Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Kuala Lampur: cosa vedere nella metropoli delle farfalle

Dalle maestose Petronas Twin Towers alla mistica Batu Cave, Kuala Lumpur offre ai visitatori di tutto il mondo uno spettacolo affascinante ed irripetibile

Marco Minei
Kuala Lampur: cosa vedere nella metropoli delle farfalle

Nell'affascinante e misterioso Oriente sorge una città cosmopolita e moderna che sa insieme affascinare e sbalordire per la sua modernità e per la sua cultura che nel corso degli anni, nonostante la sua grande urbanizzazione, non ha perso le sue origini: parliamo di Kuala Lumpur, capitale della Malesia.

Kuala Lumpur, cosa vedere? Scintillanti grattacieli, mezzi di trasporto avveniristici e una vita notturna vivace e dinamica: così si presenta questa città le cui origini risalgono al 1857, quando un piccolo gruppo di minatori si insediò in questa zona a seguito della scoperta di un filone di stagno alla confluenza dei fiumi Kelang e Gombak. Kuala Lumpur infatti, o "KLcome sono soliti chiamarla i suoi abitanti, in lingua malese significa proprio “la città sul fiume fangoso”.

Le spettacolari Petronas Twin Tower di Kuala Lumpur (Malesia) con al centro lo sky bridge, il ponte nel cielo che le collega

Oggi questo nome sembrerebbe poco adatto a una moderna capitale che conta 1.500.000 abitanti e che rappresenta il cuore pulsante della nazione. Tuttavia, in questa corsa alla modernità, la città è riuscita a conservare nel tempo il suo antico fascino ed è proprio il sorprendente incontro tra passato e futuro a renderla unica nel panorama delle altre città asiatiche.

Accanto agli edifici dalle architetture avveniristiche si possono trovare le cupole ramate che risalgono a tempi lontani e, passeggiando nel trafficato centro cittadino, si possono visitare i luoghi di maggior interesse storico-culturale e stupirti nel trovarli a pochi passi da enormi shopping mall.

Le cose da vedere nella capitale asiatica sono davvero tante, il simbolo della città sono sicuramente le Petronas Twin Towers, futuristiche torri gemelle che vantano un’altezza di 452 metri. Le Petronas sono state completate nel 1998 e l’architettura, d’ispirazione islamica, ricorda una stella ad otto punte in stile arabesco anche se, con la spettacolare illuminazione notturna, sembra di osservare un’astronave.

Dotate di 88 piani raggiungibili per mezzo di 29 veloci ascensori a doppia cabina, le Petronas Twin Towers sono collegate tra loro a 171 metri di altezza dal suolo, da un suggestivo e spettacolare passaggio con vetrate trasparenti, chiamato Skybridge. In questo modo ci si può spostare liberamente da una torre all'altra senza dover necessariamente scendere al piano terra.

La grande metropoli riesce a regalarci anche dei luoghi naturali a dir poco stupendi: le Batu Caves sono una delle principali attrazioni da visitare a Kuala Lumpur, fra le più suggestive dell'intera Malesia. Si tratta di un'antica serie di grotte calcaree, formatasi circa 400 milioni di anni fa, al cui interno è situato uno tra i più importanti e famosi santuari indù della Malesia.Lo spettacolo natuale delle Batu Caves unito alla magia delle straordinarie architetture del Santuario del Signore Murugan a Kuala Lumpur, MalesiaSi tratta deI santuario è dedicato al Signore Murugan, il dio Indù della guerra e della vittoria, ed è raggiungibile unicamente per mezzo di una lunga scalinata colorata composta da ben 272 scalini scavati nella roccia e suddivisa in tre corsie. A pochi metri dall'inizio della scalinata è possibile ammirare la grandezza e la maestosità della statua dorata rappresentante il dio Indù. La statua, alta 42,7 metri, è costata circa 24 milioni di rupie (circa 338 mila euro). L’atmosfera che si respira in questo luogo è intrisa di una grande spiritualità e di un forte misticismo.

Il cuore pulsante di Kuala Lumpur è sicuramente Merdeka Square, la piazza-simbolo d'indipendenza della Malesia. In questo luogo, allo scoccare della mezzanotte del 31 agosto 1957, fu abbassata la bandiera dei coloni inglesi (la Union Flag) e issata per la prima volta la Bandiera Nazionale Malese. Da allora, ogni 31 agosto, nella Merdeka Square si svolge la National Day Parade, la commemorazione dell'indipendenza.

Oltre a questo importante avvenimento, nella piazza si tengono vari eventi, come la festa di capodanno, concerti all'aperto, sagre locali, punto di partenza/arrivo per le maratone e molto altro. Il pennone su cui è attualmente issata la Bandiera Nazionale Malese è il più alto del mondo grazie ai suoi 95 metri di altezza.

Una parte dello straordinario Butterfly Park (Parco delle farfalle) di Kuala Lumpur, MalesiaUno dei più grandi e begli esemplari di farfalla al Butterfly Park di Kuala Lumpur, Malesia

Tra le tante attrazioni della città non può certamente mancare una visita al Butterfly Park: il paradiso più grande del mondo per le farfalle. In questo parco è possibile ammirare oltre 5.000 tipi di farfalle di ogni colore, forma e dimensione, svolazzare libere in mezzo ad una vegetazione tropicale, assolutamente rigogliosa e lussureggiante.

Una caratteristica che rende questo parco ancora più interessante è la presenza di ruscelli, piccoli corsi d'acqua, fontanelle, popolati da carpe giapponesi (koi), insetti, tartarughe d'acqua dolce, anatre e la presenza di un museo in cui è esposta una grande collezione di insetti e farfalle di tutto il mondo. Il Butterfly Park si estende per oltre 80.000 metri quadrati ed è completamente coperto da enormi reti protettive.

Fino a due secoli fa Kuala Lumpur non era nemmeno indicata sulla carta geografica, oggi rappresenta una delle capitali asiatiche più all’avanguardia ed in continuo sviluppo: una meta assolutamente da non perdere.

Kuala Lampur: cosa vedere nella metropoli delle farfalle Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
Autore: Marco Minei
Kuala Lampur: cosa vedere nella metropoli delle farfalle
apri
Offerte di viaggio