Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

La città più a nord del mondo? Il duello tra Hammerfest e Alert

Hammerfest o Alert? Ecco a voi l'eterna sfida per aggiudicarsi il titolo di "città più a nord del mondo"!

La città più a nord del mondo? Il duello tra Hammerfest e Alert

Qual è il fiume più lungo del mondo? E la montagna più alta? Probabilmente conoscete la risposta. Ma se vi chiedessero qual è la città più a nord del mondo, cosa direste? Ebbene si, se siete confusi, avete le vostre ragioni. Sono numerose le città nel mondo che si contendono il titolo di centro abitato più a nord, tuttavia la disputa tra questi nordici paesaggi si riduce sempre a quella fra le eterne rivali: Hammerfest (Norvegia) e Alert (Canada).

Dilemma numero 1 geografico-filosofico: cosa intendiamo per città? Prima di addentrarci in sillogismi greci va detto che, solitamente, per città si intende un centro abitato con più di 5.000 abitanti. Ergo, se vivete in un centro con 4.999 persone, non vivete in città! Stando a questa classificazione il primato spetterebbe ad Hammerfest con circa 10mila abitanti e dall’alto dei suoi 70° 39’ 48”. Ma volendo fare i sofisti, la canadese Alert la batte di sicuro con i suoi 82° 28’ e con la sua popolazione che oscilla tra…1 e 10 abitanti (saranno tutti parenti?)!


>> VOLA NELL'ESTREMO NORD CON LE NOSTRE OFFERTE <<


HAMMERFEST: LA CITTÀ PIÙ A NORD DEL MONDO

La piccola città di Hammerfest è il più antico centro abitato della Norvegia, meta obbligata in un viaggio in Scandinavia. Tra l’altro, è proprio da qui che numerosi viaggiatori si imbarcano sui postali della compagnia Hurtigruten per raggiungere la mitica destinazione di Capo Nord.

Hammerfest si estende su 3 isole, Sørøya, Kvaløya, Seiland nella regione del Finnmark: un puntino 2.000 km a nord di Oslo che in un tempo remoto è stata rifugio dei cacciatori di orsi e pescatori, oggi è un importante gas terminal di proprietà della Statoil su cui la città è letteralmente adagiata. Grazie agli effetti benefici delle corrente del Golfo, il mare qui non ghiaccia mai: inoltre, da metà maggio a fine luglio, qui è possibile osservare il sole di mezzanotte. Più cupi i mesi da novembre a gennaio, in cui Hammerfest si immerge nel nero della notte polare.

La città si presenta come un grazioso panorama di tipiche abitazioni nordiche che ruotano attorno alla piazza principale, il Torget, dove svetta la chiesa di San Michele (Katolske Kirke). A Fuglenes, a nord della città, potrete osservare il Merdianstøtten, un mappamondo eretto nel 1854 che celebra tutti gli studiosi passati da qui col fine di misurare, letteralmente, il pianeta Terra. Se volete godere di un panorama mozzafiato, recatevi in cima al monte Tyven: sorvolerete con lo sguardo il mar Polare Artico e i ghiacciai circostanti.
Il Merdianstøtten di Flugense 

Se cercate il "gelo polare", l’inverno di Hammerfest fa per voi: basta proteggersi dal freddo secco del Polo! Tra l’altro, proprio qui, la terza settimana di novembre si tiene il Festival delle Notti Polari. Se invece preferite temperature più miti, luglio ed agosto sono da preferire. Ricordate poi che qui, quasi ogni notte, è possibile osservare l’aurora boreale oltre il 67° grado di latitudine.


ALERT: IL CENTRO ABITATO PIÙ A NORD DEL MONDO

Veniamo ora alla rivale di Hammerfest! Riuscireste a vivere in un posto così? A soli 817 km dal Polo Nord nella regione di Nunaut in Canada, nel nord est dell'isola di Ellesmere. Il numero dei suoi abitanti è in realtà variabile perché è abitata prevalentemente da coraggiosi studiosi e militari. Qui, infatti, ha sede la base militare della Canadian Falls Station Alert, la stazione meteorologica del Dipartimento per l’Ambiente del Canada e un laboratorio di monitoraggio dell’atmosfera. Una vera no man's land che balzò in cima alle cronache mondiali il 9 novembre 2009 per via del passaggio della torcia olimpica che, per poche ore, riscaldò il cuore dei ricercatori isolati dal mondo. Parola di Graham Pope, il giovane studioso le cui parole hanno commosso il mondo intero!

Benvenuti ad Alert, la città più piccola del mondo... Forse

Alert ha l’aspetto di un accampamento più che di una città (la più vicina, Edmonton, dista più di 3500 km),ed è coperta interamente dal pack tutto l’anno. Qui il sole di mezzanotte regala cieli spettacolari dalla fine di marzo fino a metà settembre. Dalla metà di ottobre, proprio come Hammerfest, Alert cade nell’oscurità sino a fine febbraio.

Alert è raggiungibile solo attraverso voli privati che atterrano rocambolescamente sulla pista scavata nella neve, a sua volta collegata all’unica strada della città percorribile, manco a dirlo, solo con gatti delle nevi e motoslitte. Una buona alternativa è un avventuroso traghetto: la compagnia BC Ferries vi promette di giungere fin lì. Il ritorno? Non è assicurato...

La sfida per la città più a nord del mondo continua. Voi cosa scegliereste? Hammerfest e la sua pacatezza nordica o il fascino wild di Alert? Qualunque sia la vostra scelta, copritevi bene...

La città più a nord del mondo? Il duello tra Hammerfest e Alert Valutazione: 4.94 su 5 Basato su 16 voti.
Articolo pubblicato il
La città più a nord del mondo? Il duello tra Hammerfest e Alert
apri
Offerte di viaggio