Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

La città più piccola del mondo: Hum, in Croazia

Una città monumento di 50 metri quadrati e 20 abitanti nel cuore dell'Istria. Questa è Hum, la città più piccola del mondo

La città più piccola del mondo: Hum, in Croazia

photo credit: istria-culture.com

La città più piccola del mondo, lunga 100 metri e larga 30ha i suoi natali, secondo la leggenda della magica storia d'Istria, grazie ai Giganti. Questi, impegnati nella costruzione delle città lungo il fiume Quieto, si ritrovarono senza più pietra ed utilizzarono il poco materiale ancora a loro disposizione per edificare una città in miniatura.

I primi cenni storici sulla città di Hum (Colmo in italiano) risalgono al 1102. L'Istria apparteneva all'Impero franco ed il Re Ulrico I, ordinò il restauro e la costruzione di molti castelli, tra cui quello di Hum, che fu donato, insieme con altre costruzioni, al patriarca di Aquileia.

>> ALLA SCOPERTA DI HUM E DELLA CROAZIA <<

La sua configurazione medievale si è mantenuta intatta nel corso dei secoli e passeggiare per le uniche due stradine del paese pare sia molto suggestivo. L'ingresso alla città avviene attraverso l'unica porta di bronzo, con ancora i suoi battenti, con incisa la frase: Vieni a visitare questa piccola città, dove la pietra dura irradia calore. Infatti, muri di pietra circondano i pochi metri quadrati di territorio e come in un piccolo scrigno, conservano e proteggono gli unici edifici della cittadina.
Poche case, il museo civico, la Chiesa romanica di San Gerolamo e la Chiesa di San Giacomo con annessa torre campanara, risalenti al XII secolo, sono i gioielli protetti dalle grandi e forti mura, il tutto incastonato in un paesaggio di fitti boschi, verdeggianti prati e rilassanti colline.

La chiesa romanica di San GerolamoLa chiesa di San Giacomo e il suo campanile

photo credit: istria-culture.com

Per gli amanti della storia dell'arte è possibile ammirare affreschi dipinti nella seconda metà del XII secolo, realizzati in uno stile occidentale romanico con influssi della pittura bizantina e antichissimi dipinti murali che lasciano senza fiato.

Oltre le cose da vedere, decisamente particolare ed unica nel suo genere ad Hum, è l'elezione del Prefetto (il Zupano), che avviene ogni anno, l' 11 giugno, nella chiesa parrocchiale. I 20 e poco più abitanti, sono chiamati al voto non attraverso le solite schede elettorali, ma con un intaglio su pezzo di legno, il Rabos; il cittadino che avrà ricevuto più tacche, viene eletto. Costui, per un anno deve prendersi cura dei suoi concittadini, della parrocchia e risolvere le controversie.

Dopo il rito dell'intaglio segue il Minnority Connection party, una festa a cui sono invitati numerosi DJ e durante il quale, i protagonisti sono il vino e le tipiche grappe di Hum.

A proposito di grappe, Hum oltre ad essere la città più piccola del mondo, è stata definita anche la città della Biska: una grappa unica nel suo genere, la cui ricetta risale a quasi 2000 anni fà, prodotta con vinacce, foglie di vischio bianco e 4 tipi di erbe. La ricetta è ancora segreta, la conoscono solo i proprietari dell'unica locanda presente in città, "la Humska konoba", che l'hanno ricevuta dal defunto parroco Josip Vidal, grande conoscitore di erbe medicinali.

Vi starete chiedendo come è possibile giungere in questa piccola e affascinante cittadina, ebbene, vi basta arrivare a Buzet( Pinguente), da cui dista 14 km, da qui potete proseguire in auto o con gli autobus turistici, ma molti consigliano una sana ed indimenticabile passeggiata.
Quindi, se siete allenati e non vi dispiace camminare a piedi, il consiglio è quello di arrivare a Hoc (Rozzo) e incamminarsi lungo il "Viale dei Glacoliti", inaugurato nel 1977, in ricordo all'alfabeto Glacolitico.

video credti: SIS Labs

Il percorso, di quasi 7 km, ha inizio con la "Colonna della Dieta dialettale croata", che raffigura la lettera S, prima lettera dell'alfabeto glaolitico. Si prosegue con il "Tavolo di Cirillo e Metodio ", un tavolo di pietra sul cui bordo è scolpito il nome del monumento in lettere latine, cirilliche e glagolitiche, seguono:

- Cenacolo di Clemente da Ohrid: monumento dedicato a Clemente da Ohrid, vescovo bulgaro venerato sia dalla chiesa ortodossa che da quella cattolica

- Lapidario glagolitico: 7 lapidi che riproducono le iscrizioni glagolitiche dell'Istria e dei paesi che utilizzavano questa lingua. 

- Passo del Lucedoro croato: tributo all'enciclopedia medievale (Lucedoro) molto usata dai glagoliti.

- Belvedere di Gregorio da Nin: un libro scolpito interamente nella pietra in cui sono incisi gli alfabeti latino, cirillico e glagolitico. 

- Clivo della Reambulazione istriana: documenti dei secoli XIII e XIV, le lettere Glagolitiche sono scolpite su grossi blocchi di pietra;

-  Muro dei protestanti e degli eretici croati: tributo su pietra dei maggiori protestanti ed eretici dell'Istria. Al centro di questo muro vi è una pietra bianca che riporta incisa in glagolitico la lettera S, oltre ai nomi dei principali personaggi a cui è dedicato;

- Sosta del diacono Giorgio da Rozzo: monumento dedicato a Juri Zakan, creatore del primo libro in glagolitico;

- Monumento alla resistenza e alla libertà: simbolo della resistenza e del coraggio degli abitanti di Hum contro la violenza ed i soprusi. Il monumento è caratterizzato da 3 blocchi di pietra che rappresentano altrettanti periodi storici: evo antico - medioevo - evo moderno.

Si giunge infine, alla Porta di Colmo, (l'unico accesso alla città) fatta di rame, con i manici a forma di corna di bue, sulla parte superiore della porta c'è il calendario, su cui sono montate dodici medaglie disposte in semicerchio sulle quali si possono ammirare immagini di vita contadina.

La città più piccola del mondo vi regalerà grandi Emozioni, è possibile visitarla durante tutto l'anno, ma se siete estimatori del buon vino e della grappa, non perdetevi la fiera che si svolge ad ottobre che vede arrivare ad Hum, i migliori produttori di grappa dell'Istria che si competono il titolo di "Miglior Grappa".

Dostoevskij in Delitto e castigo scriveva che: "Le piccole cose hanno la loro importanza: è sempre per le piccole cose che ci si perde." La cosa certa è che a Hum l'unica cosa che correte il rischio di perdere non è voi stessi, ma la voglia di tornare nelle nostre caotiche città.
La città più piccola del mondo: Hum, in Croazia Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 4 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Nadia Scafaro
La città più piccola del mondo: Hum, in Croazia
apri
Offerte di viaggio