Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

La chiesa di San Bernardino e l'ossario: Milano misteriosa

Una cappella e un ossario, Milano si tinge di mistero nella chiesa di San Bernardino, dove il macabro diventa arte

La chiesa di San Bernardino e l'ossario: Milano misteriosa

LA MILANO "SEGRETA"

I luoghi del mistero sono gettonatissimi da una certa fetta di turismo in cerca di emozioni forti e adrenalina, tra realtà e leggende. Da nord a sud le città italiane sono tra le più caratteristiche in questo senso e la chiesa di San Bernardino ne è un esempio. Qui, l’arte barocca si arricchisce con un ossario: Milano nasconde il suo tesoro tra le pieghe del suo centro storico, alle spalle del Duomo, dove un tempo sorgeva un’area boschiva sacra agli antichi romani.

La bella chiesa di San Bernardino a Milano, custode silenziosa del misterioso ossario 

LA STORIA

Non tutti conoscono la straordinaria storia della chiesa di san Bernardino e della cappella con l’ossario: Milano è ricca di storia e di storie e alcune di queste vengono solamente sussurrate a mezza voce, come in questo caso.

Nella zona in cui sorge la chiesa di San Bernardino, in origine sorgevano anche un ospedale per la cura dei lebbrosi e un cimitero per accogliere i corpi di coloro che non sopravvivevano alla malattia che infestava Milano fin dal XII secolo, che ben presto si rivelò insufficiente: per ovviare al problema, venne realizzata una camera confinante per accogliere le ossa rimosse dal campo santo per lasciar spazio ai nuovi defunti.

Era passata la metà del 1200 e i confratelli dell’Ordine Laico dei Disciplini costruirono una chiesetta adiacente alla stanza dell’ossario: Milano cresceva sotto l’egida dell’importante famiglia Visconti, da sempre legata a doppio filo con la Chiesa e le esigenze di culto si facevano sempre più impellenti.

Di quella chiesa umile e asservita al culto di diversi santi, tra cui San Bernardino da Siena, e di quell’ossario oggi non resta niente a causa del crollo del campanile della vicina chiesa di Santo Stefano. La struttura visibile è quella ricostruita nel XVII secolo in due tempi, con l’ossario che richiese più tempo per la sua ultimazione.

 

L'OSSARIO

Una parete dell'ossario: Milano nella chiesa di San Bernardino custodisce segreti macabri

L’ossario così come si presenta oggi è quello ultimato nel 1795, che impegnò i Disciplini in una lunga opera di progettazione dal gusto macabro, che nonostante lasci interdetti per la sua particolarità, è capace di suscitare emozioni molto forti e spesso contrastanti. Una volta entrati in chiesa, sulla sinistra si nota uno stretto corridoio che termina nella cappella dell’ossario, che si apre improvvisamente, lasciando senza parole.

Una visione sconvolgente e impressionante si presenta agli occhi degli attoniti visitatori: tutte le pareti, le porte e i pilastri sono interamente rivestiti di ossa e di teschi ordinatamente disposti, che in alcuni casi compongono delle inquietanti figure geometriche.

Tra condannati a morte, lebbrosi, priori, nobili milanesi, carcerati e canonici, è impossibile stabilire l’identità delle migliaia di ossa che sono state raccolte in questa cappella della chiesa di San Bernardino, anche se l’ordine in cui sono disposte segue una certa logica: i condannati a morte non sono stati uniti con i canonici, così come giustiziati occupano una zona lontana dai nobili.

La cupola è affrescata con un emozionante capolavoro realizzato dal pittore Sebastiano Ricci: Trionfo di anime in un volo di angeli, che richiama le scene dell’ascesa delle anime verso il Regno dei Cielo, passando per il Purgatorio.

 

LA LEGGENDA

Il macabro spettacolo degli scheletri che riposano nell'ossario della chiesa di San Bernardino a MilanoCome in ogni storia dal gusto macabro, non possono mancare le leggende collegate all’ossario: Milano e la sua gente hanno da sempre molta fantasia e le storie del mistero sono le più gettonate fin dalla notte dei tempi. Tra leggende popolari e racconti orali tramandati di generazione in generazione, non è difficile immaginare che anche la chiesa di San Bernardino abbia una propria leggenda.

Si dice che nella parte sinistra dell’imperioso altare marmoreo, tra le altre ossa sia custodito lo scheletro di una fanciulla morta in circostanze poco chiare, che nella Notte dei Morti, il 1 Novembre di ogni anno, si libera e si ricompone, inscenando una danza che coinvolge tutti gli altri scheletri dell’ossario. Si racconta che il sinistro rumore delle ossa che si muovono arriva fino alla strada.

 

INFORMAZIONI

La chiesa di San Bernardino e l’ossario si trovano in Via Verziere al civico 2.

L’ingresso è consentito dalle 7.30 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 18.00 e non è necessario pagare il biglietto per visitare il complesso religioso. Le visite guidate di gruppo o singole sono previste previa richiesta scritta alla diocesi di Milano.

La chiesa e l’ossario sono non molto distanti dalla fermata San Babila, facilmente raggiungibile con la linea metropolitana rossa – M1 o con la linea gialla – M2.

 

Segreti e misteri aleggiano sinistri sull’ossario: Milano non è solo il Duomo, lo shopping e l’Expo, è anche un’intensa tradizione di leggende popolari che si intrecciano con la sua storia e con i suoi edifici più nascosti, sconosciuti agli stessi milanesi. Una città che sa sorprendere e strabiliare, emozionare e sconvolgere con le sue contraddizioni e le sue bellezze, soprattutto quando ci si allontana dai più noti percorsi turistici.

La chiesa di San Bernardino e l'ossario: Milano misteriosa Valutazione: 4.80 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
La chiesa di San Bernardino e l'ossario: Milano misteriosa
apri
Offerte di viaggio