Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Le 5 migliori città dove vivere

Le classifiche lasciano spesso il tempo che trovano, ma può essere interessante conoscere i luoghi dove la qualità della vità è decisamente alta

Le 5 migliori città dove vivere

A chi non piacerebbe vivere nella città ideale? Un posto dove poter crescere serenamente i propri figli, si respira aria pulita circondati da tanto verde, senza criminalità, con servizi pubblici efficienti, pochissimo traffico, dove si trova sempre parcheggio e ci si sposta più spesso in bici che in auto, dove l'educazione e la civiltà regnano sovrane...

Bello sognare eh?

A volte i sogni possono diventare realtà, infatti esistono città con un ottima qualità della vita (Qdv), città più vivibili rispetto ad altre.

Per capire quando traferirsi all’estero conviene, corre in nostro soccorso Numbeo, sito che raccoglie in tempo reale i dati per misurare e confrontare il coefficiente QdV .

I parametri considerati sono:

  • costo della vita/potere d'acquisto;
  • disponibilità di case a costi contenuti;
  • livelli d'inquinamento;
  • criminalità;
  • qualità del sistema sanitario pubblico;
  • traffico.

In base a questi elementi Numbeo ha potuto stilare un'ipotetica classifica delle città ideali:

  1. Canberra - Australia
  2. Ottawa - Canada
  3. Francoforte - Germania
  4. Denver - USA
  5. Zurigo - Svizzera

dove Caracas, Venezuela, si trova all'ultimo posto su 111 città, Roma è al 97° posto, mentre Trieste con il suo 32°posto risulta la città italiana meglio posizionata, pazziandosi addirittura davanti a Copenhagen e Phoenix, rispettivamente al 33° e 34° posto.

Tra i parametri considerati, a mio parere manca però un elemento fondamentale: il clima. Probabilmente in molti saranno d’accordo, infatti, tante sono le persone che, pur sacrificando uno o più dei criteri della Qdv, preferirebbero vivere in una città con temperature medie e con un cielo azzurro e soleggiato.

Quindi, giocando un po’ con i parametri di riferimento, aggiungendo la componente climatica ed un pizzico di cultura, la classifica potrebbe così cambiare:

1. Canberra – Australia

Canberra la capitale dell'Australia

A molti spesso sfugge che è la Capitale dell'Australia, ha temperature che variano dagli 0° in Estate, la stagione fredda per l’emisfero sud, ai 30° in Inverno, che di contro corrisponde all’ estate; generalmente con un clima secco e temperato. La cultura non manca essendo la capitale, il Museo Nazionale d'Australia offre esposizioni di Arte e cultura tradizionale aborigena fino alla più attuale, non mancano ovviamente eventi, concerti e manifestazioni. Il costo medio della vita è alto, ma lo sono anche gli stipendi ed il tasso di disoccupazione è minimo. L'unico problema può essere il visto, non facile da ottenere, ma per gli under 30 ci sono delle agevolazioni.

2. San Diego – California, USA

Veduta di San Diego dal traghetto Conrad

Nella classifica di Numbeo si trovava al 10° posto ma, considerando le caratteristiche metereologiche e la vita culturale, potrebbe tranquillamente collocarsi al 2° posto. Grazie alla sua posizione geografica, all'estremo sud-ovest degli Stati Uniti, sull'Oceano Pacifico, con temperature medie annuali tra i 25° ed i 7°, offre inverni miti e lunghe estati calde, ma sempre molto ventilate. La cultura californiana è giovane, ma di certo non mancano occasioni di divertimento, musica e tante attività sportive al mare, prima su tutte il surf. Anche qui il tenore di vita non è certo a buon mercato, ma è sufficiente superare il confine ed espatriare nell'adiacente Messico per trovare tutto a metà prezzo, anche se a vostro rischio e pericolo. Infatti, mentre San Diego è relativamente sicura (più di Milano ma meno di New York) la vicina Tijuana in territorio Messicano è una tra le città più pericolose del mondo.

3. Ottawa - Canada

Ottawa e il suo parlamento

In questa classifica rivisitata, Ottawa scende al terzo posto, principalmente per le sue condizioni climatiche, inverni gelidi, con temperature sotto i -20° e venti taglienti, nevicate improvvise ad Aprile o ad Ottobre, pioggia battente in primavera ed estate. Per il resto però la capitale del Canada ha molto da offrire: una vita socio-culturale vivacissima e all'avanguardia, strutture sanitarie eccellenti, opportunità occupazionali. Se il costo dei principali generi di consumo è superiore alla media, lo sono anche gli stipendi mentre gli affitti medi sono bassi, così come è basso il tasso di disoccupazione: solo il 6%. Inoltre, per chi ha un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, è disponibile l’Esperienza Internazionale Canada per cittadini italiani, che consente di viaggiare e lavorare per un periodo massimo di sei mesi.

4. Francoforte - Germania

Lungofiume di Francoforte

Il clima penalizza un po' anche la bella città tedesca sul Meno. A dire il vero, tra le città centro-europee Francoforte ha un clima decisamente mite ed il potere d'acquisto più alto d'Europa anche se viene definita la città più cara della Germania. Sede della BCE e del terzo aeroporto più influente d'Europa, vanta anche un reddito pro-capite sopra i 70mila euro. Tuttavia, non c'è solo il business, la patria di Goethe, Adorno e Schopenhauer è anche capitale della cultura, con la sua Fiera del Libro, tra le più importanti al mondo ed una popolazione colorita e multietnica, 74 musei di ogni tipo. Criminalità inesistente, molto verde, centinaia di ristoranti etnici di ogni sorta, 15 linee di metrò e autobus sempre puntualissimi, affitti accessibili. Anche dal punto di vista delle opportunità di lavoro Francoforte può offrire tanto. L'educazione civica teutonica inoltre è una garanzia: niente auto parcheggiate in seconda fila, niente spazzatura per la strada, in fila nessuno che si sogni di passare davanti, nessuno urla, nessuno parla a voce alta al telefonino nei locali pubblici.... forse l'unico rischio è una vita troppo tranquilla.

5. Denver – Colorado, USA

Denver in primavera

In realtà, la scelta non è stata facile, Zurigo (così come indicato da Numbeo) o Denver? A dirla tutta, la scelta è ricaduta sulla città statunitense per una ragione ben precisa: la coraggiosa scelta della recente liberalizzazione dell'uso, la coltivazione e la vendita di canapa indiana, volgarmente chiamata marijuana, il che, comunque, non fa di questa città un luogo di perdizione. Denver può vantare una elevata qualità della vita, affitti contenuti, opportunità di lavoro ed una criminalità limitata ad alcune zone periferiche. Trovandosi a 1.600m di altura, il clima può essere estremo: estati calde ed inverni molto freddi in cui però il sole non manca, inoltre, si può sciare a 2 passi da casa. I panorami delle montagne rocciose sono mozzafiato ed i vicini deserti riecheggiano delle epiche avventure viste nei film “western”. La vivace vita notturna ed una popolazione in maggioranza giovane ne fanno una meta stimolante. Sul blog “mollo tutto” un giovane laureato siciliano ne tesse le lodi, raccontando la sua esperienza di vita che è radicalmente cambiata in meglio grazie al suo trasferimento nella città nordamericana.

Come già sottolineato nell' articolo, I 5 Paesi meno cari al mondo, la ricerca del luogo ideale in cui vivere non deve essere dettata solo dal desiderio di risparmiare sull'affitto o sulla benzina, oppure - in questo caso - il tasso di disoccupazione o di criminalità, bensì dal desiderio di cambiare profondamente le proprie abitudini e allargare i confini, liberandosi così da pregiudizi e falsi valori.

Le 5 migliori città dove vivere Valutazione: 4.58 su 5 Basato su 12 voti.
Articolo pubblicato il
Le 5 migliori città dove vivere
apri
Offerte di viaggio