Serve aiuto?
02.92853971
Lun. - Ven. 9:30/19:00 | Sab. 9:30/13:00
Registrati

Il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo: faro d'arte e di cultura

Scopriamo insieme la storia e le glorie di uno dei teatri più importanti del mondo, il Mariinkij di San Pietroburgo, emblema della danza classica da fine '800 ad oggi

Il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo: faro d'arte e di cultura

Siamo a San Pietroburgo, città fiera dall'aspetto imponente e severo che nasconde un'anima profondamente romantica di grande vocazione artistica. Il suo nome richiama alla mente il grande Palazzo d’inverno, i fasti dell’imperialismo degli zar, e la Russia più bella e sofisticata di sempre.

Ed è proprio in questo scenario "sospeso" tra storia e favola che si trova uno dei teatri più importanti del mondo.

Si erge maestoso il Mariinskij in Piazza del Teatro. Esternamente colorato di un verde pastello, nasconde al suo interno tutta la magnificenza dei teatri lirici dell’ottocento romantico: affreschi e decorazioni dorate la fanno da padrona nella sala principale, ma stranamente in platea non ci sono le solite poltrone comode, ma delle normalissime sedie, come a sottolineare il consueto rigore che caratterizza questo popolo.

Andando a curiosare nella lunga e fortunata storia del Mariinskij, scopriamo che apre i battenti nel lontano 1860, e da lì in poi vede susseguirsi sul suo palcoscenico artisti di grande calibro, da Tchaikovsky, a Niijinsky, dall'immenso Nureyev, alla magica Ana Pavlovna.

Ed è sempre sul suo sontuoso palcoscenico che Marius Petipa e Lev Ivanov nel lontano 1865 regalarono al mondo uno dei balletti di repertorio più famoso di tutti i tempi: Il Lago dei Cigni.

Ad Ivanov dobbiamo anche le coreografie del celebre e commovente Schiaccianoci, un'opera unica che tra coreografie di incredibile grazia e musiche eccelse ci fanno vivere la vera atmosfera natalizia trascinando lo spettatore in un mondo incantato, dove i giochi prendono vita e, così come gli esseri umani, s’innamorano. Mentre è frutto della grande mente artistica di Marius Petipa e della sua fortunata collaborazione con la sublime musica del grande Tchaikovsky la memoria lasciata dai passi di un altro romantico balletto, La Bella Addormentata, che ancora oggi fa rivivere una magica storia d’amore sui palcoscenici in ogni angolo del Pianeta, facendo sognare grandi e piccini.

Dopo questo viaggio nei grandi fasti e nelle superbe memorie del glorioso passato di questa intramontabile struttura, torniamo ai nostri giorni per constatare come il Teatro Mariinsky sia ancora un faro della danza mondiale. Nella sua prestigiosa scuola si formano future prime ballerine ed Etoile della danza, una su tutte Svetlana Zakharova, dal 2003 anche prima ballerina al Bolshoi di Mosca, vera "dea" del balletto in grado di ammaliare il pubblico con le sue prodezze di danzatrice unite ad una sempre impeccabile esecuzione e interpretazione. Artista flessibile e poliedrica la potrete vedere trasformarsi in un cigno interpretando la dolce Odette e poi subito passare al personaggio della famelica ed intrigante figura di Odile nella variazione del cigno nero nel balletto Il Lago dei Cigni. Oppure ballare con grande carica e sensualità nel Don Quijote.

Per cui se siete così fortunati da trovarvi a San Pietroburgo, non lasciatevi sfuggire l’occasione di assistere ad uno degli spettacoli del Mariinskij, opere di altissimo livello che trasformano ogni performance artistica in un’esperienza indimenticabile, vero piacere per l’anima e per gli occhi.

Il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo: faro d'arte e di cultura Valutazione: 5.00 su 5 Basato su 2 voti.
Articolo pubblicato il
Il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo: faro d'arte e di cultura
I Più Letti
  • del giorno
  • della settimana
apri
Offerte di viaggio