Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Il turismo parigino e il contraccolpo degli attentati

In seguito agli attentati del 13 novembre scorso si registrano pesanti ricadute sul settore viaggi da e per Parigi

Il turismo parigino e il contraccolpo degli attentati

Un numero circoscritto, ma comunque significativo, quello inerente le cancellazioni di voli e prenotazioni da e per Parigi dopo i tragici eventi dello scorso 13 novembre. A confermarlo, Federturismo: gli attentati dello scorso venerdì, infatti, sembrano destinati a rivoluzionare il nostro modo di viaggiare. Una situazione simile, ma ben più grave, a quella che era seguita agli attacchi di Charlie Hebdo che avevano, nell’immediato, generato un violento contraccolpo sul turismo francese.

A pochi giorni da una nuova ondata emotiva e di panico generale vengono registrate numerose disdette di prenotazioni non solo negli alberghi parigini ma anche, dato ancora più interessante, sui viaggi verso Roma acquistati da utenti francesi. Un naturale effetto collaterale degli ultimi traumatici eventi che ha portato anche i cittadini d’oltralpe a cancellare le proprie vacanze in Italia. Roma sarebbe tra le mete preferite dai rinunciatari per ovvie ragioni. Il valore simbolico della capitale italiana, unitamente alle minacce veicolate dall’ISIS sul web, rendono la città eterna un obiettivo sensibile. Il pensiero va, infatti, al prossimo Giubileo straordinario che richiederà uno sforzo senza precedenti in termini di misure di sicurezza e uomini impiegati.

C’è da sperare che il fenomeno, dai numeri ancora esigui, sia una fisiologica reazione del mercato del turismo online. Già gli attentati terroristici in Spagna ed in Gran Bretagna, avvenuti rispettivamente nel 2004 e nel 2005, avevano ingenerato un calo delle vendite nel settore alberghiero. Nei mesi a venire, tuttavia, la situazione era rientrata, a dimostrazione del fatto che i viaggiatori di tutto il mondo hanno scelto di non farsi paralizzare dalla paura di spostarsi.

Quello che il settore turistico dovrà affrontare sarà un adattamento alle nuove esigenze di sicurezza globale: maggiori controlli e nuove tempistiche in materia di voli aerei richiederanno una rinnovata disponibilità da parte degli esercenti nel conciliare richieste del turista e specificità delle mete in oggetto.

Ad esprimersi su questa inversione di tendenza anche la dirigenza della piattaforma Booking.com che, pur non pronunciandosi sui numeri delle cancellazioni, ha dichiarato come in questo momento si stia dando priorità all’assistenza ai clienti e alle strutture partner che si son trovate, loro malgrado, coinvolte nella vicenda parigina.

Il turismo parigino e il contraccolpo degli attentati Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 3 voti.
Articolo pubblicato il
Il turismo parigino e il contraccolpo degli attentati
apri
Offerte di viaggio