Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Kyoto: il Castello di Nijo

Viaggiamo indietro nel tempo alla scoperta del Castello di Nijo, a Kyoto, dove un tempo dimoravano gli Shogun, potenti comandanti dell'esercito giapponese

Kyoto: il Castello di Nijo

Il maestoso Castello di Nijo , riconosciuto patrimonio dell'umanità dall'Unesco, sorge nella città di Kyoto, in Giappone. Costruito durante il periodo Edo nel 1601, terminato nel 1603 per il volere del primo Shogun Tokugawa Lasyasu fu ampliato 23 anni dopo dal nipote, il terzo Shogun Takugawa Lemitsu, un'opera per la cui realizzazione obbligò tutti i feudatari della parte occidentale della nazione a contribuire per la sua edificazione.

Il castello simbolo del potere e della ricchezza dello shogunato di Edo ospitò gli Shogun fino al 1867, fino a quando il quindicesimo ed ultimo Shogun si dimise al cospetto dell'imperatore Meiji e da quel momento in poi il castello diventò la residenza imperiale fino al 1868, anno in cui la famiglia si trasferì definitivamente a Tokyo.

La muraglia e il fossato che circondano il Castello di Nijo, Giappone

Interamente circondato da una muraglia esterna e da un fossato e comprende vari edifici, tra i quali spiccano le due costruzioni principali: il Palazzo di Ninomaru e il Palazzo di Honmaru, entrambi difesi a loro volta da una muraglia interna più semplice.

Splendide le decorazioni che ancora oggi è possibile ammirare all’esterno degli edifici dei due palazzi principali che raffigurano temi quali  pantere tra i bambù, oche selvatiche in inverno e delicati fiori, realizzate da kano Tanyu, mentre le decorazioni presenti sulle porte scorrevoli sono state realizzate da Kano Naonobu, due dei maggiori esponenti della scuola di Kano, appartenenti al periodo Edo.

Particolare delle decorazioni dei tetti di alcuni palazzi del castello di Nijo, Giappone

Il Palazzo di Ninomaru è la costruzione principale e comprende cinque edifici, costruiti seguendo lo stile shoin-zukuri, tipico delle residenze dei samurai durante il periodo Muromachi (1333–1568) All’interno vi sono varie camere una volta stanze di rappresentanza, uffici e, infine, in fondo al dedalo di pareti in legno e porte scorrevoli, le stanze private dello Shogun alle quali potevano accedervi solo le donne della servitù.

Una caratteristica molto particolare di questo palazzo é il pavimento detto pavimento dell'usignolo, così chiamato in quanto nel momento in cui viene calpestato produce un suono simile a quello del canto di un usignolo, questo per i morsetti e i chiodi posti al di sotto che si toccavano tra di loro, una sorta di un moderno allarme: nel momento in cui si accoglievano degli ospiti essi erano invitati a seguire un percorso completamente diverso. Procedendo attraverso le varie stanze dei diversi edifici non possiamo fare a meno che pensare a come fossero particolari e rigide le regole di ingresso al Castello di Nijo: più un ospite aveva un grado elevato e più poteva addentrarsi all'interno del palazzo. Solo i Doimyo, gli amministratori guerrieri di più alto livello, infatti, potevano avere l'onore di accedere fino al cospetto dello Shogun.

Il Palazzo di Honmaru aveva invece al suo interno solo stanze private, la sala dei ricevimenti di rappresentanza, la sala d'ingresso e le cucine. Pregevoli i dipinti di Eigaku Kano e Kiho Yagi che è ancora oggi possibile ammirare.

Il Palazzo di Honmaru, Castello di Nijo - Giappone

Passeggiando per i giardini che avvolgono i vari edifici, si viene invasi da una sensazione di pace e di serenità,: curati e ricchi di fiori e cascate e stagni,  presentano alcuni ponticelli e passerelle, che collegano le diverse costruzioni del Castello.

Il raffinato giardino che circonda i palazzi del Castello di Nijo, Giappone

Nel 1939 il Castello di Nijo fu definitivamente donato alla città di Kyoto e nel 1940 fu aperto al pubblico.

Ancora oggi la sua lineare e semplice imponenza trasmette a chi lo visita il senso del potere degli Shogun, gli antichi "comandanti dell'esercito" giapponese.

Kyoto: il Castello di Nijo Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
Kyoto: il Castello di Nijo
apri
Offerte di viaggio