Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

L'Atomium di Bruxelles

L'Atomium di Bruxelles, il bellissimo e bizzarro museo in veste totalmente futuristica, costituisce il simbolo di questa città e dell'unione di tutti i paesi

L'Atomium di Bruxelles

Bruxelles, capitale del Belgio e dell’Unione Europea, sta rapidamente guadagnando la reputazione di una delle mete assolutamente da vedere in Europa, con il suo fascino di piccola città, bar e ristoranti alla moda, ottimo cibo, vita notturna, shopping fantastico, numerosi musei e tante attrazioni, tra cui le diverse e interessanti mostre e feste organizzate ogni anno.

Nota come "mecca" di stile, arte e design, Bruxelles e le sue strade vanno scoperte da ogni punto di vista per percepirne i caratteri più forti, radicati già nel suo passato più remoto. E non è un caso che la città accoglie uno dei monumenti più ultramoderni, da sempre, costruito in un’epoca in cui si era ancora lontani da tali stilemi: stiamo parlando del bellissimo Atomium di Bruxelles.

L'Atomium di Bruxelles in una foto all'epoca dell'Expo 58

L’Atomium di Bruxelles, all’interno del parco Heysel, è stato il padiglione principale e l’icona della Fiera Mondiale di Bruxelles nel 1958, comunemente chiamata Expo 58. Dietro una forma assolutamente bizzarra l’idea fu quella di darne un’interpretazione anche soprattutto simbolica, sarebbe a dire la volontà democratica di mantenere la pace fra tutti i popoli, la fede nel progresso tecnico e scientifico e, infine, una visione ottimistica nel futuro di un nuovo mondo moderno, assolutamente tecnologica.

La popolarità e il successo dell’Atomium di Bruxelles hanno fatto sì che quest’opera temporanea sopravvivesse anche oltre la fiera, diventando, quindi, presto, un punto di riferimento fondamentale per Bruxelles e per il mondo intero.

All’indomani della grande guerra che coinvolse tutto il mondo, l’ingegnere André Waterkeyn, aiutato negli allestimenti degli spazi dagli architetti André e Jean Polak, pensò bene di utilizzare pacificamente, quindi, l’energia atomica a scopi scientifici e progettuali, determinando l’attuale forma dell’edificio.

Una delle scale mobili dei futuristici interni dell'Atomium di Bruxelles

Rappresentando la cella elementare di un cristallo di ferro ingrandito di ben 165 miliardi volte, l’Atomium di Bruxelles è alto 102 metri e presenta 9 sfere del diametro di 18 metri, rivestite originariamente di alluminio (sostituito nel 2004 da acciaio inossidabile) e interconnesse da tubi dentro ai quali scale mobili e ascensori permettono l’accesso a 5 di queste.

La funzione degli interni è quella di sale e spazi pubblici, adibiti a mostre sia temporanee che permanenti, dedicate soprattutto al monumento. Il tutto pensato in un’emozionante passeggiata surrealista con straordinari panorami a 360°, attraverso finestrature e oblò, su tutta la città e i suoi dintorni.

Al suo interno c’è anche la possibilità di pranzare in un ristorante a 95 metri d’altezza e per una pausa pranzo potrebbe essere un’esperienza assolutamente divertente e unica!

Il ristorante a 95 metri di altezza all'interno dell'Atomium di Bruxelles

Inoltre, l’Atomium mette a disposizione una serie di attività da poter svolgere in combinazione con la sua visita, garantendo biglietti, a prezzi davvero convenienti, come l’accesso alla Piccola Europa, una mostra all’aperto degli edifici più rappresentativi del continente, in una scala ridotta, ai piedi del monumento, o il parco acquatico Oceade; oltre a offrire un progetto educativo rivolto a gruppi di bambini che desiderano trascorrere una notte indimenticabile all’Atomium.

Per tutte le informazioni che riguardano i prezzi e gli orari di accesso, potete consultare il sito dell'Atomium

Atomium di Bruxelles è un simbolo radicato nello skyline della città: non è una torre, né una piramide, ha una forma quasi cubico-sferica, a metà strada tra scultura e architettura, un navicella spaziale che viene dal passato con sembianze decisamente futuristiche.

L’Atomium di Bruxelles è, al tempo stesso, un oggetto, un luogo, uno spazio, una chimera, unico nel suo genere senza termini di paragone, continuando a incarnare idee di futuro e di universalità.

L'Atomium di Bruxelles Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 8 voti.
Articolo pubblicato il
L'Atomium di Bruxelles
apri
Offerte di viaggio