Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

ILGA: da 37 anni accanto alla comunità LGBT

L'International Lesbian and Gay Association è una ONG nata nel 1978 per promuovere nel mondo i diritti della comunità LGBT

ILGA: da 37 anni accanto alla comunità LGBT

Nell’agosto del 1978 durante la conferenza della Campaign for Homosexual Equality a Coventry (Inghilterra), in un incontro cui parteciparono 30 persone in rappresentanza di 17 organizzazioni di 14 paesi, nacque l’ILGA, l’International Lesbian and Gay Association. Un importante gruppo di pressione della comunità LGBT che arrivò ad ottenere lo status di membro consultivo delle Nazioni Unite, salvo perderlo poi nel 1994.

Il logo dell'ILGA, associazione per i diritti lgbt presente in tutto il mondo

Ramificata in tutto il Pianeta, l’ILGA è suddivisa in diverse agenzie che rappresentano il mondo LGBT nelle varie parti del mondo ILGA-Africa, ILGA-Asia, ILGA-ANZAPI (ILGA regionale per l'Australia, la Nuova Zelanda, Aotearoa e le isole del Pacifico), ILGA-Europe, ILGA-North America, ILTGA-LAC (ILGA regionale per l'America latina e la regione caraibica).

Il ruolo dell'ILGA fu indispensabile per il depennamento dell'omosessualità dalla lista delle malattie mentali dell'Organizzazione Mondiale della Sanità il 17 maggio 1990. Nel corso degli anni crebbe sino a riunire 972 gruppi omosessuali e lesbici di tutto il mondo e ad essere rappresentata in 125 Paesi.

Oggi l’ILGA si configura come un network comprendente 1100 organizzazioni da ben 110 paesi e milioni di persone che combattono per l’affermazione dei diritti della comunità LGBT, anche se non ne fanno parte.

Ma ILGA non è solo battaglie per i diritti civili: è una rete che mette in contatto e che facilita gli spostamenti e la conoscenza fra gente di più paesi. Una sorta di piccola ONU del mondo LGBT che, nel tempo, ha sposato cause inerenti al dialogo fra i popoli, le tematiche ecologiste, del lavoro e dello studio.

Il segretariato centrale dell’associazione ha sede nella sempre neutrale Svizzera, a Ginevra: da qui l’associazione coordina le proprie attività. Chiunque, associazioni, aziende e individui, possono inoltrare richiesta di membership. Ogni due anni l’associazione da vita ad una conferenza internazionali in occasione della quale riflettere sullo stato dell’arte in materia dei diritti LGBT e programmare il nuovo corse delle mille battaglie da portare avanti nei due anni successivi.

Ma cosa fa l'ILGA e come opera?

Una delle attività più interessanti dell’ILGA è quella di redigere, con scadenze variabili (ma in genere ne viene prodotta una all’anno), una mappa mondiale dei diritti LGBT: questo prezioso strumento non solo serve a fotografare il progresso in materia di diritti civili e sociali ma anche, e soprattutto, fornire un valido aiuto a tutti coloro che, per motivi di viaggio, studio o lavoro, hanno la necessità di conoscere il livello di qualità della vita della comunità LGBT.

Nel dettaglio le mappe prendono in considerazioni fattori come la legalizzazione o meno dei matrimoni omosessuali, la possibilità di cambiare il sesso, il diritto all’adozione, la presenza del reato di omofobia nella propria legislazione ecc. ecc.

L’ILGA Europe è una delle agenzie più attive al momento nel mondo. Come ogni anno ILGA-Europe ha pubblicato, lo scorso 13 maggio, il Rainbow Europe Package per valutare lo stato dei diritti delle persone LGBT in Europa.

L'Italia ha ottenuto il 25%, 6 punti percentuali in più rispetto all'anno scorso grazie alla strategia UNAR LGBTI. Dall’atto della sua costituzione, nel 1996, ILGA-Europe si è assunta la responsabilità di sviluppare il movimento LGBT in Europa e di tenere le relazioni con l'Unione Europea, il Consiglio d'Europa e l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa.

Nel 2001 la Commissione europea ha riconosciuto l’importanza di questo organismo per lo sviluppo di politiche antidiscriminatorie entro l'UE e si è impegnata a garantire all'associazione i fondi necessari per aprire un ufficio a Bruxelles e assumere del personale.

L’ILGA fotografa la situazione europea come un mosaico di contrasti: generosi passi avanti in Francia e Inghilterra, all'approvazione di divieti costituzionali o legali al matrimonio egualitario (Croazia e Slovacchia), alla diffusione delle leggi contro la cosiddetta propaganda omosessuale di altre leggi e politiche che restringono i diritti umani delle persone LGBT (Armenia, Bielorussia, Georgia, Lettonia e Ucraina).

Nel 2012 il Primo ministro svedese dà il belvenuto alla più grande conferenza Lgbt nella storia. Fu organizzata dall'ILGA

Ancora molto c’è da fare nel mondo in tema di diritti LGBT e l’ILGA ha contribuito in prima linea nel mondo all’affermazione di questi ultimi assicurando maggiore libertà anche per chi voglia spostarsi in tutto il mondo, andare a vivere in un altro paese per motivi di studio e di lavoro senza sentirsi minacciata o minacciato per il proprio orientamento sessuale, o semplicemente viaggiare con il proprio partner senza doversi nascondere.

Viaggiare, infatti, è sicuramente il modo migliore per sostenere l’associazione e saggiare i suoi successi.

ILGA: da 37 anni accanto alla comunità LGBT Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
ILGA: da 37 anni accanto alla comunità LGBT
apri
Offerte di viaggio