Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

In Russia per il Natale ortodosso

Alla scoperta delle tradizioni natalizie nella nazione più grande del mondo

In Russia per il Natale ortodosso

La Russia, una nazione che richiama al sol pensarci storia e tradizione delle più antiche. In realtà dai fasti dell’impero, passando per il regime sovietico, fino ad arrivare ai giorni nostri, ha stravolto e rimescolato antico e moderno.

In Russia il periodo natalizio si può dire duri più che in ogni altra parte del mondo; si festeggia infatti sia il Natale Cattolico del 25 dicembre sia il Natale Ortodosso che cade il 7 gennaio. Questa discordanza di celebrazioni è dovuta all’utilizzo di due differenti calendari, quello gregoriano per i cattolici e quello più antico chiamato giuliano per i cristiani ortodossi.

La celebrazione è preceduta da quaranta giorni di digiuno, durante i quali i fedeli non possono nutrirsi utilizzando carni di animali. La notte della vigilia, chiamata Socelnik, coincide con l’ultimo giorno di digiuno, e prima di sedersi per cena si intona l’inno di Natale e si accende un cero che simboleggia la comparsa della stella cometa a Betlemme. La tavola poi si riempirà delle più disparate pietanze, dodici se si vuole rispettare la tradizione: carne di maiale al latte, oca al miele, biscotti speziati e molte bevande alcoliche sono solo un assaggio del menù natalizio.

Un altro appuntamento immancabile delle festività lo si deve a Pietro il Grande, che tornando da un viaggio in Europa portò con se un albero di Natale. Tutte le famiglie sono dedite a questa tradizione, infatti gli addobbi russi sono dei più curati: di solito le palline decorative sono in vetro colorato e alcune anche abbastanza costose!

La tradizione vuole che la notte del 31 Dicembre Ded Moroz, l'omonimo russo di Babbo Natale, porti doni a tutti i bambini, aiutato dalla nipote conosciuta come la Fanciulla della Neve. Nella capitale, il governo si è attrezzato e ogni anno riempie i parchi di Mosca con piccole buche da lettera nelle quali i più piccoli possono inviare le loro richieste di doni a Nonno Gelo.

Quindi se vi trovate a Mosca nel periodo natalizio imbucate anche voi la vostra lettera, chissà che non si possa avverare il suo contenuto!

In Russia per il Natale ortodosso Valutazione: 3.00 su 5 Basato su 2 voti.
Articolo pubblicato il
In Russia per il Natale ortodosso
apri
Offerte di viaggio