Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

In 4x4 lungo le strade della Mongolia

Un avventuroso viaggio in Mongolia tra steppa, deserto e le dune di sabbia più alte del mondo!

In 4x4 lungo le strade della Mongolia

La Mongolia è il secondo Stato più grande al mondo privo di accesso al mare. Situato nell’Asia Centrale, a poca distanza da Russia e Cina, il periodo migliore per visitarla è sicuramente l’estate, nello specifico nei mesi che vanno da giugno a settembre, quando le temperature, in genere molto rigide, possono raggiungere, invece, anche i 35 gradi.

Una volta ottenuto il visto, necessario anche solo per transitare all’interno del Paese, è possibile partire alla scoperta di questa meravigliosa terra, che si divide tra il deserto del Gobi a sud e le regioni fredde e montuose al nord.

Di certo, diversi sono gli itinerari percorribili, ma per il primo viaggio in Mongolia vi consiglieremo le mete indispensabili per iniziare a scoprire i luoghi più belli di questa variegata e immensa terra.

La prima tappa, dunque, non può che essere Ulaanbaatar (o Ulan Bator): oltre ad essere la capitale dello Stato è la città più fredda del mondo. È anche l'unica all’interno della quale trovare un’offerta alberghiera almeno a 2 stelle. Fuori dalla città, infatti, il pernottamento avviene nelle gher, tipiche tende mongole, sicuramente affascinanti, ma dotate solo dei servizi essenziali.

Monaster di Gandantegchinlen Khiid (o di Gandan)A Ulaanbaatar, da non perdere il monastero di Gandantegchinlen Khiid, il più importante della Mongolia, dove vi è custodita l’imponente statua di Megjid Janraisig, divinità protettrice del Paese. Il monastero di Gandantegchinlen Khiid, anche conosciuto come monastero di Gandan, è un monastero buddhista tibetano. Fondato nel 1835 fu poi chiuso dai comunisti nel 1938 per essere riaperto solo nel 1944 diventando l'unico monastero aperto della Mongolia Popolare. Al termine, vi consigliamo di salire in cima alla collina Zaisan: da qui si gode di una meravigliosa vista della città.

La seconda tappa è a bordo di una vettura 4X4, molto utilizzata in Mongolia per percorrere le sue strade spesso impraticabili. Ci muoviamo in direzione della steppa per raggiungere Kharkhorin, antica capitale mongola, dove  visitare il tempio di Ogodei, figlio di Gengis Khan, e il monastero di Erdene Zuu, uno dei più grandi centri buddisti al di fuori del Tibet.

Proseguendo, poi, in direzione del deserto del Gobi, lungo la strada si incontrano i numerosi villaggi nomadi che popolano il Paese. Non appena arrivati nel Parco Nazionale di Khongoryn Els, troverete dinanzi a voi le dune di sabbia più spettacolari della Mongolia, che arrivano a raggiungere un’altezza anche di 800 metri.

Questo è il posto migliore per vedere da vicino centinaia di cammelli con i loro allevatori e  per godere della magia del tramonto asiatico.

Poco distante, troverete Flaming Cliffs, uno dei siti più famosi al mondo per il ritrovamento di fossili di dinosauro. Da qui, attraversando paesaggi selvaggi, raggiungerete la valle di Yolyn Am, caratterizzata dalla presenza di uno stretto canyon dove – anche in piena estate – è possibile ammirare neve e strati di ghiaccio, prima di rientrare nuovamente a Ulaanbaatar per rientrare a casa, magari passando per la cittadina di Dalanzadgad, punto di arrivo e di partenza dei principali itinerari che si snodano verso il Gobi e il Parco di Khongoryn Els.

Suggestivo tramonto nella valle di Yolyn Am

Ovviamente, questa non è che una piccola parte di questa sorprendente terra che è la Mongolia, ma la costruzione del vostro itinerario, che può impiegare anche più di venti giorni, dipende dal tempo che si ha a disposizione e dal carattere che vorrete imprimere al vostro viaggio, ricordando che oltra alla natura prorompente, la Mongolia si caratterizza anche per il suo misticismo, che scandirà il ritmo di un indimenticabile viaggio.

In 4x4 lungo le strade della Mongolia Valutazione: 4.60 su 5 Basato su 5 voti.
Articolo pubblicato il
In 4x4 lungo le strade della Mongolia
apri
Offerte di viaggio