Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

La Polinesia francese

Tra l'azzurro del cielo e il turchese del mare, una miriade di atolli incontaminati e di isole selvagge: la Polinesia Francese e il suo fascino

La Polinesia francese
Descrivere a parole la Polinesia francese, non è affatto un'impresa semplice.

Acque cristalline verde smeraldo, spiagge bianche di rena finissima, il profumo del fiore di tiaré che si libera nell'aria al tramonto e le palme che si specchiano nel turchese del mare, fanno di quest'arcipelago uno dei più belli al mondo.

Costituita da centodiciotto isole, atolli incontaminati - appartenenti ai territori d'Oltremare della Francia - dislocati su di una superficie di circa quattro milioni di chilometri quadrati, tra l'Equatore e il Tropico del Capricorno, la Polinesia vanta cinque arcipelaghi principali, di origine vulcanica o corallina: le Isole Australi, le Isole della Società, le Isole Tuamotu, le Isole Gambier e le Isole Marchesi

Data l'impossibilità di descriverle e visitarle tutte, il nostro viaggio si concentrerà sulle isole principali, quelle più visitate, quelle che - almeno una volta nella vita - andrebbero viste.

Bella e selvaggia: è Ruruto, delle Isole Australi della Polinesia Franscese
Partiamo dalle Isole Australi, le più meridionali della Polinesia, situate sotto il Tropico del Capricorno. Composte da due arcipelaghi distinti, sono state popolate in epoca successiva rispetto alle altre isole. Al gruppo delle Australi, appartengono Tubuai e Rurutu, isole dall'aspetto selvaggio, poco abitate, luogo d'incontro delle megattere da luglio a ottobre. Spiagge assolate e deserte, abitazioni in pietra corallina sono le peculiarità delle isole Australi.

Tramonto a Moorea, Isole della Società - Polinesia Francese
Le Isole della Società sono le più conosciute della Polinesia: Tahiti, Moorea, Bora Bora e Maupiti sono solo alcune delle isole dell'arcipelago. Il panorama, qui, è mozzafiato: cime alte di origine vulcanica, lagune blu che circondano gli atolli, grandi vallate disseminate di fiori e felci, piantagioni di alberi da frutto - soprattutto palme e alberi da cocco - i minuscoli villaggi con le abitazioni costruite con canne di bambù, hanno reso queste isole famose in tutto il mondo.

Lascia senza fiato la bellezza di Tahiti (isole della Società) la più grande e popolata isola della Polinesia Francese
Tahiti è l'isola più grande della Polinesia Francese ed è anche quella con il maggior numero di abitanti. E' interamente circondata dalla barriera corallina, ricca di cascate e bacini d'acqua purissima. Papeete, la sua capitale, è il centro economico e politico dell'isola.

Tipo pasto da consumare in riva al mare su una delle spiagge di Tahiti
Da non perdere il Museo di Gauguin, a Papeari, e le Grotte di Maraa: grazie ad un'illusione ottica generata dal bacino d'acqua, la grotta sembra molto più piccola di quanto in realtà non sia. Il visitatore ne resterà stupefatto. Tra le spiagge più belle spicca quella di Papara: la presenza costante del vento, la rende il paradiso per i surfisti di tutto il mondo.

Bora Bora vista dall'alto: la Perla del Pacifico (Isole della Società) Polinesia Francese
Bora Bora è conosciuta come la "Perla del Pacifico": circondata dalla barriera corallina e da un'immensa laguna, l'isola è nata dal lento sprofondare in mare del Vulcano Mont Otemanu. Bora Bora, non a torto, è considerata l'isola più bella della Polinesia grazie alle sue spiagge chilometriche di sabbia sottilissima, al mare turchese e cristallino, alla barriera corallina disseminata di piccoli atolli. Imperdibili le immersioni in laguna per ammirare la danza delle Mante, i caratteristici raiformi tropicali,  e un giro a Matira Beach, la spiaggia principale dell'isola, con i suoi resort e ristoranti in cui gustare pesce appena pescato, e il mare dalle intense sfumature di colore, dal blu al verde, passando per il turchese.

L'arcipelago delle Taumotu è il più tranquillo, quello più riservato e sfuggente dal turismo di massa, l'ideale per chi voglia immergersi nella natura e sentirsi parte integrante di essa. Le occupazioni principali degli abitanti consistono nella coltivazione della rara perla nera e nel condurre i turisti ad esplorare l'isola. Appartiene alle Taumotu Rangiroa, l'atollo più grande della Polinesia, con i suoi 240 "motu"(isolotti). Rangiroa, dall'alto, sembra un grande anello di terra emersa che, al centro, racchiude una meravigliosa laguna. Coralli, delfini, mante, barracuda, pesci napoleone e squali grigi costituiscono solo pochi esempi dell'immensa varietà di specie osservabili durante le immersioni.

In primo piano Rangiroa (arcipelago delle Taumotu): l'atollo più grande della Polinesia Francese
Le isole Gambier sono conosciute come la "Culla delle perle polinesiane" : infatti, grazie alla presenza delle numerose lagune che costituiscono l'arcipelago, la coltivazione delle ostriche costituisce la peculiarità delle isole. Le Gambier possono vantare un altro primato:circa il 95% delle isole sono, in realtà, minuscoli atolli. Guardando l'immagine al satellite, essi sembrano tanti piccoli puntini disseminati nell'Oceano. L'isola più spettacolare è Mangareva: circondata da baie, lagune e una barriera corallina di circa 80 chilometri, è l'ideale per una vacanza all'insegna dello snorkeling e delle immersioni per ammirare una particolare varietà di perle, la Pinctada margarifa.

Mangareva, veduta aerea - isole Gambier, Polinesia Francese
Coste alte e frastagliate, correnti impetuose, montagne impervie e isole selvagge: questo, lo spettacolo naturale offerto dalle Isole Marchesi, all'estremo settentrione della Polinesia, vicino all'Equatore. Delle 12 isole di origine vulcanica, solo 6 sono abitate. Le isole, si dividono in due gruppi: a Nord, troviamo Nuku Hiva, Ua Huka e Ua Pou; a sud, Tahuata, Fatu Hiva e Hiva Oa
Abitate per lungo tempo da Robert Louis Stevenson e da Herman Melville, in queste isole, la natura la fa da padrona: le cascate di Hakaui, tra le più alte al mondo con circa 1148 metri di dislivello, e le valli lussureggianti, costituiscono il polmone verde della Polinesia.

Lo spettacolo della natura va in scena a Hiva Oa, Isole Marchesi - Polinesia Francese
La Polinesia, con i suoi atolli, le sue lagune blu e le spiagge deserte battute dal vento, costituisce un vero e proprio paradiso in terra. I profumi, i colori, gli scenari mozzafiato, il mare azzurro, le foreste incontaminate e  la gentilezza degli abitanti, fanno di questo luogo una delle meraviglie al mondo.

La Polinesia francese Valutazione: 4.87 su 5 Basato su 46 voti.
Articolo pubblicato il
La Polinesia francese
apri
Offerte di viaggio