Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

New York e il turismo LGBT: che cosa fare nella Grande Mela

New York è la città gay friendly per eccellenza. Tuffiamoci in un vorticoso tour alla ricerca delle strade, dei locali, dei bar simbolo del movimento lgbt newyorkese

New York e il turismo LGBT: che cosa fare nella Grande Mela

Libertà è sinonimo di ricchezza interiore e intelligenza. New York, capitale del mondo e meta appetibile per i viaggiatori più curiosi, rappresenta la libertà di espressione nella sua veste più totale.    


Città gay friendy per eccellenza
, è tra le migliori al mondo per la vita LGBT. Rivisitare la Grande Mela in veste turistica LGBT aiuta a capire il perché di questa fama.

New York gayfriendly

Con un breve percorso tra locali e serate dedicate, a cena fra i migliori ristoranti e pernottando nei luoghi più adatti conscere New York in chiave gay friendly è semplice.

Le varie zone della città ospitano molti locali in cui si organizzano serate sia per lesbo, gay o trans ma non solo: New York offre alla comunità LGBT Hotel, B&B e  trattorie n cui è possibile sentirsi perfettamente a proprio agio, posti in cui divertirsi e dedicati ai single in cerca di compagnia, altri, invece, in cui trascorrere una serata romantica con la propria dolce metà per serate indimenticabili.

Durante la settimana numerosi sono gli eventi che ogni giorno si tengono in almeno un centinaio di locali sparsi fra le avenue nel cuore pulsante della Grande Mela: il quartiere Chelsea e il Greenwich Village sono i punti di ritrovo più conosciuti, in cui impazza la voglia di divertimento da discoteca ed è possibile scatenarsi a più non posso.  Altre discoteche della zona sono La Nueva Escuelita (301 W 39th St, nei pressi di Times Sq.), il Barracuda Bar (275 W 22nd St #1 - Chelsea) e il The Roxy (Roller Disco + Club later, 515 West 18 Street ) il sabato sera.

I bar e i ristoranti dell'affollata Mc Dougal Street, Greenwitch Village New York

Per quanto riguarda i bar da non perdere una serata allo Stonewall Inn (53 Christopher St), storico locale in cui è partita la rivoluzione gay newyorkese che ha portato poi all’emancipazione dei diritti lgbt nel 1969.

Un'eccentrica casa nell'elegante quartiere di Park Slope, Brooklyn - New York

Park Slope a Brooklyn è invece il miglior quartiere per lesbiche con pub e locali molto cool.

Per chi desidera pernottare dopo una piacevole serata o una folle nottata a Ney York c'è solo l'imbarazzo della scelta: tanti, infatti, gli hotel e i B&B gayfriendly. Tra i più conosciuti a Chelsea - Manhattan - si segnalano il Chelsea Pines Inn, l’Incentra Village House, Il Wyndham Garden Hotel e il Colonial House Inn. Se invece si preferisce pernottare in un gay hotel è possibile dormire al The Out of NYC Hotel, inaugurato nel marzo del 2012 è nel quartiere di Hell’s Kitchen di Manhattan lungo la 42esima strada, al civico 512 West.       

Infine, per le buone forchette che non rinunciano ad un'atmosfera esclusiva e ricercata neanche per la cena, le location gastronomiche più adatte è Candy Bar and Grill (430 E 9th St), Elmo restaurant and lounge (Chelsea - 156 7th Ave) e Vynl Hells Kitchen (Hell's Kitchen, Manhattan - 754 Ninth Avenue).

A New York la scelta tra diversi ambienti a tema LGBT rappresenta la norma, ma d'altronde dalla capitale più cosmopolita al mondo, in cui ogni pregiudizio è out, c'era da aspettarselo!

Il colorato e accogliente ingresso dell'hotel gayfriendly Wyndham Garden  - Chelsea, New York
New York e il turismo LGBT: che cosa fare nella Grande Mela Valutazione: 4.80 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Eleonora Usai
New York e il turismo LGBT: che cosa fare nella Grande Mela
apri
Offerte di viaggio