'arcipelago.

Penisola della Kamchatka - Siberia

Appassionati di Risiko, questa è per voi. Vi ricordate della famigerata penisola della Kamchatka, nell'estremo oriente siberiano? Abitata da 450 mila persone e grande oltre 470 mila km quadrati, questo territorio è ricco di vulcani, geyser e foreste. Celebre per lo sci e per la pesca della trota, è pericoloso per la presenza di tanti predatori (orsi bruni, linci e lupi) e per i suoi 29 vulcani ancora in attività.


Fossa delle Marianne - Oceano Pacifico

Gli strardinari e misteriosi profondissimi fondali della Fossa delle Marianne - Oceano Pacifico

Passiamo adesso a qualcosa di ugualmente inaccessibile, ma questa volta in mare aperto: la Fossa delle Marianne la più profonda depressione oceanica conosciuta al mondo. È localizzata a nord-ovest dell'Oceano Pacifico, ad est delle isole Marianne, tra Giappone,Filippine e Nuova Guinea. Il punto più profondo si trova a circa 11mila metri sotto il livello del mare: in un’impresa senza precedenti, il batiscafo Trieste della US Navy raggiunse la profondità della fossa nel gennaio del 1960. Sul batiscafo erano presenti il tenente di vascello Don Walsh e Jacques Piccard. Dopo un’immersione di prova nel marzo del 2012 nelle acque attorno alla New Britain Trench, a 8000 metri di profondità, il regista James Cameron (si, proprio quello di Titanic!) il 26 marzo del 2012 si è immerso raggiungendo con successo il fondo della fossa. Cameron è diventato così il terzo uomo nella storia a compiere questa impresa.


Pine Gap - Australia

Tornando a luoghi dove l’accesso è inibito dall’uomo, eccoci al cospetto della Stazione di tracciamento satellitare di Pine Gap, in Australia, gestita dal governo australiano e da quello degli Stati Uniti, ma principalmente utilizzata dai servizi d’intelligence di questi ultimi come base di spionaggio. A nessun comune mortale è permesso entrare.


Altopiano del Tibet

Gli straordinari ma inaccessibili territori sull'altopiano del Tibet, paesaggi ricchi di fascino e di inarrivabile mistero

Quale luogo si aggiudicherà la medaglia d’oro dell’inaccessibilità? Il luogo più inaccessibile del mondo si trova sull'altopiano del Tibet. Non ha un nome ma, se proprio volete raggiungerlo, potete inserire queste coordinate sul vostro navigatore satellitare: 34.7°N, 85.7°E. Dopodiché preparatevi a un lungo viaggio da Lhasa o Korla per raggiungere i minuscoli paesi più vicini sufficientemente abitati. Per farlo ci vogliono un giorno di macchina e venti a piedi in un percorso ad un'altitudine di 5.200 metri e su un terreno non propriamente liscio. 

E voi, in queste no man’s land cosa fareste? I prossimi Cristoforo Colombo potreste essere voi!

No trespassing: i luoghi più inaccessibili al mondo Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
No trespassing: i luoghi più inaccessibili al mondo
apri
Offerte di viaggio