Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Le 10 localitá da sogno che stanno scomparendo

Il pianeta é in continuo mutamento e l'uomo sta accelerando questa sua evoluzione, contribuendo alla scomparsa di posti da favola. Scopriamone alcuni insieme

Le 10 localitá da sogno che stanno scomparendo

Si sa che nulla é per sempre. Il pianeta, dominato dalla legge della natura secondo cui il più forte vince sul più debole, sta subendo enormi cambiamenti. Anche se alcuni di questi sono nient'altro che il risultato dell'evoluzione naturale delle cose, basti pensare a come i continenti fossero una volta uniti o ad isole sprofondate negli abissi delle acque, l'uomo ne sta sicuramente accelerando il processo.

Tra i tanti posti che sembra scompariranno del tutto, ce ne sono alcuni che attirano l'attenzione più di tutti per la loro rara bellezza e particolarità.

1. Bangladesh

Uno dei paesaggi del Bangladesh, terra di acque e di fiumi
Questo Paese paradisiaco, il più popolato al mondo, sembra presto sarà completamente sommerso. Ciò è dovuto all'affluenza di grandi quantità di acqua sul territorio, ininterrottamente attraversato da fiumi quali il Brahmaputra, il Gange Brahmaputra ed il Meghna, oltre a quella dell'Oceano Indiano. Migliaia di chilometri quadrati di terreni, di isole che si trovano lungo il corso dei maggiori fiumi, sono state già sommerse, a causa dello scioglimento dei ghiacciai del Tibet dai quali essi prendono direttamente le loro acque e che inesorabilmente continuano ad avanzare verso il resto del territorio.

2. Maldive

Isole Maldive: veduta aerea
Pochi anni ed anche questa isola tropicale, meta preferita da molti turisti, sarà completamente sommersa dalle acque dell'Oceano Indiano che la circondano. A lanciare l'allarme di questa ormai concreta possibilità che minaccia la popolazione maldiviana, è stato lo stesso Mohamed Nasheed, nel 2012, allora presidente del Paese, che ha dichiarato che a causa dell'incredibile innalzamento dell'acqua le Maldive scompariranno del tutto ed il popolo sarà costretto ad emigrare verso l'Australia.

3. Grande Barriera Corallina - Australia

Grande Barriera Corallina d'Australia: veduta aerea

La barriera che si estende per circa 2.000 chilometri al largo della costa del Queensland è la più grande, e probabilmente anche la più bella, struttura sulla Terra costruita da organismi viventi, ma che, purtroppo, sta morendo a ritmi impressionanti. Negli ultimi 27 anni ha perso ben metà dei suoi banchi di coralli e per questo l'Unesco ha dichiarato che potrebbe presto perdere il suo status di meraviglia naturale del mondo ed essere inserita nella danger list, ovvero la lista del patrimonio mondiale in pericolo.

4. Africa Sub-sahariana

Il deserto del Sahara che avanza inesorabile nei territori sub-sahariani
Detta anche “Africa nera” o ancora “Sahel”, cioè "orlo", dato che fa da confine tra il deserto del Sahara, a nord, e la savana a sud, conta ben sei stati: Niger, Burkina Faso, Sudan, Ciad, Mali, e Mauritania. Tutto il suo territorio è messo in pericolo dall'avanzamento del deserto sahariano, e dall'intervento dell'uomo, che contribuisce all'inaridimento sempre di più i territori degli stati che la attraversano. In Niger, ad esempio, la desertificazione ha raggiunto ben i due terzi del suo territorio.

5. Mar Morto

 Le evidenti concrezioni saline sulle rive del mar Morto
E' un lago situato tra Cisgordanie e Giordania. Non solo é la zona emersa, naturale, più profonda sulla Terra, ma anche il corpo d'acqua più salato esistente, condizione che determina il verificarsi di un fenomeno alquanto particolare: la cristallizzazione del sale, ovvero acqua è così salata che non riesce a trattenere tutto il sale sciolto al suo interno, quindi si formano spontaneamente cristalli, spesso di forma cubica. Dato l'uso intensivo dell'acqua del suo principale affluente, cioè il Giordano, e data la maggiore evaporazione per le temperature più alte, il Mar Morto è secondo molti in procinto di scomparire. Purtroppo le industrie giordane della zona ne stanno accelerando il processo.

6. Mirador - Guatemala

Le rovine del sito maya di Mirador in Guatemala avvolte dalla vegetazione
Un grande sito precolombiano appartenente alla civiltà Maya situato nella parte settentrionale del Paese. Scoperto nel 1926 suscitò interesse solo a partire dal 1962, quando ci si accorse che gran parte delle costruzioni non era contemporanea delle classiche città maya della regione, ma risaliva all’epoca cosiddetta pre-classica. La sua possibile scomparsa sarà dovuta all'incuria dell'uomo, problema molto frequente nei Paesi in via di sviluppo, che secondo un rapporto del Global Heritage Fund, possiedono alcune testimonianze delle pagine della storia passata tra le più importanti al mondo, ma ciò nonostante nessuno se ne cura.

7. Madagascar 

Isola di Tsarabanjina, Madagascar - veduta aerea
La quinta isola più grande al mondo è attraversata dal Corno Tropicale , affacciata alle coste sud-orientali dell'Africa, e circondata dalle acque dell'Oceano Indiano. Un posto da sogno per i turisti in cerca di mete sempre nuove da raggiungere, grazie alla particolarità del colore del suo terreno, rosso, ed alla bellezza delle sue spiagge. Sembra che anche questo angolo di paradiso sia destinato ad essere inghiottito dall'innalzamento delle acque dell'oceano  a causa dello scioglimento dei ghiacciai tibetani e di quelli polari.

8. Ani - Turchia

Particolare delle rovine del sito medievale della città di Ani, Turchia
Situate ai confini tra la Turchia e l'Armenia, queste rovine medievali dell'antica città del distretto di Kars potrebbero rappresentare un vero patrimonio per il Paese, se solo non fossero completamente abbandonate dalle cure dell'uomo che ne stanno causando la scomparsa.

9. Venezia - Italia

Venezia vista da Canal Grande
"La città degli innamorati", nella regione italiana del Veneto, accoglie ogni anno milioni di visitatori per la sua straordinaria bellezza e romanticità. Ricca di monumenti e posti incantevoli da visitare, sembra che sia destinata a sprofondare nelle acque del Mar Adriatico, che riempono i moltissimi canali su cui la città è costruita. Già negli ultimi anni si è verificato un sensibile innalzamento dell'acqua, la cosiddetta "acqua alta" che ha causato non poche preoccupazioni e disagi ai suoi abitanti.

10. Foresta Amazzonica - Brasile 

Foresta Amazzonica e rio delle Amazzoni, Brasile - veduta aerea
La foresta pluviale, che supera i 7 milioni di km quadrati, è un vero paradiso grazie alla presenza di specie animali rare, alla sua vegetazione che le conferiscono lo status di meraviglia naturale del mondo. Purtroppo a causa dell'intervento dell'uomo che ha già disboscato una buona parte della sua superficie, e dei cambiamenti climatici, presto anche questo posto incredibile finirà con lo scomparire.

Affrettatevi allora a visitare questi posti incantevoli, prima che scompaiano, ed a immortalarli nelle vostre fotocamere così da poter dare la possibilità alle generazioni future di conoscerli ed apprezzarli seppure solo attraverso un fotogramma.

Le 10 localitá da sogno che stanno scomparendo Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Ambra Venosa
Le 10 localitá da sogno che stanno scomparendo
apri
Offerte di viaggio