Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

La Paz: montagne e tradizioni

Un viaggio alla scoperta della capitale più alta del mondo

La Paz: montagne e tradizioni

La Paz, è la capitale governativa, della Bolivia, mentre quella legislativa è Sucre. Lo Stato situato al centro del sub-continente americano, è conosciuto per essere un Paese ricco di antiche tradizioni di tribù quali gli Areyo, gli Mbya-Yuqui, gli Yurakare, i Pacahuara, gli Araona che ancora oggi resistono alla moderna società, e dove si parlano lingue altrettanto antichissime, come il quechua, tra le lingue ufficiali dello stato, ovvero quella parlata dal celebre popolo degli Inca.

Anche la Paz rispecchia questa particolarità, quella del saper conservare le antiche tradizioni degli antenati sudamericani, ed è per questo che la città suscita davvero grande interesse per i viaggiatori curiosi e desiderosi di entrare in contatto con culture differenti e soprattutto di conoscere quelle tradizioni che caratterizzavano la vita di popoli antichissimi, che risalgono ad un mondo ancora giovane, incontaminato ed inesplorato, di cui si ha conoscenza solo grazie a qualche accenno nei libri di scuola.

Donne in giro per La Paz con il loro tipico cappello e il colorato abbigliamento

Eh già, perché camminando per le strade della città ci si vive un'atmosfera del tutto diversa di quella a cui si è abituati nelle tipiche città moderne ed europee. Basterà osservare il modo in cui le donne di La Paz sono solite vestire, che donano alla città un'atmosfera surreale ma soprattutto allegra e colorata, con i loro abiti tradizionali fatti di vestagliette a disegni minuti, corredate da scialli a lunghe frange, ed il particolare che maggiormente attrae l'attenzione, cioè un buffo e stretto cappelletto dalla foggia bombata.

Los Brujos, il mercato degli stregoni a La Paz, Bolivia

Ma a dare vivacità alla città sono anche i tantissimi mercatini che si svolgono in ogni angolo, che meritano sicuramente di essere visitati, soprattutto, che sono poi anche quelli più famosi, il Mercado Negro, in cui viene venduta anche merce di contrabbando, il Mercado Lanza, il più grande mercato alimentare di La Paz, ed il Mercado Hechiceria, altrimenti noto come Los Brujos, ovvero “mercato degli stregoni”, poiché qui viene venduta una vasta varietà di amuleti, erbe ed intrugli che, secondo la credenza popolare, posseggono doti curative.

La Paz è anche conosciuta per essere la capitale più alta al mondo, raggiungendo tra i 3000 ed i 4000 metri al di sopra del livello del mare, situata in fondo alla spaccatura dell'altopiano boliviano, dove giace su di una stretta vallata, percorsa dal fiume Choqueyapo.

Per chi decidesse di partire alla scoperta della capitale boliviana molte cose ci sono da fare e da vedere, dalle passeggiate in luoghi dominati dalla natura davvero suggestivi ed incantevoli, come le montagne Huayna Potosi ed Illimani, della Cordigliera delle Ande, da cui godere di viste mozzafiato, a delle avventure un po' più pericolose come andare in bicicletta sulla Death Road, detta via degli Yungas, considerata la stra da più pericolosa del mondo, altissima e difficile da percorrere soprattutto quando scende la nebbia.

L'Illimani (6.402 metri) Cordigliera delle Ande, Bolivia

Nuestra Señora de la Paz - Nostra Signora della Pace - questo il nome completo della città fondata da Alonso de Mendoza nel 1548, non vanta grandi opere artistiche, ma questa sua pecca viene colmata dalla sua grande vivacità. Tra i pochi luoghi storici e artistici del posto la cinquecentesca Iglesia de San Francisco, in stile barocco sorge nella piazza principale della città, e merita una visita il Museo Nacional de Etnografia y Folklore, che espone i costumi, gli oggetti, le tradizioni degli antichi popoli sud americani, e dove molto attrattive sono le particolari maschere che erano soliti indossare.

La cinquecentesca Iglesia de San Francisco, La Paz - Bolivia

Inoltre si può ben dire che la mancanza di rilevanti opere, costruzioni storiche ed artistiche ha poca importanza, perché La Paz il passato non è passato, ma esso vive comunque nel presente, nella gente, di generazione in generazione, mantenendo intatte le tradizioni di un mondo che gli europei sono soliti definire il Nuovo Mondo, ma che in realtà tanto nuovo non è, avendo una storia ancora non del tutto conosciuta e antica di millenni.

La Paz: montagne e tradizioni Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 2 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Ambra Venosa
La Paz: montagne e tradizioni
apri
Offerte di viaggio