Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

L'Iran e le sue meraviglie negli scatti di Mohammad Reza Domiri Ganji

Con la recente abolizione delle sanzioni economiche, l'Iran è ancora più vicino. E a guardare le incantevoli foto di Ganji vien voglia di partire subito

L'Iran e le sue meraviglie negli scatti di Mohammad Reza Domiri Ganji

L'Iran, lontani da ogni forma di retorica e di stereotipo, è uno scrigno di tesori nascosti: ricco di bellezze concrete e tangibili come quelle architettoniche - gelosamente conservate e testimonianza di un passato glorioso - e di forze profonde ed interiori, che contraddistinguono la sua gente da sempre.

Quella che un tempo fu l'antica Persia, ancora oggi è emblema di un Paese in continuo fermento e in profonda trasformazione. Le sanzioni economiche, vigenti all'interno dei suoi confini nazionali fino a poco tempo fa, ne hanno fortemente ostacolato e rallentato la crescita e lo sviluppo. Disposizioni messe in atto negli anni '70 del Novecento dalla rivoluzione Khomeinista, che sono andate irrigidendosi sempre di più nel corso del tempo. 
Oltre trent'anni di sanzioni economiche e blocchi normativi, che hanno influito non poco nel costruire un'immagine distorta e per certi aspetti negativa della realtà.

L'Iran ha tutte le carte in regola per divenire un grande snodo a livello internazionale e grande centro di attrazione turistica: con tutto ciò che ha da offrire, tutte le peculiarità della sua arte, storia e cultura. Proprio da questa voglia di dar voce alla poco conosciuta identità iraniana è partita l'opera di uno dei suoi abitanti, Mohammad Reza Domiri Ganji, che, con la sua collezione di splendidi scatti  fotografici, ha fatto conoscere in tutto il mondo il suo Paese e le sue infinite bellezze.

Il fotogafo

Il giovane e talentuoso Ganji, venticinquenne nativo di Shiraz, studente di fisica e grande appassionato di fotografia, ha scelto di raccontare con i suoi scatti la bellezza artistica e la ricchezza storico-culturale della sua nazione.

Grazie alla sua grande maestria nell'adoperare l'obiettivo fotografico, è riuscito a immortalare nelle sue foto, vere e proprie opere d'arte, i più spettacolari edifici, le meravigliose architetture, luoghi nascosti e scenari panoramici della sua amata terra.

Le foto

Muovendosi in giro lungo l'intero Iran in compagnia della sua macchina fotografica, amata ed instancabile compagna di viaggio, da Isfahan, a Shiraz, a Yazd e altre città persiane, ha provato a raccontare attraverso colori, forme e prospettive i posti visitati: foto di caleidoscopiche moschee, antichi hammam, case tradizionali e altri famosi monumenti. Scatti rubati, che racchiudono ed immobilizzano l'anima dei luoghi, dando vita e trasformando qualcosa di inanimato come un'immagine, in un forte strumento di espressione e veicolo di emozioni.

I 34 scatti, eccezionale e rara testimonianza, riescono a colpire ed ispirare l'osservatore nella loro unicità e spingono a guardare l'Iran in modo diverso, alla scoperta di un Paese e di un popolo meraviglioso.
Uno sguardo a questa raccolta di fotografie, belle da togliere il fiato, fa venir voglia di partire subito. Cosa vedere in Iran, quindi? Ecco gli spunti offerti da Ganji, tra architetture e attrazioni naturali:


1. Palazzo Ali Qapu, Isfahan

Soffitto del Palazzo Ali Qapu, Isfahan


2. Cittadella Karim Khan, 
Shiraz
Cittadella Karim Khan, Shiraz


3. Torre Azadi, 
Tehran
Torre Azadi, Tehran

4. Casa Boroujerdi-ha, 
Kashan
Casa Boroujerdi-ha, Kashan

5. Negozio di tappeti, 
Shiraz
Negozio di tappeti, Shiraz

6. Giardini Dolat Abad, 
Yazd
Giardini Dolat Abad, Yazd

7. Torri di ventilazione Emarat-e,
Tehran
Torri di ventilazione Emarat-e, Tehran

8. Giardini Eram, 
Shiraz
Giardini Eram, Shiraz

9. Casa Forough-Al-Mulk, 
Shiraz
Casa Forough-Al-Mulk, Shiraz

10. Casa di Poesie, 
Shiraz
Casa di Poesie, Shiraz

11. Moschea Jameh, 
Yazd
Moschea Jameh, Yazd

12. Bagno Kordasht, 
Julfa
 Bagno Kordasht, Julfa

13. Lago salato Maranjab, 
nei pressi di Kashan
Lago salato Maranjab, nei pressi di Kashan

14. Sabbie di Maranjab, 
nei pressi di Kashan
Sabbie di Maranjab, nei pressi di Kashan

15. Nevi di Maranjab, 
nei pressi di Kashan
Nevi di Maranjab, nei pressi di Kashan

16. Moschea Nasir al-Mulk, 
Shiraz
Moschea Nasir al-Mulk, Shiraz

17. Palazzo Niavaran, 
Tehran
Palazzo Niavaran, Tehran

18. Palazzo di Ardashir, 
a sud di Shiraz
Palazzo di Ardashir, a sud di Shiraz

19. Sorgenti naturali di Badabe -e Surt,
Nord dell'Iran
Sorgenti naturali di Badabe -e Surt, Nord dell'Iran

20. Palazzo Reale di Ciro, 
Pasargadae
Palazzo Reale di Ciro, Pasargadae

21. La tomba di Ciro il Grande, 
Pasargadae
La tomba di Ciro il Grande, Pasargadae

22. Persepolis, 
nord-est di Shiraz
Persepolis, nord-est di Shiraz

23. Moschea Shah (Moschea Imam), 
Isfahan
Moschea Shah (Moschea Imam), Isfahan

24. Moschea dello Sceicco Lotfollah, 
Isfahan
Moschea dello Sceicco Lotfollah, Isfahan

25. Santuario e tomba dello Sceicco Safi al-Dîn, 
Ardabil
Santuario e tomba dello Sceicco Safi al-Dîn, Ardabil

26. 33 Pol (o Ponte Allahverdi Khan), 
Isfahan
33 Pol (o Ponte Allahverdi Khan), Isfahan

27. Stabilimento balneare Sultano Amir Ahmad, 
Kashan
Stabilimento balneare Sultano Amir Ahmad, Kashan

28. Monastero di San Taddeo, 
nei pressi di Maku
Monastero di San Taddeo, nei pressi di Maku

29. Casa Tabatabaei, 
Kashan
Casa Tabatabaei, Kashan

30. Timcheh, 
Kashan
Timcheh, Kashan

31. Tomba di Hafez, 
Shiraz
Tomba di Hafez, Shiraz

32. Bagno Vakil, 
Shiraz
Bagno Vakil, Shiraz

33. Moschea di Vakil, 
Shiraz
Moschea di Vakil, Shiraz

34.
 Cattedrale di Vank, Isfahan (foto copertina)


Con lo sblocco delle sanzioni internazionali l'Iran è ancora più vicino. La strada da percorrere è ancora tanta: dopo decenni di restrizioni le compagnie aeree sono pronte a muoversi in tal senso, abbattendo i costi e trovando soluzioni incentivanti alla rinascita del turismo, con la possibilità per il Paese di diventare un vero e proprio punto di snodo sulle rotte e destinazioni turistiche internazionali.
L'Iran è pronto a mettersi in viaggio e quella di Ganji è un'ottima campagna di promozione per sostenere la ricostruzione dell'immagine nazionale nel mondo. Grazie ai suoi scatti ci troviamo a camminare tra le strade dell'Iran. Le sue foto, autentiche meraviglie di simmetrie, colori, giochi di luce, permettono di viaggiare anche solo con la fantasia.
Ma perché non andare a fotografare di persona? Lasciate a casa ogni forma di pigrizia, organizzatevi e raggiungete l'Iran, per scoprirlo con i vostri occhi.

Fonte CNN Travel 

L'Iran e le sue meraviglie negli scatti di Mohammad Reza Domiri Ganji Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 1 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Ilaria Cucci
L'Iran e le sue meraviglie negli scatti di Mohammad Reza Domiri Ganji
apri
Offerte di viaggio